Comitato delle le associazioni per la pace ed i diritti umani - Rovereto

Centro di Educazione alla Pace di Rovereto

RSS logo

Ispezione dei Cittadini alla Base Usaf di Aviano

Questa mattina una cinquantina di persone si sono radunate, a partire dalle 9.00, di fronte all'ingresso Nord della Base Usaf di Aviano, in vista della preannunciata "Ispezione dei Cittadini", con la quale i promotori dell'iniziativa si proponevano di verificare la presenza di armi atomiche all'interno della Base stessa. Anche se la richiesta di effettuare l'ispezione non ha avuto esito, è stata sottolineata l'importanza di un gesto, come quello dell'"Ispezione dei Cittadini", nell'attirare l'attenzione dell'opinione pubblica sulla questione per molti versi sottovalutata del pericolo nucleare. Insieme, poi, tutte le persone si sono spostate sul viale di accesso alla Base, dove è stata inscenata la "Morte Nucleare": al suono di una sirena, tutti si sono sdraiati per terra e sono rimasti immobili per alcuni minuti, mentre con il gesso venivano tracciate sull'asfalto le sagome intorno ai "cadaveri". L'occupazione del viale di accesso è poi proseguita con la prima assoluta di uno spettacolo teatrale, "Processo allo zio Sam", scritto proprio per l'occasione, per illustrare con semplicità ed un pizzico di ironia le diverse posizioni sul tema del nucleare militare. Il seguito sul sito http://www.vialebombe.org
8 agosto 2006

Quasi contemporaneamente, l'ingresso della Base è stato completamente chiuso, ed il traffico in entrata ed uscita è stato deviato su altri ingressi secondari, cosicché quando, alle 10.00 in punto, la delegazione di 10 'Ispettori Civili' ha attraversato la strada e si è portata in prossimità dell'ingresso ha trovato di fronte a sé il portone blindato e, dall'altra parte della rete di protezione, il comandante italiano dell'Aeroporto, col. Sardo.

Alla richiesta avanzata da Lisa Clark, Presidente del Comitato "Via le Bombe", a nome del team di ispettori, di poter entrare nella Base, il col. Sardo ha opposto un cortese quanto netto rifiuto, motivato dai regolamenti che concedono solo ai parlamentari il diritto di ispezionare le installazioni militari. Ne è nato un dialogo a più voci tra i componenti della delegazione ed il comandante, in cui sono stati illustrati le motivazioni che hanno portato alla richiesta di ispezione.

In particolare, gli ispettori hanno rivendicato il diritto per tutti i cittadini di conoscere la verità in merito alla presenza di atomiche nella base, esprimendo al comandante la loro convinzione che un simile tema non possa essere sottratto alla sovranità popolare. Il senatore Francesco Martone, unico parlamentare presente, ha cortesemente declinato l'invito del Comandante ad entrare nella Base, dichiarando di essere lì in quanto cittadino tra i cittadini.

Gli Ispettori hanno anche chiesto al Comandante se poteva confermare o meno la presenza delle atomiche nella Base. Il Comandante stesso ha risposto che a lui tale presenza non risulta, anche se ha avuto modo, in questi giorni, di scoprire in internet il sito nukestrat.com [sito curato dal Nuclear Information Project della Federation of American Scientists; sul sito è - fra gli altri materiali - disponibile anche il rapporto "U.S. Nuclear Weapons in Europe", che attesta la presenza di 50
atomiche ad Aviano, ndr], grazie al quale si è fatto una cultura sull'argomento...

Constatata l'impossibilità di ispezionare la Base, la delegazione si è ricongiunta al gruppo di pacifisti rimasto in attesa sul campo antistante, cui ha relazionato sull'incontro.

Il testo del processo è pubblicato sul sito
http://www.vialebombe.org/files/processo_zio_sam.pdf

Alla pagina http://www.vialebombe.org/files/canzone_aviano.pdf trovate
invece una canzone scritta sulle note di Azzurro

Alla pagina http://italy.peacelink.org/gantn/indices/index_2604.html trovate
la galleria di foto scattate durante l'Ispezione e il 'Processo allo Zio Sam' ad Aviano