Conflitti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Guerra umanitaria in Kosovo? Hanno espiantato organi e trafficato droga
    La verità nascosta

    Guerra umanitaria in Kosovo? Hanno espiantato organi e trafficato droga

    Una guerra voluta dalla Nato e che D'Alema difese perfino in un libro titotalo "Gli italiani e la guerra"
    15 dicembre 2010 - Alessandro Marescotti
  • I Rom: dal Kosovo al Casilino 900

    Storia incredibile di alcune famiglie rom, imparentate tra loro, che dagli anni novanta in poi, quando il clima sociale e politico in Kosovo cominciava a farsi pesante, lasciarono le loro case per raggiungere l'Italia. Pensavano di essersi lasciati alle spalle l'inferno. Arrivarono, invece, al CASILINO 900.
    10 settembre 2009 - Raffaele Coniglio
  • D'Alema, vittima dei bombardamenti Nato
    L'appello pubblico di PeaceLink: "Bisogna chiedere scusa alle vittime innocenti"

    D'Alema, vittima dei bombardamenti Nato

    Il messaggio è arrivato ai suoi indirizzi e-mail, che vengono letti dai suoi assistenti, tra l'altro pagati anche con i nostri soldi. Il risultato è stato il silenzio assoluto. Questa è la coscienza di Massimo D'Alema.
    28 maggio 2009 - Alessandro Marescotti
  • A dieci anni dal bombardamento NATO della televisione nazionale serba
    Furono uccise 16 persone e violate le Convenzioni di Ginevra

    A dieci anni dal bombardamento NATO della televisione nazionale serba

    Oggi chiediamo che l'allora Presidente del Consiglio Massimo D'Alema offra pubblicamente le proprie scuse ad ognuna delle vittime con un atto formale e solenne.
    19 aprile 2009 - Alessandro Marescotti

Ultim'ora dal Kosovo

“Tramite telefono siamo riusciti a contattare colleghi e amici sparsi per il Kosovo durante la serata di ieri. E la situazione non e’ per niente bella”.
18 marzo 2004 - Catherine Dickehage - ICS
Fonte: ICS - Consorzio di Solidarietà internazionale
http://www.icsitalia.org

“Tramite telefono siamo riusciti a contattare colleghi e amici sparsi per il Kosovo durante la serata di ieri. E la situazione non e’ per niente bella”.
Così ci racconta Marco Bruccoleri, responsabile ICS in Kosovo.
“Qui a Pristina ci sono stati colpi di armi da fuoco fino a notte tarda, hanno assaltato la sede generale delle nazioni unite che e’ stata evacuata ma questa mattina la situazione appare calma anche se la citta’ e’ blindata”.

A Mitrovica tutti gli internazionali sono stati evacuati dentro la Jugobanka a sud della citta’ “protetti” dalle forze di polizia internazionale e della KFOR. “A Prizren, purtroppo, la folla scatenata ha dato alle fiamme “Il Bogoslovia” - il piu’grande seminiario ortodosso del Kosovo – già Rifugio Collettivo Temporaneo (TCS) riabilitato e gestito da ICS dopo la guerra del 1999” prosegue Bruccoleri. Inoltre, sono state date alle fiamme la parte alta della citta’ vecchia dove c’erano le case serbe, tutte le chiese ortodosse della citta’, sfasciate le vetrate del palazzo delle NU e bruciato parecchie vetture sempre delle NU.

A Caglavica dove era stato ferito il ragazzo serbo lunedi’ notte ci sono stati scontri violenti fino a notte tarda e i serbi sono stati evacuati.
“Delle altre citta’ (Giljane, Urosevac, Pec) sappiamo di certo che sono successe le stesse cose anche se siamo in attesa di riscontri diretti” conferma sempre Bruccoleri. I morti sembra siano saliti a 22 di cui 8 a Mitrovica e 12 nelle altre aree coinvolte dagli scontri; i feriti salgono a circa 600.

Note:

Catherine Dickehage
Responsabile Ufficio Stampa
ICS - Via Salaria 89, 00198 Roma
Tel +39 06 85355081 Fax +39 06 85355083
Cell. +39 38 5814954
http://www.icsitalia.org

Per interviste sul campo:
Catherine Dickehage
348 5814954

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies