Latina

RSS logo

Mailing-list Latina

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Latina

...

    Argentina: prime udienze a Roma per i tre desaparecidos nell'ESMA

    Il P.M. Francesco Caporale ha chiesto il rinvio a giudizio di sei militari argentini con l'accusa di omicidio volontario premeditato di Angela Aieta, Giovanni e Susanna Pegoraro. Il giudice per le udienze preliminari Marco Mancinetti ha dichiarato contumace il latitante Jorge Vildoza. L'ex ammiraglio Massera spera di essere dichiarato non imputabile per malattia mentale.
    13 giugno 2005 - Cristina Mihura

    Capitano di Fregata Jorge Raul VILDOZA ( foto del 1980) Nato a Rosario, Santa Fe, Argentina il 19 luglio 1930.  Capo del Grupo de Tareas 3.3.2 con sede nell'ESMA. Latitante dal 1985. Angela Maria Aieta in Gullo Giovanni Pegoraro Susanna Pegoraro









    Lo scorso 25 maggio si è svolta a Roma la prima udienza avanti al giudice per le indagini preliminari (gup) Marco Mancinetti relativa al processo penale per gli omicidi dei desaparecidos Angela Aieta, Susanna e Giovanni Pegoraro.

    Angela Aieta aveva 56 anni quando fu sequestrata il 5 agosto 1976 e portata all'ESMA dove fu torturata e fatta sparire. Lottava per la libertà di suo figlio Dante Gullo, dirigente della Gioventù Peronista, che si trovava in galera dal 1975 e che vi rimase più di otto anni, fino al ripristino della democrazia in Argentina nell'ottobre 1983.

    Giovanni Pegoraro e sua figlia Susanna di 21 anni furono sequestrati il 18 giugno 1977. Mesi dopo furono trasferiti all'ESMA dove lei partori una bambina che fu rintracciata nel 1999. Era stata "adottata" subito dopo la nascita da un sottufficiale della Marina argentina.

    L'udienza del 25 è stata subito aggiornata al 31 maggio per questioni di natura procedurale relative alle notifiche agli accusati in Argentina.


    Le richieste del P.M. Francesco Caporale

    Nel novembre 2004, Il P.M. Francesco Caporale aveva chiesto il rinvio a giudizio dinanzi alla Corte di Assise di Roma di sei militari argentini: Emilio Massera, Jorge Acosta, Alfredo Astiz, Jorge Vildoza, Antonio Vañek ed Héctor Febres "nelle loro rispettive qualità, il Massera, di ammiraglio e comandante della Marina militare argentina, ed i rimanenti nella loro qualità di ufficiali della Marina facenti parte del 'Grupo de Tareas 3.3.2.' istituito presso la 'Escuela Superior de Mecanica de la Armada' (ESMA)" . ( 1 ) ( 2 )

    Questa inchiesta della Procura di Roma è stata avviata all'indomani della conclusione nel dicembre 2000 del processo per la morte di altri otto italo-argentini culminato con sentenza di condanna all'ergastolo degli ex-generali argentini Guillermo Suárez Mason e Santiago Omar Riveros e a 24 anni di carcere dei sottufficiali: Juan Carlo Gerardi, Omar Hector Maldonado, Jose Luis Porchetto , Alejandro Puerta e Julio Roberto Rossin.

    Il P.M. Caporale sostenne la pubblica accusa anche in quel primo processo italiano per crimini della dittatura argentina. La sentenza della Corte di Assise di Roma fu confermata in Corte di Appello nel marzo 2003 e dalla Cassazione nell'aprile 2004. ( 3 ) ( 4 )


    Gli accusati

    Jorge Raul Vildoza - capo del Grupo de Tareas 3.3.2. - è latitante dal 1985 quando fuggì per evitare gli analisi del DNA di Javier, un bambino che aveva cresciuto come proprio figlio e che invece era figlio dei desaparecidos Cecilia Viñas e Hugo Penino. Cecilia era al settimo mese di gravidanza quando fu sequestrata nel 1977 e il suo bambino nacque nell'ESMA così come la figlia di Susanna Pegoraro. All'età di venti anni, Javier si è sottoposto volontariamente alla prova del DNA e in seguito recuperò la sua vera identità. ( 5 )

    La latitanza di Vildoza - presuntamente fuggito in Paraguay - è stata confermata nel luglio 2001 quando il P.M. Francesco Caporale chiese la sua cattura alle autorità argentine e nel luglio 2003 - quando fu il magistrato spagnolo Baltasar Garzon a formulare identica richiesta al fine di giudicarlo in Spagna. ( 6 ) ( 7 )

    Acosta, Febres e Vañek sono imputati in diversi procedimenti in corso in Argentina tra cui quelli relativi a reati commessi nell'ESMA ed alla pratica sistematica di appropriazione di bambini figli di desaparecidas. Sono tutti in galera tranne Vañek che è agli arresti domiciliari per motivi di età.

    Anche Astiz è imputato in Argentina nella causa in cui si indagano crimini compiuti nell'ESMA e si trova in galera dal 2003. Oltre all'Italia lo richiedono magistrati di Francia, Svezia, Spagna e Germania. Nel 1990 fu condannato in contumacia da un tribunale di Parigi per l'assassinio delle suore francesi Alice Domon e Leonie Duquet che davano assistenza spirituale a familiari dei desaparecidos. Le due religiose ed una decina di familiari - tra i quali Azucena Villaflor, fondatrice di Madres de Plaza de Mayo - furono sequestrati nel dicembre 1977 grazie alle segnalazioni di Astiz che si era infiltrato nel gruppo.

    Comunque, prima dell'annullamento delle leggi di amnistia in Argentina, Astiz era stato arrestato solo nel luglio 2001 su richiesta del P.M. Caporale e del Gip romano Claudio Tortora, propio nell'ambito del procedimento per l'assassinio di Angela Aieta e dei Pegoraro. Fu scarcerato sei settimane dopo perchè l'allora governo argentino non autorizzò la sua estradizione in Italia. ( 8 ) ( 9 )


    Massera "demente"

    L'ex ammiraglio Massera chiederà il riconoscimento della sua impossibilità di essere presente in aula a Roma per motivi di salute. Per questa ragione nel marzo scorso è stato dichiarato non imputabile dalla magistratura argentina, prima in sede penale e poi in quella civile.

    Questa decisione ha provocato proteste da parte delle associazione dei familiari di desaparecidos in Argentina nonchè delle organizzazioni di difesa dei diritti umani che da trenta anni lottano contro l'impunità. D'altronde, negli ultimi tempi sono aumentati i sospetti sulle 'malattie' degli ex dittatori sudamericani che si aggravano in coincidenza di scadenze giudiziarie che li vedono imputati. Pinochet e le sue altalenanti fasi medico-legali costituiscono l'esempio più noto.

    Massera era agli arresti domiciliari ma è stato rimesso in libertà da tre giudici federali argentini - Maria Servini de Cubria, Guillermo Montenegro e Sergio Torres - in base ad una perizia forense secondo cui l'imputato presenta "parametri considerati non normali". ( 10 )

    La giudice Servini teneva Massera sotto processo per la sottrazione, occultamento e soppressione dell'identità del bambino allevato come proprio figlio dal capitano Vildoza. Il giudice Montenegro è titolare del procedimento penale che indaga sull'esistenza durante l'ultima dittatura argentina di un piano sistematico di appropriazione di figli di desaparecidos in cui Massera era uno dei tanti imputati arrestati.

    Infine, il giudice Sergio Torres istruisce gli atti relativi alla richiesta di estradizione di Massera in Germania. Nel dicembre 2003, la Procura di Nuremberg ha spiccato un mandato di cattura nei suoi confronti perchè lo ritiene uno dei responsabili del sequestro ed assassinio di Klaus Zieschank ed Elisabeth Kaesemann, sequestrati a Buenos Aires rispettivamente nel marzo 1976 e nel maggio 1977. Il cadavere di Elizabeth - senza occhi, senza capelli e con la nuca fracassata da colpi di arma da fuoco - fu recuperato da suo padre, il teologo protestante Ernst Kaesemann, dietro il pagamento di un riscatto di trenta mila dollari. ( 11 )

    Massera è stato dichiarato incapace anche in sede civile perchè "demente". Il tribunale competente ha deciso in base ad un altra perizia secondo cui l'ex membro della giunta militare argentina ha "giudizio debilitato" ed "una netta discesa del capitale ideativo". ( 12 )


    Massera & Soci

    L'influenza acquisita da Massera è notoria anche in Italia essendo uno dei pochi stranieri che risulta nelle liste di iscritti alla loggia massonica P2 sequestrate a Licio Gelli nel 1981. Inoltre possiede una ingente fortuna che secondo indagini giudiziarie in corso in Argentina si fonda su proprietà strappate a desaparecidos o a loro familiari. Il giudice argentino Torres ha ordinato la scorsa settimana l'arresto di uno dei suoi figli propio nell'ambito del procedimento in cui indaga parecchi di questi "affari". ( 13 ) ( 14 )

    Massera e molti dei suoi uomini sono stati scaltri e più volte hanno dimostrato di godere di notevoli protezioni dentro e fuori dall'Argentina. La stessa latitanza del Vildoza che dura da più di venti anni è un record - non solo in Argentina - che difficilmente si può spiegare solo con la fortuna e l'astuzia del beneficiato. Un altro esempio è quello di Ricardo Miguel Cavallo che è riuscito a far carriera imprenditoriale in Messico fino a vincere l'appalto per la gestione del registro nazionale messicano delle automobili. Fu scoperto ed arrestato soltanto nel 2000. Tre anni dopo fu estradato in Spagna - su richiesta del giudice Baltasar Garzon - dove è in carcere in attesa del processo in cui sarà giudicato per alcuni crimini compiuti nell'ESMA di cui è accusato. Il 'juicio oral' di "Serpico" Cavallo è previsto nei prossimi mesi e si annuncia più rivelatore di quanto non lo sia stato quello appena conclusosi a Madrid con la condanna dell'ex capitano Adolfo Scilingo per la sua partecipazione a due dei "voli della morte" dell'ESMA. ( 15 ) ( 16 )

    Ben diversa è stata la conclusione dell'arresto a Roma dell'ex maggiore dell’esercito argentino Jorge Olivera che nella sua veste di avvocato ha patrocinato il Massera, l'ex generale Guillermo Suarez Mason ed altri noti esponenti dell'ultima dittatura argentina. Olivera fu arrestato all'aeroporto di Fiumicino ai primi di agosto 2000 in base ad un mandato di cattura internazionale firmato dal magistrato francese Roger Le Loire che lo indagava per il sequestro, stupro e torture di Marie Anne Erize, desaparecida nella provincia argentina di San Juan il 15 ottobre 1976. ( 17 )

    La richiesta di estradizione in Francia fu respinta e Olivera fu scarcerato 19 settembre 2000 grazie a un attestato fasullo, in lingua spagnola, arrivato per fax solo ai legali della difesa dell'ex maggiore argentino e da mittente incerto di Buenos Aires; ciò nonostante questo "documento" fu ritenuto valido dai magistrati Maria Luisa Carnevale, Serenella Siriaco e Massimo Michelozzi della IV Sezione della Corte d’Appello di Roma. Su quella ingloriosa pagina fu subito aperta un'indagine dall'allora capo della Procura di Roma, Salvatore Vecchione, ma non ci sono notizie sulle conclusioni. ( 18 ) ( 19 ) ( 20 )


    Lo stato italiano si è costituito parte civile

    Nell'udienza del 31 maggio lo Stato italiano - tramite l'Avvocatura - si è costituito parte civile e ciò significa che si ritiene direttamente offeso dagli omicidi di Angela Aieta e dei Pegoraro.

    Il gup Mancinetti ha dichiarato contumace al latitante Vildoza.

    Gli altri imputati - con la sola eccezione di Massera che chiede il riconoscimento della sua malattia - hanno manifestato di non riconoscere la giurisdizione italiana.

    Il gup Mancinetti si è riservato di inviare una nuova rogatoria in Argentina per appurare se gli accusati intendono assistere alle udienze a Roma. Il P.M. Caporale e gli avvocati delle parti hanno condiviso questa decisione del gup.

    A queste due udienze hanno assistito Inocencia De Luca e Dante Gullo - entrambi familiari delle vittime arrivati appositamente dall'Argentina - insieme ai loro legali gli avvocati Giancarlo Maniga e Marcello Gentili.

    Inocencia De Luca è mamma di Susanna e moglie di Giovanni Pegoraro ed è membro di Abuelas de Plaza de Mayo, l'organizzazione delle nonne di bambini desaparecidos che è riuscita a rintracciare decine di loro. Inocencia ha trovato sua nipote ma questa si è rifiutata di fare le analisi del DNA per confermare la sua vera identità. Dante Gullo è il figlio di Angela Aieta. Entrambi sono convinti che in questo procedimento romano sarà finalmente fatta giustizia per i loro cari. ( 21 )

    Il gup Mancinetti ha rinviato l'udienza preliminare al prossimo 28 settembre.

    Nel mentre, il sindaco di Fuscaldo, in provincia di Cosenza, ha detto a Dante Gullo che nel paese ci sarà una Via Angela Aieta e che sarà proprio quella che passa davanti alla casa dove è nata sua madre. ( 22 )

    Note:


    ( 1 ) Il testo integrale della richiesta di rinvio a giudizio del P.M. Francesco Caporale si trova in: http://www.derechos.org/nizkor/italia/doc/esmaita.html

    ( 2 ) Argentina: La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di sei militari argentini per tre desaparecidos nell'ESMA
    Peacelink, 17-11-2004
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_8166.html

    ( 3 ) Italia: la Cassazione ha respinto il ricorso del generale argentino Guillermo Suarez Mason
    Peacelink, 28 -04-2004
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_9443.html

    ( 4 ) La situazione dei quattro procedimenti penali in corso a Roma
    per vittime italiane delle dittature sudamericane degli anni '70-'80
    Peacelink, 25 -03-2004
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_9430.html

    ( 5 ) Javier Gonzalo Penino Viñas
    Abuelas de Plaza de Mayo, Argentina
    http://abuelas.org.ar/Libro/html/2240.htm

    ( 6 ) Por la desaparición de tres italianos. Pidieron la captura de Astiz
    El Tribuno, Salta, Argentina, 01-07-2001
    http://www.eltribuno.com.ar/anteriores/2001/07/1/nac9.htm

    ( 7 ) Ordenan la detención de 46 ex represores requeridos por la justicia española
    Clarin, Argentina, 24-07-2003
    http://www.clarin.com/diario/2003/07/24/um/m-594218.htm

    ( 8 ) El Angel está detenido por pedido de Italia
    Pagina 12, Argentina, 2-07-2001
    http://www.pagina12.com.ar/2001/01-07/01-07-02/PAG03.HTM

    ( 9 ) Astiz quedó libre tras el rechazo de la extradición pedida por Italia y Francia
    Clarìn, Argentina, 15-08-2001
    http://www.clarin.com/diario/2001/08/15/p-02301.htm

    ( 10 ) Massera en libertad por razones de salud
    La Opiniòn, Rafaela, Argentina, 11-03-2005
    http://www.laopinion-rafaela.com.ar/opinion/2005/03/11/e531151.htm

