Latina

RSS logo

Mailing-list Latina

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Latina

...

Articoli correlati

  • Otto Pérez Molina, ex-generale di estrema destra, è il nuovo presidente

    Guatemala: un militare al potere

    Le elezioni sono state caratterizzate da un alto tasso di astensionismo
    8 novembre 2011 - David Lifodi
  • Otto Pérez Molina non sfonda e si ferma al 38%

    Guatemala: ballottaggio presidenziale tra le destre

    Ritardi e caos durante lo spoglio elettorale
    13 settembre 2011 - David Lifodi
  • L'ultradestra sfrutta l'insicurezza sociale e rischia di fare il pieno di voti

    Guatemala: Otto Pérez Molina probabile presidente

    Le presidenziali di domenica 11 Settembre si preannunciano senza storia
    6 settembre 2011 - David Lifodi
  • Lettera aperta delle comunità di Cotzal (Quiché, Guatemala)
    Guatemala. La società italiana ENEL e le autorità governative hanno cercato di ignorare i diritti delle comunità Maja sul territorio e le decisioni che lo riguardano

    Lettera aperta delle comunità di Cotzal (Quiché, Guatemala)

    "Noi esigiamo i nostri diritti sulle montagne, i fiumi e i boschi che sono quelli che danno vita alle nostre comunità indigene, alle nostre figlie e ai nostri figli, alle future generazioni, questo è quanto stiamo esigendo dall’ENEL ed il Governo deve rispettare i nostri diritti legittimi"
    8 agosto 2011

Guatemala: Assassinato un membro del Conic (Coordinamento Nazionale Indigeno e Contadino)

29 settembre 2010 - Comunicato del Coordinamento Nazionale Indigeno e Contadino

 Il Coordinamento Nazionale Indigeno e Contadino – CONIC – ripudia con forza l’assassinio del compagno RICCARDO ESTRADA, della comunità Sucely, Laguna del Tigre, Peten, che era coordinatore del Consiglio della Direzione Dipartimentale del Peten. Questo nuovo fatto di sangue è avvenuto nella Comunità Santa Amelia, Laguna del Tigre, Peten il giorno 12 settembre, ad opera di uomini armati che hanno psarato contro Roccardo Estrada, morto sul colpo.Così si criminalizza la lotta del popolo indigeno e contadino del Guatemala, che lotta per il giusto diritto di vivere degnamente in un pezzo di terra difendendo i propri beni naturali.Questo è il primo assassinio alla Laguna del Tigre, dopo che il Presidente della Repubblica Alvaro Colom, ha ampliato la concessione all’impresa petrolifera PERENCO della capitale Francese, mentre annunciava lo sgombro delle 37 comunità che vivono nella regione e l’istallazione di vari distaccamenti militari. E’ questa una grande contraddizione, mentre consegna il nostro territorio ed i beni naturali ad una impresa straniera, si impegna a sfrattare le umili famiglie che vivono storicamente nella loro terra ancestrale della Laguna del Tigre. Questa non è stata l’offerta del Presidente Colom, quando venne nelle nostre comunità a chiedere i nostri voti, con l’ipocrisia di portare la testa legata, fingendo “essere sacerdote maya”.A causa di queste minacce di sgombri, le comunità della Laguna del Tigre, sono state in Assemblea permanente, preparandosi ad affrontare detta disposizione, dove alcuni proprietari terrieri sono venuti costringendo le comunità a proporre un ricorso di difesa caricando fino a Q150, 000.00 per il pagamento dell’avvocato, secondo la nostra investigazione, è la figlia di un proprietario terriero quella che prenderà il caso, il nostro compagno Riccardo Estrada arrivato alle comunità si è opposto a questo procedimento.Il deputato Manuel Barquin della Grande Alleanza Nazionale “GANA” ha manipolato i leader delle comunità, offrendo la sua consulenza in mala fede con il fine di guadagnare voti per le prossime elezioni.Esigiamo che il Ministero Pubblico proceda all'investigazione di ufficio di questo nuovo crimine compiuto contro la Coordinazione Nazionale Indigena a Contadina CONIC, in particolare contro il compagno Riccardo Estrada.Esigiamo che il Presidente della Repubblica, corregga il suo procedimento, ritiri la sua minaccia di sfratto contro le 37 comunità che vivono nella Laguna del Tigre, si accordi con queste comunità per intraprenda un piano di sviluppo appropriato per la regione, soprattutto la riforestazione dell’area, dato che i vari governi, incluso questo, hanno venduto e continuano a vendere il nostro legno prezioso alle imprese messicane. Alle comunità membre del Conic nella Lagna del Tigre e altre comunità e municipi del Peten chiediamo di fortificare la nostra organizzazione e lotta comunitaria, municipale e regionale, per la difesa della Madre Terra, del Territorio e dei nostri beni naturali.

 

Guatemala, 14 settembre 2010-09-27

COORDINAMENTO NAZIONALE INDIGENO E CONTADINO – CONIC

Miembro de UASP, Frente contra la Minería, CLOC y Vía Campesina Internacional

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy