Conflitti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Adesso può baciare lo schermo
    Aumentano i matrimoni “virtuali”

    Adesso può baciare lo schermo

    Internet rivoluziona il giorno più bello per antonomasia
    16 dicembre 2013 - Sarah Maslin Nir
  • Da Tahrir a Taksim: Le interferenze occidentali
    Da Opportunismo intellettuale a Opportunismo politico

    Da Tahrir a Taksim: Le interferenze occidentali

    La "Primavera araba" è stata una opportunità che Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia hanno preso al volo per rimodellare il Medio Oriente e per garantirsi che questi fervori rivoluzionari diano sempre risultati di loro gradimento .
    26 giugno 2013 - Ramzy Baroud
  • Raccontiamolo alle madri dei bambini massacrati:

    Iraq: Crimini di guerra, Bugie e Statistiche

    Un sondaggio dell' NDI rivela che dopo la distruzione del paese, malgrado un milione e mezzo di tombe, milioni di orfani, quattro milioni di sfollati e una carneficina che continua ogni giorno, da quasi un decennio - le cose stanno migliorando. Quasi da non crederci.
    Felicity Arbuthnot
  • A meno che non fermiamo... "La schiavitù del debito"
    Ecco come fece crollare l’Impero Romano e perché ci distruggerà.

    A meno che non fermiamo... "La schiavitù del debito"

    Il debito sempre è stato la causa principale che ha prodotto forti cambiamenti sociali, anche se con forme sempre diverse e con scenari differenti.
    25 dicembre 2011
Egitto

Frammenti di rivoluzione

Cristiani e Musulmani uniti in preghiera a Tahrir Square
Francesco Iannuzzelli7 febbraio 2011 - Francesco Iannuzzelli

Brothers

Durante la preghiera del venerdi' precedente, alcuni criminali avevano rubato molte scarpe lasciate dai fedeli mulsumani al di fuori delle moschee e cosparso di chiodi alcune strade che portavano a Tahrir Square, in modo da impedire loro di arrivare alla grande manifestazione prevista per quel giorno.
Venerdi' scorso i Cristiani Copti si sono mobilitati per proteggere le moschee durante la preghiera e impedire atti simili.

Ieri, domenica 6 febbraio, si e' svolta una Messa Cristiana in Tahrir Square, con i musulmani che hanno protetto l'evento e si sono uniti in preghiera ai cristiani presenti.

Ecco alcuni frammenti da diverse fonti (Twitter, Facebook, blogs) che descrivono l'evento.

Egypt: "Thank you Moubarak for bringing us close together"

"Sto andando a Tharir per la Messa Cristiana. Mio padre, un musulmano 73-enne malato e con la barba lunga, viene con me"  (tweet by @sanl...)

"Mohamed dei Fratelli Musulmani ha dichiarato che partecipera' alla preghiera Cristiana e dira' Amen insieme ai Cristiani" (tweet by @karimsa...)

"Sono appena tornata dalle preghiere cristiane e musulmane in Tahrir Square.
A tutti quelli che provano a spaventarci: non mi sono mai sentita cosi' sicura e orgogliosa in vita mia." (tweet by @rania...)

Cristiani e Musulmani hanno recitato all'unisono il "Padre Nostro" in Tharir Square domenica, in un emozionante momento di unita'. (Daily News Egypt)

Un religioso musulmano tiene in mano il Corano e una croce Cristiana durante un momento della preghiera comune che si e' svolta al Cairo

Nonostante le pessime condizioni meteorologiche e segnali di stanchezza tra i protestanti, migliaia di persone sono ancora a Tahrir Square.
Un prete copto e un clerico musulmano hanno commemorato insieme i morti di questi giorni di protesta, mentre la folla cantava "Eid Wahda" ("Una unica mano") per esprimere solidarieta' interconfessionale.
Sono seguite preghiere di ambedue le religioni.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies