Latina

RSS logo

Mailing-list Latina

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Latina

...

Articoli correlati

  • Il Pacifico impegno di Obama: dalla Libia all’Iran mette le basi in Australia
    il lancio di un missile potrebbe provocare un vero e proprio contrattacco con forze nucleari strategiche

    Il Pacifico impegno di Obama: dalla Libia all’Iran mette le basi in Australia

    gli sforzi per impedire all'Iran di acquisire armi nucleari potrebbero provocare reazioni pericolose, incluso il perseguimento del paese di altri sistemi di armi non convenzionali
    19 novembre 2011 - Rossana De Simone
  • Ma l’Alta Finanza sa di essere nei guai?

    Ma l’Alta Finanza sa di essere nei guai?

    Stanotte la polizia ha rimosso il presidio di Occupy Wall Street. Ma i manifestanti non sembrano intenzionati ad arrendersi. In questo articolo del mese scorso, la cronaca delle prime settimane a Zuccotti Park.
    15 novembre 2011 - Chris Hedges
  • Due pesi e due misure
    In risposta al discorso di Obama all'ONU

    Due pesi e due misure

    L'ultimo discorso di Obama all'ONU, il 21 settembre scorso, ricalca molto da vicino quelli del suo predecessore George Bush Jr., tra contraddizioni e affermazioni fuorvianti e insincere.
    2 novembre 2011 - Stephen Zunes
  • Dall'Argentina a Wall Street
    Occupy Wall Street

    Dall'Argentina a Wall Street

    Un'analisi di ciò che lega i movimenti sociali dell'America Latina al movimento "Occupy Wall Street" attraverso la cronaca di una giornata al Liberty Plaza Park occupato.
    18 ottobre 2011 - Benjamin Dangl

Fort Benning, scuola di tortura

Sessant'anni di crimini impuniti
19 agosto 2006 - Geraldina Colotti
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it) - 27 agosto 2006

Una volta si chiamava la Scuola delle Americhe, adesso Istituto per la cooperazione sulla sicurezza dell'emistero occidentale (Western Hemispheric Institute for Security Cooperation, Soa/Whinsec). Il nome è diverso, ma il ruolo di questa scuola che ha finora addestrato oltre 60.000 militari latinoamericani, è lo stesso di quando fu creata, a Panama, nel 1946: «Portare stabilità in America latina». In che modo, lo raccontano i curricula di allievi eccellenti: ex-dittatori quali Leopoldo Galtieri, Eduardo Viola, Manuel Noriega; o generali come Hector Gramajo, accusato di genocidio contro la popolazione guatemalteca, come i suoi colleghi Rios Montt e Lucas Garcia.
In tutti gli episodi più nefasti del Latinoamerica sono presenti militari usciti dalla Soa: nel commando che, nel 1973, innesca il colpo di stato in Cile; nella guardia nazionale del dittatore Somoza in Nicaragua, e poi nei contras; fra gli assassini del vescovo Juan Gerardi, che aveva denunciato violazioni dei diritti umani in Guatemala; nell'assassinio di monsignor Romero in Salvador. Nel 1993, quando venne reso pubblico il rapporto sul terrorismo di stato in Colombia, risultò che 124 dei 247 ufficiali dell'esercito, responsabili di crimini e torture provenivano dalla Soa. E da lì vengono i mandanti della strage di Acteal in un Messico che, dopo l'insurrezione zapatista del '94, ha inviato alla Scuola un maggior numero di effettivi. E anche i due terzi dei militari indicati come responsabili di atrocità dal rapporto della commissione verità delle Nazioni unite sul Salvador del '93 sono stati addestrati alla scuola di tortura nordamericana. Una scia di sangue che continua anche oggi, specialmente in Colombia, teatro di strette alleanze tra paramilitari e commando Soa.
Nel '93, proprio a seguito del rapporto sul Salvador, il democratico Joseph Kennedy presentò un disegno di legge per chiudere la Scuola, ma il Congresso lo respinse con 256 voti contro 174. Il 20 luglio '99, la Camera dei deputati approvò, con 230 voti a favore e 197 contrari, un disegno di legge per tagliare una parte dei fondi alla Soa, ma il Senato ribaltò la situazione. Nello stesso anno, a seguito delle crescenti mobilitazioni popolari, il governo annunciò la chiusura della Scuola che, dal 1984, dopo il trattato del Canale, abbandonata Panama era stata ricostruita in gran segreto dal Pentagono a Fort Benning, in Georgia. Ma poco tempo dopo, eccola riaprire: sempre a Fort Benning, ma con un nome diverso.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy