Comitato delle le associazioni per la pace ed i diritti umani - Rovereto

Centro di Educazione alla Pace di Rovereto

RSS logo

Giornata in ricordo di Marina - 4 febbraio 2014

c/o il Centro di Educazione alla Pace
Ore 15.00 - 17.00 Gruppo di lettura – Banca del Tempo
ore 17.15 - 19.00 Gruppo RAAB- proiezione del film “La Bella Gente” di Ivano de Matteo con Monica Guerritore

2 ott 2012 4 febbraio 2014
Giornata in ricordo di Marina
c/o il Centro di Educazione alla Pace

Ore 15.00 - 17.00 Gruppo di lettura – Banca del Tempo
ore 17.15 - 19.00 Gruppo RAAB- proiezione del film “La Bella Gente” di Ivano de Matteo con Monica Guerritore

"Mi sono sempre chiesto se nella nostra società esistano ancora classi sociali, commenta il regista Ivano De Matteo.  Apparentemente no, apparentemente siamo solamente divisi tra chi ha i soldi e chi non ce li ha. Ma ognuno di noi comunica all’altro a che cerchia appartiene e, quasi per caso, passa tutta la vita circondandosi di gente della sua stessa “specie”. “La bella gente” è proprio questo. La sensazione di fastidio che ho provato nasce forse dalla consapevolezza di far parte di questa storia come si fa parte di questa società pronta a far finta di nulla di fronte alle differenze e alle prime difficoltà".

A seguire momento conviviale insieme con musica e poesie

ore 20.30 Danze popolari con il gruppo “Danzare la Pace”

Chi ha conosciuto Marina o condivide i suoi ideali è cordialmente invitato!!!

--------

Nella primavera 2009 è mancata Marina Cavallo, insegnante, impegnata da molti anni in diversi gruppi all’interno del Comitato delle Associazioni per la Pace e i Diritti Umani di Rovereto. Nel giorno vicino al suo compleanno - il 2 febbraio-vengono organizzate dal Comitato per le Associazioni per la Pace e i Diritti Umani di Rovereto presso il Centro di Educazione Permanente alla Pace di a Rovereto una Maratona di lettura e altre iniziative. L’invito a partecipare è aperto a tutta la cittadinanza; ma, considerata l’attività pedagogica che Marina ha condotto con passione, è sollecitata soprattutto la presenza delle scuole: classi, gruppi, singoli alunni, tutto il personale. L’idea di questa giornata nasce dall’amore che univa Marina ai libri e dalla passione e dall’impegno con cui lei ha incoraggiato i giovani a leggere.