Assemblea Autoconvocata Firenze

RSS logo

Si ringrazia per l'ospitalita' l'associazione PeaceLink

Assemblea Autoconvocata Firenze

Agenzia dell'Onu: "L'Italia discrimina immigrati e rom"

Il rapporto dell'Ilo, l'organizzazione internazionale del lavoro, condanna duramente il nostro paese per le sue pratiche disciminatorie e invita il governo a prendere misure efficaci per "contrastare il clima di intolleranza"
19 marzo 2009

Dall'agenzia Ansa

  L'Italia discrimina i lavoratori immigrati, soprattutto i Rom, con forme di intolleranza, razzismo e xenofobia. L'accusa arriva dal Comitato di esperti dell'Ilo - l'agenzia per il lavoro dell'Onu - che nel suo ultimo rapporto sull'applicazione delle Convenzioni e Raccomandazioni internazionali, punta il dito anche verso i ''leader politici'' italiani rei di usare una ''retorica aggressiva e discriminatoria nell'associare i rom alla criminalita', creando cosi' un sentimento di ostilita' e antagonismo nell'opinione pubblica''.


Impronte ai bambini rom

Il Rapporto - pubblicato il 6 marzo scorso - chiede cosi' a Roma ''risposte'' entro il 2009, sollecitando misure ed interventi per ''per contrastare il clima di intolleranza e per garantire la tutela ai migranti, a prescindere dal loro status''. Ma l'analisi del Comitato sulla situazione italiana dei ''lavoratori immigrati'', soprattutto - oltre ai rom - quelli provenienti da Africa, Asia ed Europa dell'Est, va oltre. E evidenzia come il clima di intolleranza esistente in Italia abbia un impatto anche sugli standard minimi di protezione ''dei diritti umani e del lavoro'' nonche' sui livelli di vita e le condizioni lavorative, ponendosi in contrasto con la convenzione 143, sulla ''Promozione della parita' di opportunita' e di trattamento dei lavoratori migranti'', ratificata dall'Italia nel 1981.


Il comitato richiama cosi' il Governo al ''rispetto'' delle norme per gli immigrati, ''a prescindere dal loro status'' ricordando che ''ha il dovere di assicurare'' anche ai lavoratori ''illegali'' i loro diritti nel rispetto delle norme su ''remunerazioni, sicurezza sociale e altri benefits''.  Il comitato spera - si legge nel testo del Rapporto - che il governo italiano sia in grado di eliminare il clima di intolleranza, violenza e discriminazione degli immigrati, con particolare attenzione alla comunita' rom, e di assicurare loro, sia legalmente che socialmente, i diritti umani fondamentali. E, ancora, di far in modo che gli atteggiamenti discriminatori siano meglio identificati e condannati.

Assemblea Autoconvocata Firenze - info (at) autoconvocata (dot) org - Informativa Privacy - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Privacy - Accessibilita' - Web standards