Conflitti

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Le armi e la difesa del colosso africano
    Nigeria

    Le armi e la difesa del colosso africano

    28 aprile 2011 - Vincenzo Gallo
  • Responsabilità (Sociale) di ENI
    Eni e la mancata cessazione (a tutt'oggi) della dannosa tecnica di gas flaring

    Responsabilità (Sociale) di ENI

    ENI ha ricevuto il Premio per la Responsabilità Sociale d'Azienda dalla FPA, negli stessi giorni in cui un servizio di Report metteva in evidenza incongruenze e anomalie nell'operato della compagnia nella regione del Delta del Niger
    4 luglio 2009 - Ivan Flammia
  • Riesplode la violenza tra comunita' religiose in Nigeria

    Jos teatro di scontri di religiosi

    Come avvenne nel 2001, Jos e' ancora una volta al centro di violenze tra le opposte fazioni cristiane e musulmane, mentre i partiti politici lottano per spartirsi le rendite el petrolio
    2 dicembre 2008 - Matteo Figus
  • Respinta la richiesta di annullamento delle elezioni presidenziali

    Yar’Adua confermato presidente dal tribunale

    Atiku Abubakar e Muhammadu Buhariu vedono respinta la richiesta di annullamento delle presidenziali, ma annunciano ricorso alla Corte Suprema.
    28 febbraio 2008 - Matteo Figus

Nigeria: se il petrolio è sinonimo di povertà

3 novembre 2004 - Matteo Figus

Il Niger Delta e’ una delle aree petrolifere piu’ importanti del mondo, una zona capace di fornire energia a molti paesi industrializzati. Regione ricca di risorse, con petrolio e gas naturale in enormi quantita’, e’ allo stesso tempo simbolo di poverta’, di sfruttamento e di violazione dei diritti umani, con sullo sfondo guerriglie e intrighi politici.
Il Niger Delta poche volte trova spazio nelle nostre notizie, eppure dal 1993 a oggi e’ ininterrotto lo scontro tra etnie locali e governo federale nigeriano per un diritto essenziale, la terra e la dignita’ di vivere su di essa in pace. Protagonisti di questo scontro sono anche le grandi multinazionali del petrolio, spesso partecipi di violazioni dei diritti di queste popolazioni, alleandosi a sanguinari dittatori o consociate di corrotti politici.
Due gli esempi piu’ illuminanti, la rivolta del popolo Ogoni (che culmina con l’impiccaggione di Ken Saro-Wiwa), e gli scontri nell’area del Niger delle popolazioni Ijaw.
Questo e’ un breve resoconto storico-politico, utile per comprendere le attuali dinamiche che stanno rendendo la federazione nigeriana una vera bomba ad orologeria. Uno sguardo ad un passato solo cronologicamente inteso, ma di incredibile attualita’, dove le date sono solo un elemento e la sostanza e’ sempre la stessa. Solo in questo modo si puo’ meglio comprendere il ruolo e l’azione del Niger Delta People’s Volunteers Force (NDPVF), la guerriglia guidata da Aljhaji Dokubo Asari, che ha ripreso la lotta contro il governo federale di Olusegun Obasanjo e le multinazionali del petrolio.

Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies