Emergenza

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Grazie a chi ha espresso solidarieta'

    Destineremo ai progetti di pace e solidarietà di padre Kizito in Africa i fondi raccolti per l'emergenza legale

    Per via della causa civile ormai nota (in cui ci veniva chiesto un risarcimento per 50 mila euro "per danni") abbiamo dovuto avviare una campagna di raccolta fondi con l'apposita causale "emergenza legale". E' stato costituito un Comitato dei Garanti con lo scopo di inviare i fondi raccolti ai progetti di padre Kizito in Africa. Nel caso tali fondi raccolti fossero stati superiori alle spese legali del processo, avevamo annunciato pubblicamente che essi sarebbero andati ai progetti realizzati a Nairobi da Amani, i quali come è noto fanno riferimento a padre Kizito.
    16 febbraio 2005 - Associazione PeaceLink

    Il comitato dei garanti è formato da:
    - AIFO
    - MISSIONARI COMBONIANI BARI
    - NIGRIZIA
    - PADRE KIZITO E AMANI

    Vorremmo ringraziare coloro i quali dal dicembre del 2002 di sono stretti attorno a PeaceLink esprimendo solidarieta'. La citazione in giudizio ha sottratto tempo al nostro volontariato per la pace. E ci ha emotivamente turbati.

    Ma non ci toglie la fiducia di sperare che alla fine gli strumenti preziosi del dialogo e della legalita' possano prevalere. La risoluzione positiva dei conflitti serve far progredire i rapporti non solo fra gli stati ma anche fra gli uomini stessi.

    Non e' solo un auspicio ma la e' stessa ragione di vita che anima la cultura della nonviolenza, da Francesco d'Assisi a Gandhi, da Capitini a don Milani, da Danilo Dolci a Martin Luther King. Sono modelli a cui ci sforziamo di ispirarci.

    La nostra azione e' stata e sara' finalizzata a difendere il nostro diritto ad esistere e a non farci travolgere, senza tuttavia nutrire alcun astio o volonta' di rivalsa. Abbiamo cercato e cerchiamo di difenderci senza coltivare tuttavia la "cultura del nemico" e nutrirci del veleno del risentimento.

    Siano convinti che in situazioni cosi' difficili possano egualmente prevalere le ragioni che migliorano i rapporti fra gli uomini.

    Grazie per il vostro appoggio.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy