Latina

RSS logo

Mailing-list Latina

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Latina

...

Articoli correlati

Cuba: L’ ONU dichiara che la detenzione dei cinque cubani, incarcerati negli Usa per spionaggio, è illegale


La detenzione dei cinque cubani che furono accusati di spionaggio negli USA è illegale e viola il diritto internazionale, secondo una dichiarazione della comissione ONU.
15 luglio 2005
Fonte: EP/AP


La decisione della comissione sulle detenzioni arbitrarie dice che ai cinque cubani – accusati nel 2001 di essersi infiltrati nelle basi militari USA e nei gruppi degli esiliati in Florida – è stata negata l’accesso totale alle prove e ai loro avvocati.

Nel verdetto della comissione si legge che " il giudizio non si è sviluppato in un clima di oggettività e imparzialità che si richiede per giungere alla conclusione che si richiede l’osservanza delle norme di un giudizio imparziale ".
I procedimenti giudiziari del caso risultano incompatibili con gli accordi internazionali, sottoscritti dagli USA, che garantiscono che " ogni persona accusata di un delitto ha il diritto di utilizzare tutte le opportunità necessarie per preparare la propria difesa” come segnala la dichiarazione.

Patrioti cubani

Gli agenti confessi Geraldo Hernández, Antonio Guerrero, Ramón Labanino, Fernando González e René González, che si definiscono "patrioti cubani", hanno denunciato la sentenza come "chiaramente política". Per ora stanno scontando le pene che oscillano dai 15 anni di carcere all’ergastolo.

I cinque furono arrestati nel settembre del 1998 e messi in isolamento per 17 mesi.

Leila Zerrougui, presidente della comissione, ha segnalato che non può commentare la decisione finchè non scade il tempo concesso agli USA per dare la propria risposta.

“ Abbiamo adottato una decisione e l’abbiamo comunicata agli USA “ ha detto Zerrougui alla AP al telefono dall’a Algeria, dove risiede “ però non possiamo parlare di questi aspetti “ ha aggiunto

Note:

traduzione di Nello Margiotta per www.peacelink.it
Il testo e' liberamente utilizzabile a scopi non commerciali citando la
fonte e il traduttore

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy