Latina

RSS logo

Mailing-list Latina

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Latina

...

Articoli correlati

  • Otto Pérez Molina, ex-generale di estrema destra, è il nuovo presidente

    Guatemala: un militare al potere

    Le elezioni sono state caratterizzate da un alto tasso di astensionismo
    8 novembre 2011 - David Lifodi
  • Otto Pérez Molina non sfonda e si ferma al 38%

    Guatemala: ballottaggio presidenziale tra le destre

    Ritardi e caos durante lo spoglio elettorale
    13 settembre 2011 - David Lifodi
  • L'ultradestra sfrutta l'insicurezza sociale e rischia di fare il pieno di voti

    Guatemala: Otto Pérez Molina probabile presidente

    Le presidenziali di domenica 11 Settembre si preannunciano senza storia
    6 settembre 2011 - David Lifodi
  • Lettera aperta delle comunità di Cotzal (Quiché, Guatemala)
    Guatemala. La società italiana ENEL e le autorità governative hanno cercato di ignorare i diritti delle comunità Maja sul territorio e le decisioni che lo riguardano

    Lettera aperta delle comunità di Cotzal (Quiché, Guatemala)

    "Noi esigiamo i nostri diritti sulle montagne, i fiumi e i boschi che sono quelli che danno vita alle nostre comunità indigene, alle nostre figlie e ai nostri figli, alle future generazioni, questo è quanto stiamo esigendo dall’ENEL ed il Governo deve rispettare i nostri diritti legittimi"
    8 agosto 2011

Guatemala: stabilità e pace in crisi

12 ottobre 2004 - Mimmo Chirico
Tom Koenigs, presidente della missione dell’ONU MINUGUA, nel suo rapporto afferma che le amministrazioni del governo guatemalteco “si sono impegnate ad applicare gli accordi di pace del 1996 per poi mostrare una volontà politica vacillante. Purtroppo le riforme strutturali più profonde contemplate da quegli accordi sono rimaste indietro”. Sempre nel rapporto si afferma che, benché non vi sia l’intenzione da parte del popolo guatemalteco di tornare alla piaga della guerra civile, la forte corruzione, la deprimente povertà e la criminalità rischiano di portare alla sollevazione popolare.

La missione ONU

La missione MINUGUA è presente nel paese del 1994, da quando si cercò di risolvere il conflitto civile che insanguinava il paese dal 1960 ed ha mandato fino alla fine dell’anno.

  Dalla fine del conflitto del 1996 si sono succeduti tre governi che non hanno ancora risolto il problema della popolazione indigena che rappresenta la maggioranza del paese. La missione, nel suo rapporto indica come iniziative auspicabili il libero accesso alle terre ai nativi e una più diffusa alfabetizzazione. terminato il mandato della Minugua, sarà la procura speciale per i diritti umani ad assumere la funzione di verifica degli accordi di pace.  

Allarmante anche la condizione delle donne  

“Esiste una spirale crescente di omicidi nei confronti delle donne in Guatemala; facendo una previsione, il bilancio delle vittime potrebbe arrivare a 700 assassinii entro la fine dell’anno”, questo e quanto afferma, secondo un lancio MISNA, Susan Villarán, relatrice speciale della Commissione interamericana dei diritti umani (Cidh) impegnata in questi giorni in una missione investigativa nel Paese centroamericano.

  “La situazione – continua la  Villarán – è aggravata dal fenomeno dell’impunità: in relazione ai 341 omicidi registrati dall’inizio del 2004, la polizia ha arrestato appena 11 sospetti; in sede giudiziaria sono stati recentemente aperti tre processi per altrettanti assassinii di donne, ma risalenti al 2003”.

Secondo la “Red de la no violencia contra” gli episodi di efferata violenza contro le donne in Guatemala non hanno risalto a causa della mancanza di interesse da parte delle autorità e della forte discriminazione ancora esistente verso il genere femminile.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy