Motore di ricerca

Le altre apparizioni mariane

Immi n. 3 del 2005

Il vero cristiano non ha bisogno dei miracoli o delle apparizioni per credere, la fede è un dono di Dio e si ottiene con la preghiera, con i Sacramenti e con le opere di carità. Però le numerose apparizioni della Vergine Maria, avvenute nel corso dei secoli, stanno ad indicare il grande amore che il Signore ha per noi, tanto da inviarci spesso sua madre perchè ci faccia da guida e da sprone nel difficile cammino della nostra esistenza. Abbiamo pensato di fare un breve excursus delle apparizioni più famose e conosciute nel mondo proprio perchè possiamo ricordarcene sempre.

Gaudalupe

Con gli oltre venti milioni di pellegrini che lo visitano ogni anno, il santuario di Nostra Signora di Guadalupe, in Messico, è il più frequentato e amato di tutto il Centro e Sud America. La mattina del 9 dicembre 1531, mentre sta attraversando la collina del Tepeyac per raggiungere la città, l’indio Juan Diego è attratto da un canto armonioso di uccelli e dalla visione dolcissima di una Donna che lo chiama per nome con tenerezza. La Signora gli dice di essere "la Perfetta Sempre Vergine Maria, la Madre del verissimo ed unico Dio" e gli ordina di recarsi dal vescovo a riferirgli che desidera le si eriga un tempio ai piedi del colle. Juan Diego corre subito dal vescovo, ma non viene creduto. Tornando a casa la sera, incontra nuovamente sul Tepeyac la Vergine Maria, a cui riferisce il suo insuccesso e chiede di essere esonerato dal compito affidatogli, dichiarandosene indegno. La Vergine gli ordina di tornare il giorno seguente dal vescovo, che gli chiede un segno. La Vergine promette di darglielo l'indomani. Ma il giorno seguente Juan Diego non può tornare: un suo zio è gravemente ammalato e lui viene inviato di buon mattino a Tlatelolco a cercare un sacerdote che confessi il moribondo; giunto in vista del Tepeyac la Signora è lì, davanti a lui, e gli domanda il perchè di tanta fretta. Juan Diego si prostra ai suoi piedi e le chiede perdono per non poter compiere l’incarico affidatogli presso il vescovo, a causa della malattia mortale dello zio. La Signora lo rassicura, suo zio è già guarito, e lo invita a salire sulla sommità del colle per cogliervi i fiori. Juan Diego sale e con grande meraviglia trova sulla cima del colle dei bellissimi "fiori di Castiglia": è il 12 dicembre, e nè la stagione nè il luogo, una desolata pietraia, sono adatti alla crescita di fiori del genere. Juan Diego ne raccoglie un mazzo che porta alla Vergine, la quale però gli ordina di presentarli al vescovo come prova della verità delle apparizioni. Juan Diego ubbidisce e giunto al cospetto del vescovo, apre il suo mantello e all’istante sulla tilma si imprime e rende manifesta alla vista di tutti l'immagine della S. Vergine. Di fronte a tale prodigio, il vescovo cade in ginocchio, e con lui tutti i presenti. L'immagine, collocata nella cattedrale, diventa presto oggetto di una devozione popolare che si è conservata ininterrotta fino ai nostri giorni. Questa immagine, che non è una pittura, nè un disegno, nè è fatta da mani umane, suscita la devozione dei fedeli di ogni parte del mondo e pone non pochi interrogativi alla scienza, un po’ come succede ormai da anni col mistero della Sacra Sindone.

Lourdes

Le apparizioni hanno avuto come veggente la giovanissima Bernadette Soubirous, ragazza povera di 14 anni, analfabeta e malaticcia, presso la grotta di Massabielle. E’ qui che a Bernadette appare una nube d’oro che diventa una bellissima e giovane Signora, con i piedi sostenuti da un cespuglio, che prega insieme a lei, invitandola alla penitenza ed esortandola a scavare nel terreno per farvi sgorgare l’acqua di una sorgente miracolosa. Durante le numerose apparizioni la Vergine disse: “Io non vi prometto di rendervi felici in questo mondo, ma nell’altro” e svelò a Bernadette, mostrandosi in atteggiamento simile a quello riportato nella Medaglia Miracolosa, di essere “l’IMMACOLATA CONCEZIONE”. Cominciarono a verificarsi miracoli riconoscibili esternamente: e a tutt’oggi è la principale meta di pellegrinaggi per ottenere guarigioni fisiche e spirituali.

