ostiNATI per la PACE

Presidio nonviolento davanti a Palazzo Chigi

Alcuni appartenenti al gruppo nonviolento di Roma promuovono un presidio permanente di fronte a Palazzo Chigi si svolgerà tutti i giorni dalle 19,30 alle 22,30, a partire da mercoledì 22 settembre. Si chiama "Stiamo per andar via", e come spiegano gli organizzatori, "è un presidio costante e nonviolento: tutte le sere donne e uomini faranno sit-in, esporranno messaggi pacifisti, porteranno magliette luminose per ricordare che l'Italia ripudia la guerra, raccoglieranno firme che verranno consegnate al presidente del Consiglio in persona. L'invito è aperto a tutto il movimento per la pace.
Gan di Roma

Il presidio, pur nella vicinanza che sente con i quattro ostaggi di Un ponte per... e Intersos, vuole tenere distinta la questione dei rapimenti con la richiesta forte: STOP ai bombardamenti e RITIRO immediato delle truppe italiane dall'Iraq.

Vi invitiamo a partecipare numerosi e a farlo in modo creativo. (Re)inventatevi per affermare che l'Italia deve ritirarsi dall'Iraq. Stiamo per andar via perché siamo stanchi di dire ed ascoltare parole scontate, ma andar via dall'Iraq è necessario e noi stiamo fissi davanti a questo luogo di potere per manifestarlo. Stiamo per andar via perché crediamo sia necessario trovare modalità più ferme di dimostrare il dissenso e vorremmo coinvolgervi nel praticarle".

STIAMO per andar via!

*************************
Presidio permanente di fronte a palazzo Chigi

Tutti i giorni
dalle 19:30 alle 22:30
a partire da mercoledì 22 settembre.

"Stiamo per andar via" è un presidio costante e nonviolento: tutte le sere donne e uomini faranno sit-in, esporranno messaggi pacifisti, porteranno magliette luminose per ricordare che l'Italia ripudia la guerra, raccoglieranno firme che verranno consegnate al presidente del Consiglio in persona.

Il presidio, pur nella vicinanza che sente con i quattro ostaggi di "Un ponte per..." e "Intersos", vuole tenere distinta la questione dei rapimenti con la richiesta forte:

STOP ai bombardamenti e RITIRO immediato delle truppe italiane dall'Iraq.

Vi invitiamo a partecipare numerosi e a farlo in modo creativo. (Re)inventatevi per affermare che l'Italia deve ritirarsi dall'Iraq.

STIAMO per andar via perché siamo stanchi di dire ed ascoltare parole scontate, ma andar via dall'Iraq è necessario e noi stiamo fissi davanti a questo luogo di potere per manifestarlo.

STIAMO per andar via perché crediamo sia necessario trovare modalità più ferme di dimostrare il dissenso e vorremmo coinvolgervi nel praticarle.

Note:

Fonte: http://www.retegan.net - Rete dei Gruppi di Azione Nonviolenta