Diritti Animali

RSS logo

Mailing-list Lista Animalisti

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Lista Animalisti

...

Articoli correlati

Guardie Regina inglese, addio colbacco in pelle d'orso

In corso di sperimentazione un'alternativa ecologica.
12 maggio 2005
Fonte: www.ansa.it/
11.04.05

. Le guardie di Sua Maesta' presto potrebbero dire addio ai colbacchi in pelle d'orso che da quasi due secoli adornano il loro capo. E' in via di sperimentazione infatti un materiale sintetico piu' politicamente ed ecologicamente corretto che potrebbe essere un valido sostitutivo.
Da oltre dieci anni l'esercito britannico e' alla ricerca di un'alternativa alla pelliccia d'orso, sulla scia delle pressanti proteste degli animalisti che accusano le guardie di contribuire al massacro ogni anno di migliaia di orsi in Canada. Ma i reggimenti reali hanno sempre perorato la causa del colbacco sostenendo che l'uccisione di orsi in Nord America non e' in alcun modo legata alle pelli ordinate dall'esercito.
''Ventimila orsi neri vengono sterminati ogni anno in Nord America e di questi noi compriamo meno di 100 pelli all'anno per i colbacchi in pelliccia delle guardie'', ha spiegato al quotidiano britannico The Times un portavoce dei reggimenti reali incriminati, fra i quali figurano i granatieri, le guardie scozzesi, irlandesi e gallesi.
Il principe Harry, che ha poco iniziato il suo addestramento all'accademia militare di Sandhurst, potrebbe diventare una delle prime guardie gallesi ad indossare il nuovo copricapo di pelo artificiale se si unira' al corpo come originariamente aveva indicato di voler fare. Tuttavia ora il terzo in linea di successione al trono britannico appare piu' propenso ad abbracciare altri reggimenti come The Blues o The Life Guards of the Household Cavalry.

Frattanto Peta (People for the Ethical Treatment of Animals), una delle piu' potenti organizzazioni a tutela degli animali, sta pianificando una manifestazione di protesta contro la regina Elisabetta che parte oggi per una visita ufficiale in Canada. Un membro dell'associazione intende travestirsi da orso e tampinare cosi' vestito la sovrana per tutto il suo soggiorno nel paese, che durera' dieci giorni.
''E' scandaloso che gli orsi continuino ad essere uccisi in Canada per un cappello che in Gran Bretagna ha una funzione cerimoniale'', ha affermato sdegnato Andrew Butler, coordinatore della campagna anti-colbacco della Peta. Ma il ministero della Difesa britannico insiste: ''gli orsi non sono ammazzati per le pellicce. La pelle d'orso e' presa da animali uccisi da Ranger canadesi o cacciatori autorizzati''. Mentre le polemiche infuriano senza sosta, si attendono con ansia i risultati dei test sulle pelli ecologiche che potrebbero presto essere usate per i controversi copricapo.
I tentativi effettuati fino ad ora per trovare un valido sostitutivo sono stati tutti un fallimento. I materiali sintetici precedentemente testati quando si bagnavano, cosa ben facile nella piovosa Gran Bretagna, si afflosciavano compromettendo il dignitoso aspetto delle impettite e austere guardie. Adesso si vedra'.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy