Motore di ricerca

A te... amore del mio cuore!

Natale 2008

Natale

Amore del mio cuore, vivo con trepidazione l’incontro con Te infinità bontà che scegli di diventare uomo per pagare con la tua vita il prezzo del riscatto del mio peccato e del male del mio cuore. Oso pensare alla grandezza del tuo Amore ma il solo pensiero di tale immensità mi fa sentire piccolo e indegno di tanta attenzione.
Tu Dio diventi uomo per amare l’uomo che ti ha tradito, venduto e ucciso. Tu onnipotente ti fai uomo per metterti nelle mani degli uomini perché facciano di Te quello che vogliono. Tu che tutto puoi, entri nella vita di noi che nulla possiamo per renderci capaci di grandi cose. Tu diventi uomo per prenderti cura di noi che siamo semplici creature e farci diventare partecipi della tua straordinaria immensità.
Ti annuncio, Amore del mio cuore, che qui le cose non sono molto migliorate e che il problema più grosso che abbiamo è far capire a tante anime la bellezza e l’importanza del Tuo Amore, anzi a dire il vero è difficile ricordare a tanti che hanno un’anima visto che i più si sono buttati nelle cose del mondo e hanno disconosciuto quanto di più bello e di più sacro c’è in loro. I discorsi principali quaggiù sono diventati il potere, il successo, l’avere la meglio sugli altri magari approfittandosi nel ledere i diritti degli altri, il sottolineare il male che c’è nella vita altrui a volte anche mentendo e farneticando e adesso la crisi del lavoro, del benessere e l’inizio della fine di tante sicurezze.
Per Grazia Tua però non è solo questo, ci sono anche quelli che ogni giorno si rimettono alla volontà del Padre Tuo e con fiducia e impegno si danno da fare per costruire il proprio bene e il bene delle persone che hanno vicino. Devo dire che questo loro darsi da fare rende le loro anime splendide dimore nelle quali tu puoi essere non solo accolto, ma anche profondamente amato. Come vedi c’è ancora tanto da far capire e per questo la tua presenza, che è molto necessaria, mi infonde sicurezza e pace nel cuore e mi dà forza nel continuare il cammino.
Puoi constatare quanto Ti dico attraverso coloro che sono arrivati da Te durante questo tempo. Alcuni sono venuti a malincuore, avrebbero preferito ancora rimanere nell’incertezza di questo mondo dove hanno vissuto senza dare un senso al tempo trascorso. L’avrai capito dal fatto che loro o magari quelli che si dicono i loro cari se la sono presa con Te come se il paradiso fosse ricevere un torto per noi. Altri sono arrivati ben preparati, lo so, perché mi hanno chiesto di preparasi o lo sono sempre stati. In essi puoi trovare riscontro attraverso la bellissima luce che le loro anime hanno fatto brillare presentandosi a Te. Mi piacerebbe pensare di no, ma credo che da Te sia arrivato dalla nostra Comunità anche qualche innocente non voluto e non desiderato. Forse con il tanto permissivismo di questa società, ne arriveranno altri. Ti prego di dar loro tutto quello che i loro carnefici non sono stati capaci di offrire.
Grazie per quanti da poco sono arrivati ed entrati nella nostra comunità; sono splendidi e ci hanno ridato in questi mesi una grande carica di speranza, le loro nascite ci hanno ricordato quanto Tu ami la vita, quanto sei generoso nel donarla senza mai stancarti. Provvedi a loro e non abbandonarli mai.
Ti dico anche la preoccupazione per la famiglie, Amore del mio cuore. Tante si frantumano e continuano a non mettere giudizio. Pensano che cambiando e ricambiando si possa trovare le soluzione alla mancanza di gioia nella vita, ma Tu sai bene che non è così. Delle famiglie, Amore del mio cuore, mi preoccupa sopratutto l’ignoranza della Fede, molte mamme e papà stanno condannando i loro figli ad essere per sempre infelici e quando se ne renderanno conto, sai molto bene che sarà non tardi, ma tardissimo. Mi spiace perché i nostri ragazzi sono buoni, hanno anche una grande sensibilità nel cuore, ma nessuno ci fa caso, conta di più assicurare una buona apparenza che avere un buon cuore anche se tanti di loro sono appassionati nel servirti e scoprirti sempre di più. Se penso che la Tua e nostra Mamma è stata qui proprio per debellare questa tentazione nel cuore di questa comunità, inorridisco al pensiero di come potrà essere severo il giudizio del Padre riguardo proprio a questo aspetto della vita.
Aiutaci, Amore del mio cuore, a riscoprire il Tuo amore nella Tua presenza tra noi e a gustare la profondità di tale Amore per risollevare i tanti cuori afflitti, soli e dimenticati, che non sono aiutati da nessuno e malvisti da tutti e abbandonati nella bolgia dei loro problemi, aiutaci nel Tuo amore a perseverare nel desiderio di cercarti e di possederti. Senza di te nulla possiamo e nulla valiamo.
Scusa, Amore del mio cuore, se non è tutto perfetto e bello come meriteresti di trovare, ma sai che abbiamo tanta strada ancora da fare e tante cose da correggere e migliorare. Sono certo che la tua presenza ci aiuterà a rendere più spedito il nostro cammino, così come sono certo che tutto sarà tremendamente perfetto e bello quando non sarai più Tu a venire da me, ma sarò io a venire da Te. Auguri cari a quanti amano l’Amore del mio cuore.
DON SILVIO

Natale