Master universitario in Gestione dei conflitti interculturali ed interreligiosi

Università di Pisa - Centro interdisciplinare Scienze per la Pace. Aperte le iscrizioni al Master
anno accademico 2007-2008 - quarta edizione
26 ottobre 2007 - Gabriele De Veris
Fonte: Università di Pisa - 26 ottobre 2007

Di fronte alla rinnovata tendenza ad utilizzare la violenza per scontrarsi con gli altri, l'
Università di Pisa attiva la quarta edizione del Master in «Gestione dei conflitti interculturali ed
interreligiosi».

Il Master non vuole formare solo laureati in cerca di occupazione, ma anche operatori della
giustizia, assistenti sociali e operatori della sanità, affinché sappiano gestire i conflitti
prevenendo l'uso della forza.

Di fronte alla rinnovata tendenza ad utilizzare la violenza per scontrarsi con gli altri, l'
Università di Pisa attiva la quarta edizione del Master in «Gestione dei conflitti interculturali ed
interreligiosi».

Il Master non vuole formare solo laureati in cerca di occupazione, ma anche operatori della
giustizia, assistenti sociali e operatori della sanità, affinché sappiano gestire i conflitti
prevenendo l'uso della forza.

«Le tecniche tradizionali prevedono strumenti che tendono a distinguere tra chi 'ha torto' e chi 'ha
ragione' - dice il Direttore del Master, prof. Pierluigi Consorti - senza andare al nodo delle
ragioni che sono alla base del conflitto. In questi casi l'uso della forza aggrava la situazione
senza risolvere il problema».

«Per questo è opportuno insegnare tecniche di composizione pacifica dei conflitti. Certamente, il
loro successo è subordinato alla scelta culturale di uscire dalla logica della semplificazione per
incamminarsi lungo la strada della comprensione dell'altro e delle sue ragioni. I conflitti non
possono essere evitati: bisogna imparare a gestirli. Bisogna conoscere ed avvicinarsi agli altri
'modi di pensare' senza necessariamente contrapporsi».

Questa edizione del Master si avvale della collaborazione di oltre quaranta soggetti pubblici e
privati: dal Ministero delle politiche giovanili alla comunità valdese, dall'Arcidiocesi di Pisa
alle comunità islamiche italiane, da Amnesty international alle Peace Brigades International.

Potranno partecipare al Master non più di 25 studenti. Alcuni posti di osservatore sono riservati a
studenti non laureati. Per facilitare la frequenza, le lezioni saranno accorpate in soli due giorni
della settimana, il lunedì - intera giornata - ed il martedì mattina; da gennaio a giugno 2008, e
per facilitare il contatto nei giorni non di lezione, sarà garantita l'e.learning .
Gli studenti ordinari devono versare una quota per la frequenza e per gli esami di 3.000,00 Euro;
gli studenti osservatori una quota per la frequenza di 850,00 Euro per ciascun modulo che chiedono
di frequentare e di 280,00 Euro per il seminario residenziale con la nota antropologa belga Pat
Patfoort.
Le iscrizioni terminano il 23 novembre 2007!

Note:

La sede del Master è presso il Centro Interdisciplinare "Scienze per la pace"
Via Gioberti 39, 56124 Pisa (0502211201 fax 0502211206). Ulteriori informazioni sul Master in
www.pace.unipi.it/didattica/master
master@pace.unipi.it