Diritti Animali

RSS logo

Mailing-list Lista Animalisti

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Lista Animalisti

...

    Morta per amore

    Ma a ben guardare Nina è morta perché, una volta di più, un animale selvaggio è stato chiuso in un recinto inadatto
    22 agosto 2004 - Cristina Nadotti
    Fonte: www.repubblica.it
    22.08.04

    komodo Non è vero che non si muore per amore. Sembrerebbe siano capaci di perdere la vita per l'altro sesso perfino i draghi di Komodo, e allora è una tragedia nella tragedia. Nina, una femmina di drago di Komodo che viveva nello zoo di Londra, è caduta da un'altezza di oltre due metri, mentre cercava di scalare una parete che la divideva da un altro recinto. Dall'altra parte c'era un altro drago di Komodo, maschio. Ma a ben guardare Nina è morta perché, una volta di più, un animale selvaggio è stato chiuso in un recinto inadatto. E insieme all'amore inseguiva la libertà. Sulla morte di Nina, esemplare della specie di lucertola più lunga la mondo, è stata aperta anche un'inchiesta giudiziaria.

    Sono tempi duri per gli zoo, sempre più spesso sotto accusa per gli spazi angusti e non adatti ad alcuni animali. Il responsabile della struttura londinese assicura: "Il recinto era stato ideato seguendo i consigli dei maggiori esperti di rettili al mondo, ma inaspettatamente Nina ha superato ogni previsione sull'agilità della specie".

    Un'affermazione che lascia perplessi. Si sa che i draghi di Komodo, che misurano fino a tre metri di lunghezza, sono degli ottimi corridori sulle brevi distanze e che hanno arti robusti e unghie molto resistenti, che forniscono un'ottima presa su molte superfici. Chi ha vissuto in Indonesia sa anche che se si vive al terzo piano di una casa non è difficile trovarsi davanti un varano, specie molto simile al drago di Komodo, che scala anche le pareti.

    Quella dello zoo londinese, insomma, è proprio una brutta storia, anche perché si stima che siano rimasti solo circa 5000 draghi di Komodo in libertà. Il governo indonesiano ha avviato una campagna per la salvaguardia della specie e l'interesse per questi rettili, considerati le lucertole più grandi al mondo, è cresciuto notevolmente negli ultimi anni.

    Lo zoo di Londra aveva puntato molto su Nina, che era arrivata nello zoo solo un mese fa, proprio per diventare l'attrazione della struttura insieme al compagno Raul. "Ristrutturare" un recinto per fare spazio a un nuovo ospite non è una cosa semplice. Non basta essere un esperto di rettili per sapere di cosa ha bisogno un drago di Komodo. Nina, più che verso l'amore, è morta per andare verso la libertà.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy