Motore di ricerca
testata casa della pace
  • Riparare le tende per ripartire sui sentieri di Isaia (don Tonino Bello)
la Palestina alla Casa per la Pace

WOMEN IN HEBRON

Un'esperienza significativa raccontata dalle donne di Hebron a Firenze
6 aprile 2016

L'Associazione per l'Amicizia Italo Palestinese, presente a Firenze dal 2004, si occupa di sviluppare iniziative culturali, politiche e di solidarietà con lo scopo di promuovere la conoscenza della cultura del popolo palestinese e di realizzare, anche in cooperazione con le organizzazioni e le istituzioni palestinesi, interventi di solidarietà sociale per lo sviluppo della persona umana a favore della popolazione palestinese.
Obiettivo fondamentale della propria attività è quello di promuovere e rafforzare il processo di pace nella regione, in modo da consentire al popolo palestinese la propria libera e pacifica determinazione.
Significativa e importante è l'iniziativa WOMEN IN HEBRON, che porta oggi in Toscana la voce delle donne della città di Hebron occupata e racconta di famiglie palestinesi che, in Hebron, sopravvivono grazie al lavoro delle loro coraggiose donne, riunite in cooperativa.

WOMEN IN HEBRON

La Casa per la Pace le ospiterà per alcuni giorni, e vogliamo profittare della loro presenza per invitare chi si sente incuriosito, interessato, colpito da questa esperienza, ad una CENA MARTEDI 12 APRILE nella quale potremo conoscere, approfondire e gustare un po' di Palestina!

Allora, appuntamento alla Casa per la Pace: alle 20:00, in via di Quintole per le Rose abiterà per qualche ora un pezzetto di Palestina che vi invitiamo a condividere e a sostenere insieme a noi...

Note

http://www.amiciziaitalo-palestinese.org/index.php?option=com_content&view=featured&Itemid=89

ultimi articoli

  • LA CASA IN FESTA

    LA CASA IN FESTA

    La tua festa diventa occasione di solidarietà e di condivisione.
  • LA NONVIOLENZA COME CONVIVIALITA’ DELLE DIFFERENZE
    Laboratorio sulla gestione delle diversità e dei conflitti FIRENZE 7 – 8 APRILE 2018

    LA NONVIOLENZA COME CONVIVIALITA’ DELLE DIFFERENZE

    Alfredo Panerai, insegnante e facilitatore di gruppi e Pio Castagna, formatore alla nonviolenza. conducono il laboratorio
    9 febbraio 2018
  • Aggiornamenti

    SOSPESI i percorsi VISITARE Firenze COSTRUIRE PACE

    9 gennaio 2018 - Casa per la pace
  • UN'ALTRA DIFESA E' POSSIBILE
Difendiamoci, sì, ma da chi e come?
    EDITORIALE COMUNE

    UN'ALTRA DIFESA E' POSSIBILE Difendiamoci, sì, ma da chi e come?

    In occasione del 15 dicembre (quarantacinquesimo anniversario dell'approvazione della prima Legge italiana di riconoscimento dell'obiezione di coscienza al servizio militare e istitutiva del servizio civile, la n. 772 del 15.12.1972), viene diffuso questo editoriale comune della Campagna "Un'altra difesa è possibile" sottoscritto da Direttori di diverse riviste e che sarà pubblicato su molti siti che sostengono la proposta di una Legge per la Difesa civile non armata e nonviolenta.
    15 dicembre 2017

Note

http://www.amiciziaitalo-palestinese.org/index.php?option=com_content&view=featured&Itemid=89

Realizzato da Off.ed comunicazione con PhPeace 2.5.7