Fatima

Era l'anno 1917 e l'Europa ardeva del grande incendio della prima guerra mondiale : Benedetto XV, il grande Pontefice della pace, aveva fatto ricorso a tutti i mezzi per fermare il conflitto che dilagava di terra in terra, di continente in continente. Ovunque pianti, rovina, desolazione, morte. In questo scenario, una piccola parrocchia (3000 anime) della diocesi di Leira, Fatima, a 190 Km da Lisbona, fa parlare presto di se tutto il mondo : tre piccoli pastorelli vedono la Madre di Dio, la Vergine Maria. Il 13 Maggio 1917 la Santissima Vergine è apparsa a tre bambini portoghesi a Cova da Iria vicino al villaggio di Fatima. I bambini erano: Lucia dos Santos di dieci anni e i suoi cugini Giacinta Marto di sette anni e Francesco Marto di nove anni. Nostra Signora è apparsa loro il 13 di ogni mese per sei mesi consecutivi (tranne che ad agosto, quando apparve il 19), chiedendo preghiera, la recita quotidiana del Rosario e sacrifici per la conversione dei peccatori. Il giorno dell’ultima apparizione, avvenuta il 13 ottobre 1917, 70.000 persone raccolte nel luogo delle apparizioni hanno potuto assistere al miracolo del sole. La Madonna il 13 luglio ha rivelato ai bambini un segreto diviso in tre parti e alla più grande, Lucia, ha affidato l’incarico di comunicarlo al mondo. Le prime due parti del segreto, che riguardano l’esistenza dell’inferno e la consacrazione della Russia al Suo Cuore Immacolato, vennero rivelate da Suor Lucia nel 1941 con l’approvazione del Vescovo. La terza parte venne invece scritta da Suor Lucia nel 1944. Ella volle però che il messaggio non fosse reso noto subito e per questo prima di consegnare al Vescovo la busta sigillata contenente il segreto vi scrisse sopra che poteva essere aperta solo dopo il 1960. Il Vaticano comunque preferì non rendere pubblico il segreto nè nel 1960 nè negli anni seguenti. Lo fece ben 40 anni più tardi, il 26 giugno 2000, quando su decisione di Sua Santità Giovanni Paolo II (che ne aveva dato l'annuncio il 13 maggio 2000 durante la cerimonia di beatificazione di Giacinta e Francesco), la Congregazione per la Dottrina della Fede ne presentò ufficialmente il contenuto al mondo. In una delle sue apparizioni la Madonna ha chiesto a Lucia che si propagasse nel mondo la comunione riparatrice nei primi sabati di cinque mesi consecutivi facendo con lo stesso fine la confessione, un quarto d'ora di meditazione sui misteri del rosario e recitandone la terza parte con lo stesso fine di riparare gli oltraggi, sacrilegi e indifferenze commesse contro il suo cuore immacolato promettendo a quelli che avrebbero praticato questa devozione di assisterli nell'ora della morte con tutte le grazie necessarie per la salvezza.

Medjugorje

Un altro evento assolutamente unico nella storia dell'umanità è tuttora in corso a Medjugorje. La Madonna appare tutti i giorni dal 1981 e il 25 di ogni mese ci dona un messaggio per invitare tutti alla preghiera, al digiuno, alla conversione. Ben 10 segreti verranno svelati nei prossimi anni: si riferiranno a fatti che dovranno realizzarsi dopo 3 giorni dalla loro divulgazione, per cui saremo avvisati con un certo anticipo, ma non dobbiamo attendere allora per convertirci. Verrà lasciato anche un segno tangibile, visibile, materiale, ma non fatto da mano d'uomo perchè anche coloro che non credono possano essere sollecitati alla conversione. Questa di Medjugorje sarà l'ultima apparizione di Maria su questa terra. Questo dovrebbe farci riflettere sull'esigenza assolutamente improcrastinabile di cambiare il nostro cuore, da subito.