Motore di ricerca

La Pasqua cristiana

Immi n. 0 del 2005

La Pasqua domenicale.

Le assemblee cristiane si riuniscono per la frazione del pane la domenica, giorno del Signore - Dies Domini. Essa ricorda ai cristiani la risurrezione di Cristo, li unisce a lui nella sua eucarestia, li indirizza verso l'attesa della sua venuta.

La Pasqua annuale.

Oltre la Pasqua domenicale, c'è pure per i cristiani una celebrazione annuale che dà alla Pasqua giudaica un nuovo contenuto: i Giudei celebravano la loro liberazione dal giogo straniero ed attendevano un messia liberatore nazionale; i cristiani festeggiano la loro liberazione dal peccato e dalla morte, si uniscono a Cristo crocifisso e risorto per condividere con lui la vita eterna, e rivolgono la loro speranza verso la sua venuta gloriosa. Poiché Cristo, loro vittima pasquale, è stato immolato, bisogna che essi celebrino la festa non con il vecchio fermento della cattiva condotta, ma con azzimi di purezza e di verità (1 Cor 5, 6 ss). Con Cristo essi hanno vissuto personalmente il mistero di Pasqua morendo al peccato e risorgendo per una vita nuova (Rom 6, 3-11; Col 2,12). Perciò la festa della risurrezione di Cristo diventa ben presto la data privilegiata del battesimo, risurrezione dei cristiani in cui rivive il mistero pasquale.

Liberamente tratto da "Dizionario di Teologia Biblica" di Xavier Leon-Dufour.