Diritti Animali

RSS logo

Mailing-list Lista Animalisti

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Lista Animalisti

...

    Sono 18 le razze individuate dal ministero della Sanità ci sono pitbull e rottweiler, ma i dobermann diventano buoni

    Cani pericolosi e aggressivi ecco la nuova lista nera

    10 settembre 2004
    Fonte: www.repubblica.it
    10.09.04

    , E' pronta la nuova lista nera dei cani. Sono 18 razze e sono considerate pericolose. Chi possiede uno di questi cani non potrà, per legge, sottoporlo a un addestramento finalizzato ad esaltarne l'aggressività. E' quanto prevede l'ordinanza, in via di definizione e che avrà la durata di un anno, del ministro della Salute Girolamo Sirchia, che sarà pubblicata nei prossimi giorni in Gazzetta ufficiale.

    L'elenco delle razze pericolose viene aggiornata di anno in anno e quella che sta per essere ufficializzata contiene alcune novità di rilievo. Per esempio i dobermann, da sempre considerati cani pericolosi, non rientrano nell'elenco. Così come diventano buoni gli schnauzer e gli alani.

    Le razze classificate a rischio di maggior aggressività - sulla base anche del parere espresso dal Consiglio superiore della sanità, sono ridotte alle seguenti: american bulldog; cane da pastore di Charplanina; cane da pastore dell'Anatolia; cane da pastore dell'Asia centrale; cane da pastore del Caucaso; cane da Serra da Estreilla; dogo argentino; fila brazileiro; mastino napoletano; perro da canapo majoero; perro da presa canario; perro da presa Mallorquin; pitbull; pitbull mastiff; pitbull terrier; rafeiro do alentejo; rottweiler; tosa inu.

    L' ordinanza emessa un anno fa, e tuttora in vigore, faceva invece riferimento a due gruppi di animali (per circa cento razze) inseriti nella classificazione internazionale della federazione dei cinofili.

    La cosa più importante che deve sapere il padrone di un cane di una delle razze in elenco è ciò che non può fare. Non può addestrarlo per farlo diventare ancora più aggressivo, non può incrociare razze diverse per svilupparne l'aggressività, non può somministrare al cane sostanze dopanti. Ovviamente è tenuto a mettere ai cani la museruola e il guinzaglio quando vengono condotti nei luoghi pubblici, nei locali pubblici e sui mezzi pubblici di trasporto. E, ma nemmeno questa è una novità, il padrone deve stipulare una polizza di assicurazione di responsabilità civile per danni causati dall'animale.

    Resta il divieto, recita l'ordinanza Sirchia, di acquistare, possedere o detenere cani delle 18 razze ai delinquenti abituali o per tendenza; a chi è sottoposto a misura di prevenzione personale o a misura di sicurezza personale; a chiunque abbia riportato condanna, anche non definitiva, per delitto non colposo contro la persona o contro il patrimonio, punibile con la reclusione superiore a due anni; a chiunque abbia riportato condanna, anche non definitiva, per specifici reati; ai minori di 18 anni e agli interdetti e inabilitati per infermità.

    Questi divieti non si applicano ai cani per non vedenti o non udenti, addestrati presso le scuole nazionali come cani guida né a quelli in dotazione alle forze armate, di polizia, di protezione civile e dei vigili del fuoco.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy