In pace in Palestina

3. cammino di pace e solidarietà - 29 febbraio/7 marzo 2008
13 novembre 2007 - Gabriele De Veris
Fonte: Alessandro Bartolini - 13 novembre 2007

Perché un viaggio in Terra Santa?

La colomba della pace

Un modo per sostenere una popolazione che è martoriata quotidianamente e alla quale siamo debitori se il cristianesimo è giunto fino a noi ed è ancora vivo e presente nella sua culla (negli ultimi 5 anni la percentuale di cristiani in Terra Santa è scesa dal 20 al 2%: chi può se ne va…).

Un segno e una testimonianza di comunione e di solidarietà alle comunità ecclesiali presenti nella terra del Signore, abbandonate a se stesse per le nostre paure (guerra, attentati, insicurezza).

Un invito dei Vescovi Italiani a farsi carico con spirito di fraterna carità delle crescenti difficoltà della famiglie cristiane in Terra Santa.

Un’occasione per conoscere sempre meglio la situazione e le necessità di questo popolo martoriato ed essergli vicino affinché non venga mai meno il coraggio della speranza e la testimonianza del Vangelo della Pace.

Perché ogni cristiano può e "deve" fare qualcosa per i suoi fratelli così speciali di Terra Santa.

Per informazioni: Alessandro Bartolini e-mail: sandro@technet.it o consultare il sito:
www.agesci.toscana.it
Iscrizioni a partire da lunedì 5 novembre, presso la Segreteria regionale AGESCI - Viale F. Redi 65/R – 50144 Firenze. Pagamento per iscrizione da effettuare sul c/c n. 26635508 intestato ad AGESCI Regione Toscana causale versamento: Viaggio Terrasanta. Termine ultimo per iscrizioni: 11 gennaio 2008 Costo: € 800/850 (costo indicativo che verrà confermato all’apertura delle iscrizioni) comprendente viaggio A/R in aereo classe turistica, pernotto in albergo e/o famiglie, colazioni, pasti, pullman, mance.

Note:

http://www.agesciarezzo.org/terrasanta08.htm

da leggere: Altreconomia, Novembre 2007; Mosaico di Pace, Novembre 2007