    ( 11 ) Tribunal de Nuremberg emite órdenes de captura contra ex Presidente argentino Jorge Videla y otros represores
    Koalition gegen Straflosigkeit / Coalición contra la Impunidad, Germania, 05-12-2003
    http://menschenrechte.org/beitraege/koalition/capturavidela.htm

    ( 12 ) Informe forense concluye que el represor Massera "es demente"
    La Capital, Argentina, 16-03-2005
    http://www.lacapital.com.ar/2005/03/16/politica/noticia_179575.shtml

    ( 13 ) Robo de bienes: detienen a un hijo de Massera.
    Es en una causa en la que se investiga la apropiacion de dinero, empresas y tierras de desaparecidos

    Clarin, Argentina, 01-06-2005
    http://www.clarin.com/diario/2005/06/01/elpais/p-01203.htm

    ( 14 ) Como hizo Massera para convertir la tortura en un método de enriquecimiento. Política y caja eran una misma cosa
    Pagina12, Argentina, 6-06-2005
    http://www.pagina12web.com.ar/diario/elpais/1-52045.html

    ( 15 ) Decisión de extradición Ricardo Cavallo, un paso hacia la justicia
    Amnistía Internacional - Sección Mexicana, Messico, 12-06-2003
    http://www.amnistia.org.mx/modules.php?name=News&file=article&sid=20

    ( 16 ) Argentina: Scilingo è stato condannato in Spagna per un reato di lesa umanità
    Peacelink, 25-04-2005
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_10663.html

    ( 17 ) Un militaire argentin est arrêté en Italie à la demande de la France
    Le Monde, Francia, 10-08-2000
    http://www.lemonde.fr/cgi-bin/ACHATS/acheter.cgi?offre=ARCHIVES&type_item=ART_ARCH_30J&objet_id=95592

    ( 18 ) Indignation après la libération en Italie d'un ex-tortionnaire argentin
    Le Monde, Francia, 23-09-2000
    http://www.lemonde.fr/cgi-bin/ACHATS/acheter.cgi?offre=ARCHIVES&type_item=ART_ARCH_30J&objet_id=189931

    ( 19 ) Olivera, l’ombra lunga della P2
    Il Manifesto, 28-09-2000
    http://www.ilmanifesto.it

    ( 20 ) Italia admite que es falso el certificado que liberó a Olivera
    Clarin, Argentina, 29-09-2000
    http://www.clarin.com/diario/2000/09/29/p-01601.htm

    Italia: misterioso robo en el expediente de Olivera

    Clarin, Argentina, 23-02-2001
    http://www.clarin.com/diario/2001/02/23/p-02301.htm

    ( 21 ) Familiares piden 'verdad y justicia' antes de juicio en Italia
    Terra España - Spagna, 20-05-2005
    http://actualidad.terra.es/nacional/articulo/familiares_italia_verdad_justicia_juicio_310635.htm

    ( 22 ) Italia se suma a la querella en el juicio contra militares argentinos
    Clarín, Argentina, 01-06-2005
    http://www.clarin.com/diario/2005/06/01/elpais/p-01201.htm


    Vedi :

    Argentina: La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio
    di sei militari argentini per tre desaparecidos nell'ESMA

    Peacelink, 17 novembre 2004
    in :
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_8166.html

    La situazione dei quattro procedimenti penali in corso a Roma
    per vittime italiane delle dittature sudamericane degli anni '70-'80

    Peacelink, 25 marzo 2004
    in :
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_9430.html


    Aggiornamenti :

    Juicio contra ex militar Cavallo comenzará el próximo 17 octubre

    Terra Actualidad, Spagna
    07-08-2005
    http://actualidad.terra.es/nacional/articulo/juicio_cavallo_ex_militar_comenzara_437733.htm

    Procesan al hijo de Massera por robo a desaparecidos

    Clarin, Argentina
    09-08-2005
    http://www.clarin.com/diario/2005/08/09/um/m-1030401.htm

    Un banquillo para “Sérpico”

