Motore di ricerca

Ciao Paride

Immi n. 4 del 2005

La parola ai lettori
Il 26 ottobre del 1978 nasceva un bambino bellissimo, biondo con gli occhi del colore del cielo. Era il più piccolo della famiglia e da subito tutti si sono accorti di quanto fosse speciale! Con il tempo quel bambino è cresciuto ed è diventato un ragazzo che non ha nulla da invidiare a nessuno. Alto, biondo, occhi azzurri, viso e fisico statuario; ma ciò che conta di più, ed è proprio questo che colpisce quando hai la fortuna di conoscere una persona così, è la luminosità dei suoi occhi, la vitalità, la sua voglia di conoscere posti nuovi e persone nuove, la sua voglia di divertirsi, la sua gentilezza, il suo sorriso, quel sorriso che ti fa innamorare! E il suo amore, amore per la famiglia, per gli amici, anche per i conoscenti…… sulla sua agenda ha scritto "nella vita non stiamo in fila uno dietro l'altro, ma uno accanto all'altro a formare un grande cerchio e l'amore che tu dai agli altri viene poi trasmesso ad altri e altri ancora e alla fine torna a te!". E' giustissimo! Perché dando amore sicuramente ne ricevi, anzi ne avrai di più! Forse a lui è bastato quello che ha ricevuto fino ad ora, ma io e credo anche tutti gli altri avevamo ancora tanto da dargli, ma lui o chi per lui non ha voluto! Il 27 giugno del 2005 ci ha lasciati e da allora c'è un grande vuoto, un vuoto che finché esisterà questo mondo sarà difficile colmare perché a lasciarci è stata una persona davvero speciale! In cielo però c'è una grande festa, perché è giunto un nuovo angelo, un angelo di nome Paride! Ti voglio bene e ti porterò sempre nel cuore! Tracy