La pace nel quotidiano

Percorsi di preparazione all' ONU dei Giovani e alla Marcia Perugia- Assisi 4-7 ottobre 2007
9 aprile 2007 - FIS
Fonte: sito FIS - 09 aprile 2007

Un noto proverbio recita: È meglio accendere una candela che maledire l’oscurità.
Ci sembra molto bello e importante come giovani costruire un cammino verso l’ONU dei Giovani e verso la Marcia della Pace di Assisi 2007 con lo stile della partecipazione attiva e costruttiva, di fronte a quegli atteggiamenti, assai più diffusi, generalmente irresponsabili e deresponsabilizzanti.
In un clima diffuso di paura e di incertezza, di negazione e dimenticanza dei propri e altrui Diritti, in un Mondo in cui tutto appare precario e poco chiaro, dove la Pace mondiale, ma anche quella delle nostre piccole realtà, è a rischio, vogliamo come giovani e come cittadini scegliere ancora una volta la strada dell’impegno quotidiano, costante ed esigente, gratuito e semplice.
“La nonviolenza, come la carità, deve cominciare a casa propria” (Gandhi).
“La pace comincia da te…” .Era uno slogan di qualche anno fa oggi sempre attuale: la pace comincia da te, comincia da noi: dal nostro talento, dalla nostra creatività, dalla coscienza che la Vita è immersa nella storia fino al collo.
La pace dipende dalla capacità e dalle opportunità che ci diamo di programmare e
progettare il nostro futuro ben sapendo che non tutti i giovani e le giovani nel Mondo hanno questa stessa possibilità.
Laddove sono negati i Diritti, avviene che la fame, la sete, le ingiustizie, la violenza, la menzogna, la miseria limitano il desiderio di futuro: vogliamo lottare anche per quei giovani a cui sono vietati i Diritti, perché venga ristabilita la giustizia ed affermata la dignità di ogni persona.
Chiediamo che le istituzioni nazionali ed internazionali assumano le proprie responsabilità e l’ONU abbia più potere e autorevolezza, che sia l’autorità morale atta a fermare ed impedire le guerre, che possa sempre meglio garantire e tutelare i Diritti e le Libertà.
Vogliamo essere ONU dei Giovani, partecipi e responsabili cittadini del Mondo, giovani ambasciatori di pace.
Vogliamo “accendere questa candela”: chiediamo a noi stessi più partecipazione,
rifiutiamo ogni forma di semplificazione a tutti i costi.
Per questo siamo disposti ad approfondire, studiare, incontrarci, per elaborare e proporre instancabilmente soluzioni appropriate e durevoli ai conflitti e alle ingiustizie di oggi.
Solo diventando testimoni e maestri di Umanità, praticando il dialogo e l’ascolto, esercitando i Diritti e promuovendo la loro pratica in ogni parte del Mondo appariranno più chiare all’orizzonte le nuove strategie di Pace che renderanno il nostro Mondo più vivibile.

Note:

http://www.scouteguide.it/centenario/iniziative/marcia.htm

Allegati

  • La pace nel quotidiano (41 Kb - Formato pdf)
    PDF logoIl documento è in formato PDF, un formato universale: può essere letto da ogni computer con il lettore gratuito "Acrobat Reader". Per salvare il documento cliccare sul link del titolo con il tasto destro del mouse e selezionare il comando "Salva oggetto con nome" (PC), oppure cliccare tenendo premuto Ctrl + tasto Mela e scegliere "Salva collegamento come" (Mac).