Casablanca

RSS logo

Sostieni Casablanca

Per abbonarsi a Casablanca:

Ordinario 30 € Sostenitore 50 €

Pagamento tramite:
- Carta di credito / Paypal

- Bonifico bancario intestato a: Graziella Rapisarda - Banca popolare italiana, Catania. Cc. 183088 Abi 5164 Cab 16903


Redazione

GraziellaProto - direttore editoriale
graziella@sanlibero.it

Riccardo Orioles - direttore responsabile
ricc@sanlibero.it

Lillo Venezia - vice direttore
lillo@sanlibero.it

Lucio Tomarchio - tecnologie
lucio@sanlibero.it

Collaboratori: Mauro Biani, Carlo Gubitosa, Luca Salici.

Appuntamenti

    Si ringrazia per l'ospitalita' l'associazione PeaceLink

    Ultimo Numero

      SanLibero in pillole

      • E' morto un prete

        27 gennaio 2008 - Riccardo Orioles

        E' morto un prete a Catania, che si chiamava padre Greco. Non è una notizia importante e fuori dal suo quartiere non l'ha saputo nessuno. Eppure, in giovinezza, era stato un uomo importante: uscito dal seminario (il migliore allievo) era “un giovane promettente” ed era rapidamente diventato coadiutore del vescovo. Io di carriere dei preti non me ne intendo ma dev'essere qualcosa del tipo segretario della Fgci, e poi segretario di federazione, comitato centrale, onorevole e infine, se tutto va bene, ministro. Comunque lui dopo un anno si ribellò. Che cazzo - disse a se stesso - io sono un prete. E il prete non sta in ufficio, sta fra la gente.

      In evidenza

        Editoriale

          • Un ex ferroviere che canta l’altra Europa

            Un grande ritorno per uno dei cantautori italiani più apprezzati all’estero. "Tutti quelli che hanno scritto canzoni per raccontare una verità...". Sulle orme di Cohen, di Brassens e di De Andrè
          • Tonnellate di decibel fra la montagna e il mare

            Un po’ studenti, un po’ lavoratori, soprattutto musicisti. i Diane and the Shell vanno piano, sano e lontano. con il loro nuovo disco in su fino a trentamila piedi di quota come una «scatoletta di metallo munita di ali, lanciata a folle velocità nel bel mezzo di una turbolenza»
          • Tutte casa e cosca Le padrine di Gela

            Monopoli assoluti per il commercio e il rifornimento della carne alle macellerie; detenzione di armi, spaccio e commercio di droga, usura, estorsione e sottrazione di proprietà a persone assoggettate. Le donne, nel sistema mafioso di Gela, partecipano in prima persona. Come Graziella Scerra, classe 85, che colloca e vende droga con due bambine piccole appresso. O Ann Hathaway, l’affascinante ballerina inglese "reclutata" dal marito, Antonio Rinzivillo

          Culture

          • Quell’incredibile voglia di libertà

            C’è stato un momento in cui anche in Italia si faceva satira. Non battutine da salotto, non fronda, non ammiccamenti ai potenti: satira per davvero, quella che ti manda in galera. "Il Male", fondato dai migliori disegnatori anni ’70, fu il simbolo e il capro espiatorio di quella stagione. Papi e presidenti, brigatisti e onorevoli, megamanager e ministri passarono per quelle pagine e ne uscirono sputtanati. Poi la realtà cominciò a imitare la satira, a farsi satira essa stessa: ma questo è un altro discorso...

          Associazioni

          Ultimo aggiornamento: 10 ottobre 2021 ore 04:38
          Bottom bar di Casablanca - TESTO DA DEFINIRE - Portale realizzato con PhPeace 2.6.39 Privacy - Accessibilita - Web standards -