Editoriale

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Ma si preferisce parlare di altro

La lobby del "complesso militare-industriale" oggi fa affari d'oro

Nonostante la crisi economica, le risorse destinate al "complesso militare industriale" stanno aumentando. Il rapporto annuale dello Stockholm International Peace Research Institute è drammaticamente documentato in merito.
1 maggio 2017 - Alessandro Marescotti

Eisenhower, nel suo "Discorso di addio" del 17 gennaio 1961 ammise che esisteva un "complesso militare-industriale" che influenzava in maniera palese o occulto le scelte politiche. E disse che "dobbiamo guardarci le spalle" nei confronti del "complesso militare-industriale", avvertendo: "Il potenziale per l'ascesa disastrosa di poteri che scavalcano la loro sede e le loro prerogative esiste ora e persisterà in futuro. Non dobbiamo mai permettere che il peso di questa combinazione di poteri metta in pericolo le nostre libertà o processi democratici".

Spese militari


Oggi quella lobby sta ottenendo frutti insperati.

Nonostante la crisi economica, le risorse destinate al "complesso militare industriale" stanno aumentando.
Il rapporto annuale dello Stockholm International Peace Research Institute è drammaticamente documentato in merito.

Leggiamo su Repubblica: "Quello che in decenni passati i migliori economisti critici americani battezzarono “il complesso militare-industriale” gode insomma di ottima salute. Tanto piú che i dati del SIPRI non includono né il commercio di armi leggerecome pistole, fucili da combattimento, bazooka, lanciarazzi portatili, né le spese di paesi chiusi a riccio con una censura assoluta, come la Corea del Nord".

E in Italia che succede?

Per sviare l'attenzione dal problema - chi grida allo scandalo per l'aumento delle spese militari? - è oggi utilissimo sollevare polveroni sugli immigrati, che di quelle scelte militari e di guerra sono le prime vittime.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)