Motore di ricerca

Ricordo di Suor Attilia

Pasqua 2007

Bambini all'asilo

“Nelle Tue mani, Padre clementissimo, consegniamo l’anima di Suor Attilia con la sicura speranza che risorgerà nell’ultimo giorno insieme a tutti i morti in Cristo…” Queste le parole risuonate nella Chiesa parrocchiale SS. Salvatore in Casalbordino, lunedì 19 febbraio, nel - le prime ore del pomeriggio. A condividere questa consegna tanti fedeli commossi, tutti i gruppi parrocchiali, tante consorelle e vari sacerdoti per salutare Suor Attilia che, per tanti anni, è stata una presenza e un rife - rimento nella vita di questa comunità. Arrivata a Casalbordino venticinque anni fa, dopo vari spostamenti e vari incarichi ricoperti negli anni di vita religiosa, Suor Attilia si inserisce nella vita della comunità e si fa apprezzare per la sua semplicità, per la sua umiltà e giovialità. La caratterizza un animo lieto e sereno, una fede attenta e generosa insieme a una gioia intima per aver dato la sua vita al Signore e aver fatto tan - ti sacrifici per Lui. Conoscendola in questi ultimi anni, ho potuto constatare come queste caratteristiche l’han - no accompagnata sempre, nei momenti lieti e tristi della vita, in quelli più o meno faticosi e dolorosi. Spes - so amava raccontare i tempi della sua scelta religiosa, la fatica del distacco dalla famiglia e dalla propria ter - ra, la vita sacrificata di quei tempi come religiose e poi la guerra, lo sfollamento, i lutti in famiglia…! Tut - to testimoniato nella serenità di chi sa che nel cammino della vita non è solo, ma si è accompagnati da un Amore grande che riempie il cuore di letizia. Questi ultimi tempi della sua vita terrena hanno mostrato i frutti più belli della vita di Suor Attilia, proprio nel tempo nel quale il Signore la chiamava ad unirsi a Lui nel cammino della Croce, attraverso la sofferenza del corpo, tante persone si sono strette intorno a Lei per riempirla di affetto, di vicinanza e per dirle grazie per quanto ha testimoniato con la sua presenza. Appa - rentemente sconosciuta, Suor Attilia si è rivelata amica di tanti nell’accogliere e nel desiderare la vicinan - za di ognuno. Ogni giorno della sua sofferenza ha ricevuto Gesù nell’Eucarestia che Le ha donato quell’a - more e quella tenerezza che hanno portato ristoro e sollievo alla sua Croce. Grande è stata la trepidazione nel sapere che lo Sposo stava per venire a prendere la sua sposa. Abbiamo pregato per lei con i ragazzi del - la parrocchia nella messa a loro dedicata e di lì a qualche ora c’è stato il grande incontro. Da quel momen - to fino alla consegna finale di Suor Attilia nelle mani del Padre è stato tutto un susseguirsi di ricordi, rac - coglimento e preghiera. Lunedì 19 febbraio verso le 10.30 al suono festoso delle campane la nostra chiesa parrocchiale già piena di fedeli ha accolto la salma di Suor Attilia innalzando preghiera di suffragio per lei con la recita comunitaria del S. Rosario e dell’Ora media. Con lo stesso suono festoso delle campane, l’ab - biamo accompagnata nel luogo del sonno eterno, affidandola a Maria Regina dei Miracoli, certi che nell’at - tesa della risurrezione ci proteggerà dal cielo con la sua generosa e semplice preghiera. Con la gioia nel cuo - re di chi crede nella Vita nuova della Risurrezione posso testimoniare che Suor Attilia è partecipe di quella Vita e di quella Luce perché ha vissuto tutto il suo cammino come una Suora, consacrando la sua esisten - za per donarla allo Sposo del cielo, Francescana, vivendo la sua vita in umiltà, senza mai parlare di sé, vivendo nella letizia, offrendo sempre un sorriso a chi ha incontrato nel suo cammino, Missionaria, senza mai tirarsi indietro di fronte alle richieste che le superiori a nome della Chiesa le hanno presentato, annun - ciando la bellezza dell’Amore di Dio, di Gesù Bambino, vedendo in ogni bambino la sua creatura, quelle creature che per tanti anni del suo cammino ha educato, cresciuto e preparato alla vita.

Signore Gesù, Tu Figlio dell’Altissimo
Ti sei fatto uomo, Ti sei fatto nostro fratello
perché ci hai amato con immenso amore.
Grazie per averci donato Suor Attilia
che con la sua semplice e silenziosa presenza
ci ha ricordato costantemente questo Tuo amore.
Dona a Lei, Signore, la gloria del Tuo Regno,
a noi un amore sempre più forte per Te,
e accresci con sante vocazioni le famiglie delle
Francescane Missionarie di Gesù Bambino
Amen
DON SILVIO

CIAO SUOR ATTILIA!
Hai coccolato tutti noi, insegnandoci l’amore di dio con semplicita’ e umilta’. Il tuo sorriso e il tuo esempio ci accompagneranno ogni giorno aiutandoci a superare tutte le avversita’ della vita. Per questo avrai sempre un posto speciale nel nostro cuore e il nostro affetto per te restera’ immenso. Grazie!!! BAMBINI DELLA PARROCCHIA