PeaceLink Abruzzo

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Cento passi

    10 maggio 2014 - Lidia Giannotti
  • La verità su mafia e Stato: ora che si avvicina dobbiamo esserci
    "Prima che sia troppo tardi"

    La verità su mafia e Stato: ora che si avvicina dobbiamo esserci

    Perché il Presidio del 12 aprile? La Magistratura è l'Istituzione che i cittadini sentono più spesso dalla loro parte, e assumono così il compito di sostenerla a fronte di comportamenti indifferenti e magari ostili. E' così per la vicenda del Sostituto Di Matteo
    12 aprile 2014 - Lidia Giannotti
  • Verità sulla trattativa Stato-mafia e protezione per i Magistrati
    Il Presidio Nazionale a Roma

    Verità sulla trattativa Stato-mafia e protezione per i Magistrati

    Gli amici dell'associazione Agende Rosse che ci scrivono ci ricordano che l'appuntamento del 12 aprile a Roma ci riguarda tutti, che la mafia è un problema spaventoso per noi e tocca a tutti fare qualcosa, accanto ai Magistrati e a chi nelle Istituzioni vuole sconfiggerla davvero
    12 aprile 2014 - Lidia Giannotti
  • "La mafia uccide solo d'estate": una generazione sotto accusa
    Pif, esordisce come regista con “La mafia uccide solo d’estate” e si aggiudica il premio del pubblico della 31° edizione del “Torino Film Festival”

    "La mafia uccide solo d'estate": una generazione sotto accusa

    Pierfrancesco Diliberto accusa un'intera generazione, quella che durante gli anni '60 e '70 è diventata madre e padre. Genitori che hanno sempre cercato di proteggere i propri figli dalla mafia, ma così facendo non sono stati in grado di offrire loro la possibilità di scegliere.
    26 dicembre 2013 - Teresa Manuzzi

Solidarietà e sostegno ad Andrea Rosario Natale per il vile attacco subito!

Un atto di stile mafioso inaccettabile!
20 dicembre 2013

Domenica 15 Dicembre 2013 l'Assessore all'Ambiente del Comune di Fossacesia Andrea Rosario Natale (PRC - CambiAMO Fossacesia) scopre che nel campo di proprietà della sua famiglia sono stati barbaramente tagliati 29 piante di ulivo. Un chiaro gesto intimidatorio contro un'appassionato attivista ambientalista e un amministratore da sempre impegnato per la difesa del territorio, per la nascita del Parco Nazionale della Costa Teatina e per i Beni Comuni.

 

Il Forum Acqua e l'Abruzzo Social Forum, mentre si rendono disponibili a qualsiasi iniziativa di lotta e di impegno comune, esprimono la piena solidarietà, umana e politica ad Andrea ed alla sua famiglia. Nella risposta-proposta di Andrea sta il senso ed il futuro delle nostre lotte per ridare voce e vita a questo nostro martoriato ed amato territorio ed a chi ci vive. Un pensiero va anche agli ulivi ed al popolo di Palestina che gli occupanti vogliono sradicare. E come ci ricordano sempre i nostri amici e compagni indigeni maya: "HANNO TAGLIATO I NOSTRI RAMI MA NON HANNO POTUTO SRADICARE LE NOSTRE RADICI "( C.U.C.-Comitè de Unidad Campesina -GUATEMALA.

 

 

Le foto dei 29 ulivi barbaramente tagliati

http://www.peacelink.it/gallerie/gallery.php?id=196&i=18805

 

L’intervista ad Andrea di AbruzzoLiveTv

http://www.abruzzolive.tv/Fossacesia,_uliveto_tagliato._Natale:__C_entra_la_battaglia_per_il_Parco___In_passato_presa_di_mira_l_auto-_-_s_7459.html

 

 

Andrea non si lascerà intimidire e continuerà a resistere. Noi con lui:

"Grazie ancora a tutti. Mi avete commosso. Sopratutto avete fatto tornare il sorriso sul volto di mia Madre (che vi ringrazia e vi abbraccia simbolicamente tutti). Tra le varie telefonate sta prendendo corpo anche il progetto "L'Uliveto di Nazzareno" per trasformare questo luogo in un uliveto didattico che diventi un simbolo e serva a far crescere la CULTURA del RISPETTO per le idee, per le persone e per gli alberi e gli altri esseri viventi. Vi terrò informati sullo sviluppo di questo progetto che spero possa vedere la luce all'interno del Parco Nazionale Costa Teatina magari la prossima primavera. Continuiamo a testa alta. Non ci fermeranno. Le nostre idee come gli ulivi hanno radici profonde. Vi abbraccio" 

 

La denuncia di Andrea domenica 15 dicembre

"APPELLO AI FOSSACESIANI:
Stamattina un amico mi ha chiamato per avvertirmi di una cosa che ho sperato non fosse vera finchè i miei occhi non l'hanno dovuta vedere. 29 alberi di ulivo, alcuni della mia stessa età, alcuni più giovani, piantati e con fatica accuditi da mio Padre che li ha lasciati a mia sorella e a me, erano stati TAGLIATI. TAGLIATI e LASCIATI come monito sul campo. 29 insulti alla memoria di mio Padre. Chi ha fatto questo non è degno neanche di essere chiamato persona. CHIUNQUE SAPPIA O VENGA A SAPERE QUALCOSA E' PREGATO DI CONTATTARE I CARABINIERI, LA POLIZIA DI STATO O DI CONTATTARMI DIRETTAMENTE. RINGRAZIO TUTTI COLORO MI DARANNO UNA MANO. NON LASCIAMO IMPUNITO QUESTO GESTO CRIMINALE. All'autore del gesto un solo pensiero: SE PENSAVI DI INTIMIDIRMI PER FARMI LASCIARE UNA DELLE TANTE LOTTE CHE PORTO AVANTI TI SBAGLIAVI DI GROSSO. ORA HO 29 MOTIVI IN PIU'."


PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy