Diritti Animali

RSS logo

Mailing-list Lista Animalisti

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Lista Animalisti

...

    Arriva dall'America il primo topo da laboratorio virtuale

    Una notizia teoricamente positiva, ma praticamente ininfluente nel diminuire gli esperimenti sugli animali. Come ci spiega Stefano Cagno
    Stefano Cagno
    Fonte: AVI/Libero - 01 giugno 2005

    La notizia
    Arriva dall'America il primo topo da laboratorio virtuale; la compagnia bio-farmaceutica Entelos ha infatti sviluppato un modello computerizzato che riunisce tutte le conoscenze accumulate dalla scienza medica relativamente alla fisiologia e alla genetica delle cavie, e ciò allo scopo di fornire agli studiosi un agile strumento di sperimentazione che possa ridurre il numero dei topi utilizzati in laboratorio per effettuare test scientifici.
    Stando agli attivisti per i diritti degli animali ogni anno negli istituti di ricerca vengono uccisi circa 18 milioni di animali e tra le specie adoperate a scopo sperimentale il record tocca ai topi e ai ratti. Per ridurre al minimo le "vittime" della ricerca molti gruppi di studiosi hanno iniziato a utilizzare modelli virtuali che, sebbene non possano sostituire la sperimentazione clinica (a cui spetta sempre l'ultima parola), possono però eliminare buona parte dei test pre clinici (necessari ad esempio per valutare la non pericolosità di una certa procedura - piuttosto che la sua efficacia curativa - e così via). In accordo con l'American Diabetes Association, la Entelos ha sviluppato allora questo topo virtuale che consiste in una simulazione computerizzata e riunisce in sé tutti i dati raccolti su tale specie nel corso di molti anni dallamedicina e dalla biologia; l'obiettivo è abbreviare e rendere un po' meno cruente le sperimentazioni animali relative al diabete di tipo 1.

    Il commento di Stefano Cagno
    Questa è l'ennesima notizia comparsa sui mezzi di comunicazione di massa negli ultimi anni, teoricamente positiva, praticamente ininfluente nel diminuire gli esperimenti sugli animali.
    Questo topo virtuale, come diversi altri proposti e brevettati nel recente passato, potrebbe da subito eliminare parecchi esperimenti sugli animali, ma i vivisettori considerano ancora questo tipo di tecnologie un supporto ai loro esperimenti e non un metodo sostitutivo.
    Purtroppo oltre a sviluppare, brevettare e utilizzare tali tecnologie, negli anni futuri dovremmo ancora seriamente e duramente impegnarci affinché cambi la mentalità, non solo della gente, ma soprattutto di alcuni ricercatori ancorati a schemi vecchi e obsoleti.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy