Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

Dal successo della manifestazione antifascista e antirazzista svoltasi il giorno 10 febbraio 2018 a Macerata, Milano e in molte altre città

Relazione assemblea sezione ANPI Nova Milanese

Con Fabrizio Cracolici, Loris Maconi, Alfonso Navarra
12 febbraio 2018 - Laura Tussi

Dal successo della manifestazione antifascista e antirazzista svoltasi il giorno 10 febbraio 2018 a Macerata, Milano e in molte altre città

Relazione assemblea sezione ANPI Nova Milanese

Con Fabrizio Cracolici, Loris Maconi, Alfonso Navarra

 

Assemblea sezione ANPI Nova Milanese 2018

 

Il presidente dell'ANPI di Nova Milanese, Fabrizio Cracolici, ha introdotto l'assemblea annuale, svoltasi l'11 febbraio 2018 presso il circolo ARCI Enrico Rossi, in via Togliatti 6 (inizio dei lavori ore 10-00), prendendo lo spunto dal successo della manifestazione antifascista ed antirazzista svoltasi il giorno prima (10 febbraio) a Macerata.

Una ricollocazione nei giusti binari dell'episodio, terribile e grottesco, del fascio-leghista presunto giustiziere e difensore dell'Italia dall'”invasione degli immigrati”.

Le realtà di base, incluse quelle dell'ANPI, che si sono mobilitate, a Macerata ed in tutta Italia, hanno capito che farsi sentire subito era indispensabile per salvare l'onore e la tenuta del fronte democratico italiano.

Abbiamo maturato che dobbiamo ostacolare l'insediamento “banalizzato” nello spazio pubblico italiano di un giustificazionismo della violenza, persino terrorista, che del fascismo riesuma la radice razzista.

Abbiamo compreso che occorre il coraggio di incalzare la gente contro il “cattivismo” imperante, pur nelle difficoltà di una situazione economica e sociale che spinge i penultimi a rivolgersi contro gli ultimi”.

Loris Maconi, presidente dell'ANPI provinciale di Monza e Brianza, ha sottolineato la centralità della battaglia “Mai più fascismi” nel 70esimo anniversario della promulgazione della Costituzione.

Si riferisce all'appello, che si può firmare on line su:  https://www.change.org/p/istituzioni-democratiche-mai-pi%C3%B9-fascismi-appello-nazionale , perché si applichino le leggi dello Stato contro la ricostituzione del partito fascista.

E' importante ricordarne i promotori: ACLI – ANED – ANPI – ANPPIA – ARCI – ARS – ARTICOLO 21 – CGIL – CISL – COMITATI DOSSETTI – COORDINAMENTO DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE – FIAP – FIVL – ISTITUTO ALCIDE CERVI – L'ALTRA EUROPA CON TSIPRAS – LIBERA – LIBERI E UGUALI – LIBERTA' E GIUSTIZIA – PCI – PD – PRC – UIL – UISP

Nel nostro Paese - ribadisce Maconi - è vietato costruire organizzazioni neofasciste e neonaziste. Allora bisogna pretendere e rivendicare che queste organizzazioni, come Forza Nuova e Casa Pound, vengano sciolte”.

Laura Tussi, autrice di “Antifascismo e nonviolenza” insieme a Fabrizio Cracolici ed Alfonso Navarra, invita l'ANPI Nazionale a ritrovare e valorizzare l'ottica internazionalista concretizzata dalla proposta di farsi membro ICAN, la rete che è stata insignita del Premio Nobel per la pace 2017 per il ruolo svolto nell'adozione, da parte dell'ONU, del Trattato per la proibizione delle armi nucleari.

I termini della proposta sono rinvenibili on-line alla URL: https://www.petizioni24.com/resisterecreando

La proposta, secondo la Tussi, da far passare per il coinvolgimento di circoli di base e di personalità, è collegata alla necessità di ridiffondere e rimeditare l’appello ai giovani dei resistenti francesi sopravvissuti alla guerra e ai lager nazisti, in prima fila Stéphane Hessel.

La solidarietà umana richiamata dall'articolo 2 della nostra Costituzione dobbiamo oggi praticarla, con passione e coraggio, nell'unirci, oltre le barriere nazionalistiche, con il bando delle armi nucleari ed il bando dei comustibili fossili, per la difesa della vita di tutti e della Natura: il Pianeta, ci ricordano i partigiani francesi, è minacciato dall'"attuale dittatura finanziaria dei mercati internazionali".

Alfonso Navarra, intervenuto come relatore ospite, portavoce dei Disarmisti esigenti (www.disarmistiesigenti.org), rilancia il senso valoriale della sollecitazione di Loris Maconi affiancando al 70esimo della Costituzione italiana il 70esimo della Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo (la firma a Parigi è del 10 dicembre 1948) , di cui uno dei principali estensori fu Stéphane Hessel.

Di quel testo Navarra ricorda in particolare l'attualità dell'art. 13:

“Ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza entro i confini di ogni Stato.

Ogni individuo ha diritto di lasciare qualsiasi Paese, incluso il proprio, e di ritornare nel proprio Paese”.

L'intervento di Navarra è complesso e di ampio respiro: un utile contributo alla riflessione ed alla discussione collettiva.

Seguono interventi da parte del pubblico (la rappresentante dell'ARCI locale) ed il saluto del Sindaco di Nova Milanese, Rosaria Longoni, che ricorda come il Comune onorerà la memoria di Emilio Bacio Capuzzo, partigiano ed ex deportato scomparso di recente.

(All'assemblea sono presenti la moglie Maria e le figlie Marinella e Patrizia).

Loris Maconi interviene di nuovo ricordando la mobilitazione antifascista nazionale del 24 febbraio a Roma.

Fabrizio Cracolici conclude i lavori con alcune note organizzative: fa presente l'importanza del tesseramento ANPI e illustra le cifre del bilancio della sezione.

Rinvia all'appuntamento del 21 aprile a Nova Milanese, occasione dell'intitolazione della sede ANPI Nova Milanese al Partigiano ex Deportato Emilio Bacio Capuzzo.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)