Conflitti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Pulizie etniche" nella Repubblica Centrafricana?


    Dopo il rapimento di bambini 10.000 nomadi sono fuggiti dal terrore
    delle milizie - anche i contadini musulmani minacciati dalla cacciata
    13 maggio 2005 - Associazione per i popoli minacciati / Gesellschaft für bedrohte Völker"

    Più di 10.000 nomadi Mbororo e contadini musulmani del popolo dei Fulbe,
    secondo informazioni dell'Associazione per i popoli minacciati (APM),
    dal gennaio 2005 stanno scappando dalla parte occidentale della
    Repubblica Centrafricana verso il vicino Camerun e la Nigeria. Essi
    fuggono dal terrore delle milizie che, con assalti e rapimenti notturni,
    terrorizzano la popolazione. I miliziani vengono reclutati per lo più
    tra ribelli e mercenari provenienti dal Ciad che hanno aiutato l'attuale
    Presidente della Repubblica Centrafricana, Francois Bozizé, nel suo
    golpe violento del marzo 2003. Da allora saccheggiano con la compiacenza
    delle autorità delle zone occidentali che sono ricche di diamanti, oro e
    uranio. Le organizzazioni umanitarie nazionali e internazionali come
    anche i Vescovi cattolici hanno protestato inutilmente contro gli
    arbitri delle milizie e la loro impunità.

    Gli aggressori con liste alla mano di tutti gli abitanti dei villaggi,
    hanno finora rapito più di 1000 bambini, per estorcere il riscatto alle
    loro famiglie di appartenenza. Con la vendita dei propri animali i
    nomadi potrebbero riscattare i propri figli ma, per paura di nuove
    aggressioni, preferiscono fuggire. Con la perdita delle mandrie
    perderebbero comunque le basi per il proprio sostentamento e sarebbero
    soggetti a impoverimento e fame. Anche in Camerun non sono comunque al
    sicuro da saccheggi di miliziani. Questo è quanto ha riportato il
    rappresentante dell'Alto Commissariato per i Profughi dell'ONU in
    Camerun, Jacques Franquin, il 14 aprile 2005 nella capitale Yaoundé a
    proposito dei continui attacchi da parte delle milizie attive, a cui
    sono soggetti i nomadi Mbororo in fuga anche nelle zone nordorientali
    del paese.

    La Repubblica Centrafricana è uno dei paesi più poveri al mondo. La
    popolazione ammonta a soli 3,9 milioni di abitanti in uno stato grande
    il doppio della Germania. L'aspettativa media di vita si attesta sui 40
    anni. Il 67% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà.
    Adesso anche i nomadi Mbororo, che sono benestanti, e i contadini
    stanziali Fulbe sono minacciati dall'impoverimento. Dopo la messa in
    fuga dei nomadi, soprattutto nelle ultime settimane, i miliziani hanno
    concentrato le azioni di terrore sempre più sui contadini musulmani. I
    Musulmani rappresentano solamente il 15% della popolazione dello stato
    che è a maggioranza cristiana.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies