Motore di ricerca

Estate missionaria

Aiutando gli altri

Settembre 2007

È il secondo anno di esperienza missionaria e le attività del gruppo della parrocchia SS. Salvatore di Casalbordino sono sempre di più. Le idee non mancano, la voglia di fare neanche, poiché alla base di tutto c’è un unico ideale: aiutare gli altri meno fortunati di noi con l’aiuto del Signore.
Per affrontare nello spirito di fratelli in Cristo i molteplici impegni di questa estate missionaria, insieme all’intera comunità parrocchiale, a giugno è cominciato di nuovo, il lunedì sera, l’incontro di preghiera, momento dedicato al Signore.
Tra le tante iniziative è interessante segnalare la raccolta di tappi di plastica al fine di costruire, con il ricavato, un pozzo o finire l’allestimento di una scuola in terra d’Africa, fine per noi molto importante, ma lo è stato molto di più per il coinvolgimento e l’apporto organizzativo della società di smaltimento di rifiuti CIVETA, per la creazione di una sensibilità ambientale sempre più diffusa.
Altra iniziativa che il Gruppo Giovani Missionari ha offerto è stata in occasione della festa di San Benedetto, tenutasi presso il Santuario Madonna dei Miracoli di Casalbordino il 15 luglio 2007, organizzando i giochi dei cinque continenti dal titolo “I BAMBINI AIUTANO I BAMBINI”.
È stato un momento ludico-pedagogico per i tutti i bambini della zona e in villeggiatura nella nostra località. Essi sono stati chiamati a partecipare alla manifestazione sportivo-benefica al fine di comprendere le difficoltà della vita quotidiana a cui sono costretti i loro coetanei che vivono nella “parte povera del pianeta”. Ogni gioco ha cercato di far cogliere, ai partecipanti all’incontro, come sia difficile per quei bambini meno fortunati procurarsi da bere e da mangiare, ottenere un gesto d’amore e di solidarietà ed infine combattere ogni forma di violenza, in particolare le guerre.
Il pomeriggio di giochi e di socializzazione si è aperto e concluso con la partecipazione di Don Firmino, sacerdote proveniente dal Madagascar. All’inizio delle attività ludiche egli ha pregato insieme ai ragazzi. Al rientro della processione di San Benedetto, il sacerdote scortato da cinque bambini, in rappresentanza dei cinque continenti, ha offerto al Santo protettore d’Europa le aspirazioni di pace e solidarietà dell’intero pianeta, in un momento di partecipazione e di grande commozione per tutti gli intervenuti. Ultima attività dell’estate, solo per ordine di tempo, è la mostra di beneficenza “SANTI in CAMPANA”, allestita presso la casa canonica, dal 29 luglio al 14 agosto, che sarà ripetuta nei giorni 1, 2 e 3 settembre. Quest’esposizione mira a sostenere il progetto di allestimento della Casa di accoglienza “Marianus Charity Trust” in Amalagiri, nella Diocesi di Tuticorin in India, attraverso le offerte spontanee dei visitatori. Il fine della mostra è far conoscere, tramite gli oggetti sacri, le nostre tradizioni religiose in relazione con quelle della lontana India, affinché siano portatrici di speranza e di pace per tutti. GIULIA