Conflitti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • La guerra uccide non solo d'estate
    Le parole di saluto di Salar Hussein mi arrivano dirette allo stomaco: “Pregate per noi”. Nella loro naturalità, dicono più di tanti discorsi.

    La guerra uccide non solo d'estate

    Il popolo curdo consapevole di avere vissuto una pace provvisoria. La minoranza yazida memore di innumerevoli persecuzioni nel passato. La storia sembra ripetersi ma questa volta il rischio di sconvolgimenti permanenti nei popoli della regione è tragicamente reale.
    15 agosto 2014 - Andrea Misuri
  • Dino Frisullo, la militanza più appassionata e innamorata di giustizia, di libertà, di …umanità

    Dino Frisullo, la militanza più appassionata e innamorata di giustizia, di libertà, di …umanità

    "Ha percorso strade difficili, molto spesso lasciato solo, forse perché chiedeva troppo a sé e agli altri. Forse perché il suo amore per la giustizia era assoluto, impaziente dei tempi, impaziente e indignato."(i suoi amici)
    Io non credo nei confini, nelle barriere, nelle bandiere. Credo che apparteniamo tutti, indipendentemente dalle latitudini e dalle longitudini, alla stessa famiglia, che è la famiglia umana.(Vittorio Vik Utopia Arrigoni)
    5 giugno 2014 - Alessio Di Florio
  • Dino Frisullo. 10 anni dopo lotta ancora insieme a noi

    Dino Frisullo. 10 anni dopo lotta ancora insieme a noi

    "D'ora in avanti in ogni sguardo sperduto e impaurito di immigrati o profughi che incontrero' so che vedrò Dino, il mio sorriso a loro sarà anche per lui."(Luisa Morgantini)
    "Ha percorso strade difficili, molto spesso lasciato solo, forse perché chiedeva troppo a sé e agli altri. Forse perché il suo amore per la giustizia era assoluto, impaziente dei tempi, impaziente e indignato."(i suoi amici)
    5 giugno 2013 - Alessio Di Florio
  • Jalal Talabani, un uomo d’azione e di pace
    Il presidente iracheno dal 17 dicembre scorso è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Baghdad. Era stato operato al cuore negli Usa nel 2008 e il 17 settembre era rientrato in Iraq dopo essere stato tre mesi in cura in Germania.

    Jalal Talabani, un uomo d’azione e di pace

    In occasione delle ultime elezioni politiche, nella primavera di due anni fa, alle prime ombre della sera Sulaimaniya si trasformava. Nel frastuono dei clacson e delle musiche a tutto volume delle auto, migliaia di giovani si riversavano nel centro cittadino. Una scenografia accattivante, che faceva quei giovani partecipi di un progetto comune. Un coinvolgimento più simile a quello di chi aveva vent’anni nel nostro ultimo dopoguerra che a un giovane dell’Europa attuale, stressata tra spread e default. Ecco, questa è l’altra immagine che mi viene alla mente. La voglia di partecipazione e la scoperta della ritrovata possibilità di scegliere, che univa quei giovani. Protagonisti del proprio futuro.
    E’ questo il patrimonio di valori e speranze che Jalal Talabani ha saputo trasmettere al proprio popolo.
    21 dicembre 2012 - Andrea Misuri
Comunicato nazionale

Alle amiche e agli amici del popolo kurdo

A tutti i compagni e le compagne dell'associazione nazionale Azad, alle realtà territoriali che esprimono solidarietà con il popolo kurdo e i territori del Kurdistan
9 gennaio 2006

Nel territorio modenese si svolgerà sabato 4 e domenica 5 febbraio 2006 un incontro nazionale con il popolo kurdo , i suoi responsabili politici in Italia , ed esponenti europei. Tale incontro ci vedra' tutti/e impegnati/e in una discussione che prevedrà almeno i seguenti punti :
-nella giornata di sabato i nostri interlocutori kurdi ci illustreranno l? attuale situazione geopolitica nel Kurdistan ( turco, irakeno, ?) ,le iniziative intraprese e da intraprendere in Europa e una agenda politica( incontri , manifestazioni, report ecc.); nella stessa giornata sono previste discussioni sulle campagne di solidarieta? con le popolazioni in Kurdistan , in particolare si tenterà di costruire una iniziativa collettiva a carattere europeo denominata "Osservatorio sulla situazione kurda" , definendo una operazione di osservatori europei a rotazione ( non solo dunque nel viaggio per il Newroz come una tantum) ; inoltre discussione aperta sulla questione kurda nel suo insieme; la campagna per la libertà del Presidente Ocalan e la revisione del suo processo; un punto sui progetti iniziati o da proporre con gli enti locali italiani;

-nel tardo pomeriggio del sabato si terrà una iniziativa pubblica sulla questione kurda che si sta ancora preparando. L'intenzione e' quella di aprire un vasto dibattito con la societa' italiana , la politica e i partiti della coalizione dell'Unione in vista delle elezioni politiche per non perdere d'occhio la questione kurda come questione europea ed irrisolta. Sono invitati a partecipare al dibattito i responsabili esteri dei partiti politici che compongono la coalizione dell'Unione.

-Dopo l'iniziativa pubblica si terrà una cena sociale a sottoscrizione a base di piatti della cucina tradizionale kurda.

-Nella giornata di domenica , si affronterà soprattutto la questione della campagna di solidarietà con il popolo kurdo legata al viaggio in Turchia e Kurdistan in occasione del Newroz - il capodanno kurdo 2006.

E chiaro che questo e' un programma di incontri di massima. D?ora in avanti bisognerà costruire insieme questo appuntamento nazionale . Innanzitutto segnare in agenda l'impegno ad esserci tutti e due i giorni, anche per organizzarci collettivamente per il pernottamento; preparare proposte da far girare in rete per guadagnare tempo nella due giorni; alle realtà territoriali l'invito di portare materiali, report, invitando rappresentanti degli enti locali. Un invito particolare e' diretto ovviamente a tutti/e coloro che almeno una volta sono stati in Kurdistan in delegazione.

L'ubicazione degli incontri sarà quanto prima divulgata.

Note:

Contatti : mailing list kurdistanazad@yahoogroups.com ,
uiki.onlus@fastwebnet.it (ufficio kurdo)mail ass.azad@libero.it (azad);
uiki 06636892 - 3281185099 - Ass. Azad mobile 3391774093 (juri)

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies