ControllArmi

ControllArmi

RSS logo

Approfondimenti

Martino a Rumsfeld: "buy italian"

Fonte: Il Mondo - 09 luglio 2004

Al vertice Nato di Istambul non si è parlato solo di Afghanistan e di Iraq. Ma anche di produzioni militari. Sarebbe stato il ministro della Difesa, Antonio Martino, a parlare al segretario di Stato americano, Donald Rumsfeld, in particolare dei Jsf, il progetto dei caccia Joint strike fighter, cui l'Italia già partecipa con un primo stanziamento di un miliardo di dollari. Martino ha chiesto a Rurnsfeid di fare pressioni sulla capofila dei progetto, l'americana Lockheed Martin, perché si decida a coinvolgere le aziende italiane al programma, soprattutto per quanto riguarda il trasferimento di tecnologie. Non solo. Martino avrebbe anche sollecitato
acquisti compensativi da parte dei governo americano e l'utilizzo dell'addestratore italiano Aermacchi M-346 per il training dei piloti dei Jsf. Un progetto, peraltro, che negli Usa attraversa un momento non facile. Riferendo a una commissione dei Senato di Washington, il segretario all'Usaf (l'Aviazione militare americana) James G. Roche ha ammesso che, se non saranno risolti al più presto, i problemi di peso che affliggono l'F-35B, versione a decollo corto e atterraggio verticale dei Jsf, potrebbero avere un impatto negativo sull'intero programma. (PR)

.