    Pagina 12, Argentina
    12-08-2005
    http://www.pagina12web.com.ar/diario/elpais/1-54970-2005-08-12.html

    Autopsia reveló que la monja Duquet fue víctima de "vuelo de la muerte"
    La Capital, Rosario, Argentina
    20-09-2005
    http://www.lacapital.com.ar/2005/09/20/politica/noticia_231305.shtml

    Un'altra udienza a Roma per tre desaparecidos nell'ESMA
    Latina, Peacelink, 28-09-2005
    http://lists.peacelink.it/latina/2005/09/msg00089.html

    Se retrasa al menos hasta principios de diciembre el juicio oral en el caso Cavallo
    Radio Nizkor, 15-10-05
    http://www.radionizkor.org/arg/

    Altri quattro accusati dichiarati contumaci a Roma per i tre desaparecidos nell'ESMA
    Latina, Peacelink, 28-10-2005
    http://lists.peacelink.it/latina/2005/10/msg00076.html

    Roma: tre periti valuteranno le condizioni di salute dichiarate dall'ex ammiraglio argentino Massera
    Latina, Peacelink, 16-11-2005
    http://lists.peacelink.it/latina/2005/11/msg00039.html


    Dall'Allegato al verbale di udienza 16 Novembre 2005:

    " [...] ai periti viene assegnato il seguente quesito:
    sulla base delle relazioni sanitarie in atti, tenuto conto in particolare della patologia da cui l'imputato risulterebbe affetto, delle cure farmacologiche praticate, delle condizioni cliniche generali e del tempo trascorso dall'ultimo accertamento dei sanitari argentini, illustri e valuti il collegio dei periti se è possibile stabilire se l'imputato Emilio Eduardo Massera è attualmente capace di partecipare coscientemente al processo;
    il collegio illustrerà inoltre se gli accertamenti sanitari effettuati risultano congrui ed appropriati e le conclusioni raggiunte dai periti stranieri, conseguenti e coerenti rispetto agli elementi presupposti;
    valuterà e illustrerà infine il collegio se l'eventuale patologia da cui è affetto l'imputato è suscettibile di miglioramento o meno ed il grado di prevedibile reversibilita della stessa. [...] "


    Le udienze del 25 gennaio e dell'8 Febbraio 2006 sono state dedicate alla perizia medico legale dei professori Maurizio Marasco e Giorgno Bolino - nominati dal gup - e a quella dissidente del perito di parte Prof. Luigi Cancrini. In conclusione il magistrato ha deciso di stralciare la posizione dell'ex ammiraglio argentino Emilio Massera, riservandosi di decidere se debba essere disposta una rogatoria internazionale per accertare quale siano le effettive condizioni di salute dell'imputato.

    Nessuna risposta alla rogatoria per Massera
    La risposta dell'atutorità argentina, attesa entro il 25 ottobre 2006, non è arrivata a Roma e il Giudice per le Udienze Preliminari Marco Mancinetti ha rinviato l'udienza al mercoledì 10 gennaio 2007 .

    Envían a un psiquiatra italiano para evaluar la salud mental de Massera

    Clarín, Argentina, 28-02-2007
    http://www.clarin.com/diario/2007/02/28/elpais/p-01203.htm

    Juez argentino cita a declarar a perito italiano por examen mental a Massera

    Terra, Spagna, 01-03-2007
    http://actualidad.terra.es/nacional/articulo/juez_massera_argentino_cita_declarar_1425785.htm

    Segue in:

    Argentina: a giugno inizia a Roma il processo per tre desaparecidos dell'ESMA

    Peacelink, 09-04-2006
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_15883.html


    Roma: è cominciato il processo per i tre desaparecidos dell'ESMA

    Peacelink, 09-06-2006
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_16774.html

    Roma: le udienze del processo per i tre desaparecidos dell'ESMA

    Peacelink, 02-11-2006
    http://italy.peacelink.org/latina/articles/art_19299.html

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy