Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

    Domenica di vento da ILVA, scattano le "misure di precauzione" del sindaco di Taranto

    Il comunicato di Peacelink
    16 gennaio 2016 - Redazione Peacelink

    Ippazio Stefano

    Arriva il vento dall'area industriale ILVA di Taranto ("Wind Day") e scattano le misure di precauzione del Sindaco. Ma riguardano solo il traffico e l'apertura e la chiusura delle finestre.

    Domenica 17 gennaio il Sindaco di Taranto applica i "Wind Days per i cittadini" e fa deviare il traffico dal quartiere Tamburi, il quartiere di Taranto storicamente più inquinato dall'ILVA.

    Ai cittadini sono consigliate le finestre chiuse nei momenti di massimo inquinamento, ossia prima delle ore 12 e dopo le ore 18.

    Vogliamo far notare tre cose.

    La prima è che il Sindaco di Taranto si muove dopo l'annuncio di PeaceLink di portare ai carabinieri tutti i dati sui Wind Days e sui picchi di inquinamento correlati.

    La seconda cosa che vogliamo far notare è che il Sindaco vuole che la città si adegui alle emissioni dell'ILVA, ma non interviene sulla fonte emissiva.

    La terza è che il Sindaco è un pediatra, e lui sa bene che c'è un eccesso di tumori tra i bambini di Taranto del 54%: è tutta colpa del traffico?

    Se il problema fosse il traffico, come mai i provvedimenti scattano quando il vento proviene proprio dalla zona dell'ILVA?

     

     

    Alessandro Marescotti
    Presidente nazionale di PeaceLink

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies