Diritti Animali

RSS logo

Mailing-list Lista Animalisti

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Lista Animalisti

...

    Oggi parte la caccia a 325 mila cuccioli. L' attrice: stop al massacro

    L' invettiva e le lacrime di B.B. In Canada per salvare le foche

    Il primo ministro si rifiuta di riceverla dopo una lettera che gli dava dell' imbecille
    25 marzo 2006 - Mario Porqueddu
    Fonte: www.corriere.it
    24.03.06

    Brigitte Bardot Gli attivisti si sono rivolti alle catene di ristoranti Usa. «Non comprate cibo canadese finché la strage non finirà». Perché anche quest' anno, nel Golfo di St Lawrence, la caccia sta per cominciare. Gli animalisti la vedono così: uomini con fucili e grosse mazze massacrano le foche, in particolare i piccoli nati da un paio di settimane che non sanno ancora nuotare e hanno appena iniziato a cambiare pelliccia. Il governo di Ottawa la spiega in un altro modo: tra i ghiacci al largo del Canada orientale vivono 6 milioni di foche, il triplo rispetto agli anni ' 70. L' economia di quelle regioni è in crisi da quando, alla fine degli anni ' 90, gli stock di merluzzo sono diminuiti, gli abbattimenti servono a risollevarla e sono regolati. Nel 2006 si potranno colpire 325 mila esemplari, ma senza farli soffrire - dicono le autorità - «con un solo colpo al cervello o una pallottola».

    IL PIANTO DI BRIGITTE BARDOT - Brigitte Bardot, che ha consacrato la vita alla protezione degli animali, ha supplicato le autorità del Canada: «Fermate il massacro». L' attrice francese ha 71 anni e da trenta lotta contro la caccia. È stata a Ottawa negli anni ' 70. Si fece fotografare sul ghiaccio assieme ai cuccioli e diede linfa a una grande campagna internazionale. Gli Usa misero al bando i prodotti di foca canadesi nel 1972. L' Europa smise di importare pelli di cucciolo nel ' 83. In Canada ci fu una moratoria. Fino al termine degli anni ' 90, poi la caccia riprese. Ora la Bardot è tornata: «Prima di morire - ha detto B.B. - voglio vedere finire questo genocidio di animali». Era seduta davanti a un poster dove una foca gigante prende a mazzate un bimbo appena nato e grondante sangue. Si è messa a piangere mentre i suoi assistenti mostravano un video con foche in agonia annegate nel loro sangue. «Il Canada è ricco, non ha bisogno di vendere pelle, olio, grasso e polvere dei peni delle foche, considerata un afrodisiaco in Asia». Prima, con una lettera, aveva chiesto un incontro al premier Stephen Harper. Gli ha scritto: «Solo gli imbecilli non cambiano idea». Harper non ha ricevuto l' attrice. Negli anni scorsi si sono schierati con le foche il Dalai Lama e Charles Aznavour, Kim Basinger e Juliette Binoche. E all' inizio di marzo Paul McCartney e la moglie Heather Mills hanno posato con i cuccioli per persuadere il premier a incentivare l' eco-turismo come risorsa per la regione. Invano.

    LA POSIZIONE CANADESE - Ottawa spiega che è un provvedimento necessario per controllare il numero di foche, mantenere la loro popolazione in salute e dare una mano all' economia locale. La campagna potrebbe fruttare l' equivalente di circa 14 milioni di euro grazie al commercio di carne e pelli, destinate all' industria della moda e acquistate, di solito, da Norvegia, Cina e Russia. «Chi viene da fuori a spiegare alla gente del posto che non deve partecipare a un' attività che dà da mangiare ai loro figli non ha capito nulla» taglia corto Phil Jenkins, portavoce del ministero della Pesca di Ottawa. La caccia a St Lawrence dovrebbe partire domani. Poi continuerà al largo di Terranova ad aprile. Quest' anno i lastroni sono sottili e stanno andando alla deriva, lontano dal Golfo. Gli animalisti e BB sperano nelle correnti.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy