Comitato delle le associazioni per la pace ed i diritti umani - Rovereto

Centro di Educazione alla Pace di Rovereto

RSS logo

Contro gli F-35 per il disarmo e la pace

Tagliano sulle pensioni, la scuola, il lavoro, i servizi sociali, gli enti locali… e vogliono comprare 100 cacciabombardieri nucleari da 10 miliardi di euro
24 febbraio 2012

Il Centro di Educazione alla Pace di Rovereto aderisce alla Giornata di mobilitazione contro gli F-35
25 febbraio 2012
 
no f35 Cos'è il programma Joint Strike Fighter F-35 cacciabombardieri d'attacco : un programma che ad oggi ci è costato già 1,5 miliardi di euro ne costerà almeno altri 15, solo per l'acquisto dei velivoli, arrivando ad un impatto di 20 miliardi nei prossimi anni. Senza contare il mantenimento successivo di tali velivoli. In questo periodo di crisi e di mancanza di risorse per tutti i settori della nostra società, diviene perciò importante effettuare pressione con la campagna "Taglia le ali alle armi" sul Governo italiano affinché decida di rivedere la propria intenzione verso l'acquisto degli F-35, scegliendo altre strade più necessarie ed efficaci sia nell'utilizzo dei fondi (verso investimenti sociali) sia nella costruzione di un nuovo modello di difesa.

Febbraio 2012 -  Con una tempistica incredibile mentre il ministro-ammiraglio annunciava il taglio di 41 esemplari degli F-35 da acquistare, il responsabile delle forniture del Pentagono e la stessa Lockheed Martin, azienda produttrice del JSF hanno detto che con i tagli dell’Italia e l’allungamento dei tempi di consegna dei prossimi 179 F-35 nel corso dei prossimi 5 anni da parte degli USA, il prezzo di ogni singolo caccia-bombardiere è destinato a salire ulteriormente. Quindi alla fine i risparmi potrebbero essere ben poca cosa ed inoltre rischiamo di acquistare aerei ancora non pronti a causa delle miriadi di problematiche tecniche riscontrate nello sviluppo.

Siamo solo all’inizio della partita F-35 e il rischio grosso è che la riforma della Difesa - che doveva razionalizzare le spese militari - alla fine potrebbe portare addirittura ad un loro aumento. Per questo la campagna “Taglia le ali alle armi” prosegue ed intensifica la sua azione per chiedere di non acquistare il cacciabombardiere F-35.

E’ venuta l’ora che l’Italia svuoti gli arsenali e riempia i granai

Vai sul sito online www.disarmo.org/nof35  e firma la campagna
Chiedi  a parenti, amici e colleghi di firmare. Non delegare, partecipa.

Comitato delle associazioni del
Centro di Educazione alla Pace
www.rovepace.org - Via Vicenza, 5