Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

Articoli correlati

Carloforte: Manifesti anti esercito, identificato un impiegato

Walter Falgio
Fonte: Unione Sarda - http://www.unionesarda.it - 10 febbraio 2001

Dopo aver affisso cinque manifesti non proprio amichevoli nei confronti delle forze armate e aver pagato anche la regolare tassa comunale, Antonello Repetto - dipendente Aias quarantasettenne di Carloforte - si è visto recapitare dai carabinieri del paese l'avviso che sono in corso accertamenti sulla sua "azzardata" iniziativa.

Alcune frasi del foglio che campeggiava sui muri del paese pare non siano piaciute a qualche cittadino rispettoso della divisa che avrebbe immediatamente segnalato il "misfatto" alle autorità.

I manifesti fai da te, compilati completamente a mano libera con i pennarelli colorati, erano ironicamente intitolati "Forze armate pubblicità progresso" e riportavano una vignetta di Franco Putzolu (comparsa su L'Unione Sarda del 4 gennaio 2001).

Il messaggio di boicottaggio era diretto ai giovani o a chi ha intenzione di arruolarsi. In sostanza si diceva: «Attenzione ragazzi, durante le missioni umanitarie si rischia di morire di radioattività», con ovvi riferimenti alla vicenda dell'uranio impoverito.

Una citazione da Fabrizio de André terminava il quadretto antimilitarista: «Dove sono i generali che si fregiaron delle battaglie con cimiteri di croci sul petto?».

Repetto, militante cattolico dell'associazione Pax Christi, non si scompone: «Non voglio insultare nessuno, tantomeno i militari. Credo piuttosto che i ragazzi che sono stati mandati in missione nei territori di guerra non siano adeguatamente tutelati, quindi invito alla prudenza prima di compiere determinate scelte».

I carabinieri di Carloforte confermano che al momento hanno soltanto provveduto a identificare l'autore dei manifesti.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)