CRIS
CRIS CAMPAIGN Communication Rights in the Information Society Il Terzo gruppo di Lavoro ed Approfondimento

Sicurezza informatica e riaffermazione dei diritti civili

Trasmissione di dati protetta, comunicare in anonimato, conoscenza necessaria per un corretto, attivo ed efficace uso delle nuove tecnologie da parte degli utenti sono temi fondamentali nella società dell'informazione, ma le visioni non sempre coincidono...
17 dicembre 2003 - Marco Trotta

Il tema sicurezza è un aspetto cruciale dello sviluppo informatico degli
ultimi anni e lo sarà sempre di più per il futuro. La nascita delle reti
informatiche ha evidenziato la necessità di proteggere i dati che vi
transitano definendo, nei fatti, un nuovo concetto di privacy che entra a
pieno titolo nei diritti di terza e quarta generazione che riguardano la
singola persona. Accanto a questo diritto, anche il tema dell'anonimato, di
un approccio critico all'informatica e alla telematica che renda chi
utilizza le nuove tecnologie protagonista e non semplice fruitore passivo
perché la premessa di ogni concetto di sicurezza è la conoscenza. In
tutt'altra direzione, invece, vanno progetti come quelli di Microsoft sul
Trusting Computing o le campagne mediatiche e sensazionaliste contro i
pericoli della rete ad opera di virus o hackers. Si tratta di progetti che al WSIS
rischiano di avere l'avvallo del forum ufficiale, promuovendo una cultura
che, da un lato, deresponsabilizza chi utilizza le nuove tecnologie nel segno
di un'idea, poco efficace nella pratica, che alla sicurezza ci
deve pensare l'impresa che vende prodotti e, dall'altro, mira ai bisogni e ai
profili commerciali degli utenti da rivendere sul mercato di una nuova
forma di marketig: quello ad personam permesso da una invasività senza
precedenti nella privacy di ognuno.

Note:

referente: Marco Trotta mrta@bsfs.it
per seguire i lavori di questo gruppo:
join-CRIS-sicurezza@dgroups.org
http://www.dgroups.org/groups/CRIS-sicurezza

BIBLIOGRAFIA
- Franco Carlini, "Chip&Salsa", Manifestolibri
Molto interessante per ricostruire la genesi della rete come processo
cooperativo e cognitivo prima in ambito accademico e poi allargato
ad altri settori
- Franco Carlini, "Internet, Pinocchio e il Gendarme", Manifestolibri
Un quadro dei conflitti in rete nati dai processi di partecipazione
alla vita pubblica attraverso le nuove tecnologie fino al 2000
- Franco Carlini, "Divergenze digitali", Manifestolibri
Per certi versi è l'aggiornamento del libro sopra con i nuovi conflitti
nati nel settore della proprietà intellettuale con fenomeni tipo
Napster. Vi è anche una utile costruzione del paradigma "new economy"
e della bolla speculativa che scoppia nella primavera del 2000
- Carlo Formenti, "Mercanti di Futuro", Einaudi
Altra ricostruzione utile dei processi economici che portano alla
fine della utopia liberista "dot com" con alcune analisi interessant
sugli scenari aperti dal conflitto sulla proprietà intellettuale fino
alla guerra con investimenti nel settore sicurezza.
- Mariella Berra - Angelo Raffaele Meo, "Informatica Solidale", Bollati
Boringhieri
Fornisce delle chiavi di lettura al tempo stesso sociologiche e tecniche
per spiegare il fenomeno del processo cooperativo nello sviluppo
del software libero e di come questo incide nello sviluppare una
vera nuova economia non profit
- Matteo Pasquinelli, "Media Activism", Deriveapprodi
Una raccolta di materiali sui media alternativi e le nuove forme
di mediattivismo dal basso con alcune analisi sui processi di
concentrazione dei media
Ha anche un blog specifico: http://www.rekombinant.org/media-activism

Siti web:
- Materiali su copyright e Copyleft: http://www.rekombinant.org/media-activism
- QUitno Stato : http://www.quintostato.it
- Punto Informatico http://www.puntoinformatico.t
- ZeuNews : http://www.zeusnews.it