Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

    Studio: la spesa federale per difesa non crea altrettanto lavoro come la spesa per la formazione

    solo l' 1,5% del prezzo di ogni F-35 Joint Strike Fighter viene usato per pagare il costo del lavoro coinvolto nella produzione, fabbricazione e montaggio del velivolo presso Fort Worth, l' 85% va alle spese generali.
    30 settembre 2011 - Rossana De Simone
    Fonte: battleland.blogs.time.com - 30 settembre 2011

    guerra Afghanistan

    Study: Federal Spending on Defense Doesn't Create As Many Jobs As Education Spending
    http://battleland.blogs.time.com/2011/09/21/study-federal-spending-on-defense-doesnt-create-as-many-jobs-as-education-spending/

    L'articolo "Study: Federal Spending on Defense Doesn't Create As Many Jobs As Education Spending" di Nick Schwellenbach del Project On Government Oversight investigations (POGO ha il compito di vigilare sul governo statunitense, indaga su casi di corruzione, i reati commessi e i conflitti di interesse) ha il pregio non solo di sfatare il mito dei posti di lavoro creati dal settore militare, ma ha anche il pregio di essere un atto di accusa verso chi, nel Congresso, è contrario ai tagli previsti perchè trasformerebbero una superpotenza in una potenza regionale.

    Il giornalista entra nel merito della posizione dei repubblicani e dei democratici favorevoli all'iniezione di nuovi capitali opponendo il noto studio "The U.S. employment effects of military and domestic spending priorities: an updated analysis" dell'università del Massachusetts, e aggiungendo alcuni elementi.
    Uno di questi è che la maggior parte del denaro speso sul militare va al capitale industriale diversamente da ciò che accade per altri tipi di lavoro. Per esempio solo l' 1,5% del prezzo di ogni F-35 Joint Strike Fighter viene usato per pagare il costo del lavoro coinvolto nella produzione, fabbricazione e montaggio del velivolo presso Fort Worth, l' 85% va dunque alle spese generali.

    "Il bilancio della difesa non dovrebbe essere un programma di posti di lavoro, la dimensione del bilancio della difesa deve essere basata su una valutazione realistica delle minacce e delle esigenze della forza militare".
    Questa affermazione ripresa da Nick Schwellenbach è di Mike Lofgren, un membro repubblicano del Congresso oggi in pensione. A proposito dell'ultimo braccio di ferro tra repubblicani e democratici, Mike Lofgren afferma che il Partito Repubblicano ha messo in stallo il Congresso sull'indebitamento (una procedura di routine già usata 87 volte dalla fine della seconda guerra mondiale) al fine di creare una crisi fiscale del tutto artificiale, e pur di ottenere quello che voleva, ha tenuto in ostaggio gli Stati Uniti e le economie globali. C'è da osservare però che nel corso degli ultimi dieci anni, i democratici hanno sempre più paura dei repubblicani.

    L'estensione del tetto del debito non è tuttavia l'unico esempio di terrorismo politico.

    "Negli ultimi quattro decenni, il partito repubblicano si è trasformato da una leale opposizione in un partito insurrezionale che si fa beffe della legge quando è in maggioranza, e minaccia il disordine quando è in minoranza. E 'il partito del Watergate e Iran-Contra, ma anche della chiusura del governo nel 1995 e il processo per l'impeachment del 1999".

    Il suo militarismo richiede una serie infinita di nemici, sia esteri sia nazionali. Togliete il nesso con il denaro e rimane ancora una predisposizione psicologica verso la guerra. Per via dei contratti della difesa molte aree a livello nazionale sono fortemente dipendenti del Dipartimento della Difesa (DOD) ma ci sono più aree più del paese il cui saldo di bilancio è negativo: la cittadinanza paga più tasse per sostenere il Pentagono di quanto riceve in contratti locali.
    La maggior parte dei progetti riguardanti le armi militari oggi richiedono poca manodopera, la spesa maggiore concerne la ricerca e sviluppo (di cui l'economia civile beneficia poco), quelle di gestione sono esorbitanti, e denaro scorre nelle campagne politiche.

    Ogni anno dal 1996, l'esercito ha speso più di 1 miliardo di dollari all'anno per programmi che alla fine sono stati cancellati.
    Per tornare al punto iniziale se si vuole veramente creare più posti di lavoro, che è ciò che l'America ha davvero bisogno in questo momento, sono più efficaci altri tipi di spese federali.

     

     

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy