Master universitario gratuito di II livello in Esperto in gestione e trasformazione dei conflitti nella società globalizzata.

Percorsi e tecniche innovative per la prevenzione, la mediazione, l'inclusione e la cooperazione internazionale.
7 giugno 2009 - Gabriele De Veris
Fonte: Carlo Schenone - 07 giugno 2009

Scadenza iscrizioni: 31 luglio 2009
Inizio corso: ottobre 2009
Sede: Università di Genova
Posti disponibili: 20
Profilo del corso e obiettivi

La società globalizzata e i flussi di migrazione mettono a stretto contatto culture molto diverse tra loro senza che ci sia il tempo di un’effettiva assimilazione dell’altro, creando conflitti sociali e culturali, a livello sia locale sia internazionale, che richiedono professionisti dedicati per essere gestiti. D’altra parte, è sempre più frequente l’insorgenza di conflitti derivanti dalla governance di decisioni che riguardano intere comunità. A questo riguardo, si pensi alle problematiche sorte a causa dell’installazione delle linee ferroviarie ad alta velocità nella Val Susa. Il Master risponde a queste esigenze dando ai partecipanti le competenze necessarie per affrontare i conflitti attraverso tecniche non coercitive, che utilizzino strumenti di mediazione ed integrazione, fondati sulla conoscenza dell’Altro, sul dialogo e sulla cooperazione. Il Master approfondirà i temi della costituzione dell’identità, dell’analisi dei contesti sociali, della gestione della conflittualità, a livello sia macro sia micro.


Sbocchi professionali e percorsi di accompagnamento al lavoro

Gli sbocchi occupazionali dei partecipanti al Master sono rappresentati dalle realtà deputate alla mediazione interculturale ed economico-sociale, le ONG e le associazioni operanti nel settore della cooperazione internazionale. Inoltre, il mediatore di conflitti diventerà una figura di riferimento per le amministrazioni pubbliche nell’ambito dei processi decisionali che riguardano la cittadinanza.
E’ previsto un percorso di orientamento e accompagnamento individuale al lavoro svolto con professionisti del settore. Particolarmente importante per questo specifico settore il percorso di orientamento volto all’accompagnamento verso il lavoro autonomo, modalità prevalente di impiego per la figura professionale delineata.


Organizzazione didattica

Il Master si avvale di un’impostazione didattica innovativa che prevede un’alternanza continua tra formazione in aula e in azienda. Nella prima parte del corso si approfondiranno le tecniche di base necessarie per capire i fondamenti della professionalità di destinazione. I temi affrontati in questa fase sono quelli dell’intreccio tra globalizzazione e conflitto e i concetti di base delle tecniche di Comunicazione e Dialogo.
Lo studente effettuerà quindi una Work Experience per testare sul campo le conoscenze acquisite e affronterà poi i moduli specialistici, approfondendo le tecniche di Project Management, la Cooperazione Internazionale, l’approccio psicologico alla gestione dei conflitti e le tecniche di risoluzione alternativa delle dispute, le teorie e le tecniche della nonviolenza.

Oltre alla formazione d’area, verranno sviluppate competenze chiave nell’ambito del management di progetti ad alto contenuto intellettuale e di innovazione.

Il Master si articola complessivamente in: 397 ore in aula; 150 ore di affiancamento aziendale/ricerca sul campo sia in Italia che all’estero; 300 ore di stage. È previsto un orario di 24 ore settimanali per un massimo di 6 ore al giorno. Al Master sono attribuiti 60 CFU.

Stage, Project work ed esperienze formative all’estero

La formazione in aula è organicamente completata dall’apprendimento sul campo, dalle visite didattiche (che avverranno sia in Italia che all’estero in aziende del settore) e dallo stage finale, al termine del quale lo studente completerà il proprio Project Work.
Agevolazioni per gli iscritti

Gli iscritti al master usufruiranno, oltre che della gratuità del corso, di un premio di frequenza di euro 1000 che verrà erogato ai partecipanti a conclusione del Master (solo per i non occupati). Gli studenti di fuori Genova dispongono di tariffe agevolate per l’alloggio nelle strutture ARSSU. Gli iscritti stranieri, inoltre, possono usufruire di un corso gratuito di italiano nelle settimane precedenti l’avvio del Master.

Attestato rilasciato

• Diploma di Master Universitario di II livello in Esperto in gestione e trasformazione dei conflitti nella società globalizzata.
• Attestato di qualifica codifica ISTAT 2.5.3.2.1 - Sociologo

Note:

Maggiori informazioni all'indirizzo http://www.master.perform.unige.it/it/mediazione-dei-conflitti-nella-societa-globalizzata