Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

54 di Wu Ming - Einaudi - euro 15,00

Wu Ming, in cinese mandarino, vuol dire anonimo.
E' l'anno 1999 e, mentre la NATO bombarda Belgrado, Wu Ming incomincia a scrivere questo libro, che narra di un altro anno: dell'anno 1954.
12 marzo 2005

Wu Ming altro non e' che un collettivo di narratori, fondato a Bologna nel gennaio 2000; esso e' composto, per il momento, da cinque persone i cui nomi, pur non essendo segreti, non hanno alcuna importanza. Non c'e' nessun dopoguerra, affermano loro (quelli del collettivo). Solo gli stolti pensano il contrario. Non c'e' nessun dopoguerra... e' solo un'altra guerra.
E' l'anno 1954. Storie parallele narrate in un apparente disordine geografico, ma in un preciso ordine cronologico; ci aiutano a capire probabilmente sempre la stessa cosa e cioe' che gli stolti difendono la pace sostenendo il braccio armato del denaro. Gli stolti combattono i nemici di oggi foraggiando quelli di domani. Dunque: non c'e' nessun dopoguerra; e' solo un'altra guerra.
Il mondo e' diviso in "blocchi". Ci sono frontiere ideologiche, ma le merci, il denaro e soprattutto la droga non conoscono frontiere; non hanno confini.
Trieste nel 54 non e' ancora Italia, ufficialmente e': territorio libero di Trieste; in realtà e' una zona controllata dalla polizia britannica e da quella statunitense. Italia e Jugoslavia non sono ancora giunte ad un accordo. Dai futuri accordi di questi due paesi dipenderanno, oltre al futuro di Trieste, i futuri rapporti fra Est e Ovest. Il comunismo jugoslavo e' una cosa a se'; non obbedisce a Mosca!
Il 1° febbraio, in California, l'attore Cary Grant comunica alla moglie che i servizi segreti britannici, la CIA e l'Alleanza Atlantica gli hanno proposto di andare in Jugoslavia a far visita al Maresciallo Tito, per discutere con lui su un possibile film riguardante appunto la vita di Tito. La cosa pero' deve rimanere segreta; percio' un sosia di Cary Grant (un canadese, venditore di automobili) dovra' farsi vedere in giro accanto a sua moglie. Ci sono comunisti che possono servire alla Military Intelligence e Tito e' uno di questi; cosi' dicono loro, quelli della CIA...
Il 15 aprile Robespierre Capponi, per tutti Pierre, decide di lasciare Bologna e andare (con passaporto e visto d'ingresso falsi) in Dalmazia in cerca del padre. Il padre era partito per fare la guerra alla Jugoslavia, ma poi era passato dall'altra parte ed ora di lui non si hanno piu' notizie. A Pierre, cercare il padre, serve anche per sfuggire da se stesso; dal bar Aurora, dalle balere e dalla solita vita. E da un amore: Angela; l'amore, dice lui, e' un lusso da ricchi! Cosi' Pierre parte; attraversa quello stesso mare che tanti anni prima aveva attraversato suo padre; e si sente un po' come Telemaco in cerca di Ulisse...
Il 17 aprile a Napoli, Salvatore Pagano detto Kociss esce da prigione; respira, guarda il cielo e le femmine e pensa a Lisetta. A lui Lisetta piace "assai". Lisetta fa "quel" mestiere e lui lo sa; lui l'accompagna dagli ufficiali americani con la bicicletta; sa bene che li' Lisetta va a fare l'amore in cambio di dollari! Lui, Kociss, crede che, per averla accompagnata in bicicletta e per avere, al tempo stesso, il cuore spezzato abbia diritto ad un "risarcimento"... e ad attenderlo, in una baracca ricoperta da rampicanti, vi e' un televisore...
Il 1° maggio a Sipan, un'isola della Dalmazia, Pierre pensa che, il giorno prima, su quell'isola, lui ha incontrato Cary Grant il suo attore preferito, e gli ha addirittura salvato la vita! Si rammarica un pochino per non avergli chiesto un autografo, ma Vittorio, il padre, suppone che, se Pierre gli avesse chiesto l'autografo, sicuramente Cary Grant lo avrebbe mandato a cagare; in inglese, ma sempre a cagare! Questi pensieri, per un attimo servono a sciogliere la tensione di un addio fra padre e figlio... Il padre, pero', prima che l'addio sia definitivo, si sente in dovere di spiegare al figlio che tutto cio' che ha fatto e' sempre stato dettato dal desiderio di aiutare un popolo a costruire il socialismo ed a fare quella rivoluzione che in Italia sarebbe stata impossibile fare. Pierre, guarda orgoglioso quel vecchio partigiano comunista e si accorge di essere uguale a lui...

Altri giorni di altri mesi compongono quell'anno 1954. Ed altri luoghi ed altre persone.

Gulliver, un piccione viaggiatore che si orienta con il sole, gli odori ed il magnetismo terrestre...
McGuffin Electric modello Deluxe, che non e' un semplice accessorio, ma puo' diventare parte integrante di un arredamento di una casa moderna: largo la bellezza di ventotto pollici per ventiquattro di altezza, con cinescopio rettangolare da diciassette, ed e' disponibile in diversi colori; insomma un televisore fuori dal comune...
Stefano Zollo, nato a Nuova York il 20 aprile 1919, residente a Napoli, e conosciuto nel suo ambiente come Steve Cemento; è l'autista di Salvatore Lucania meglio noto come Charles "Lucky" Luciano. Lui, Zollo, sa che quella "polvere bianca" piace a tutti; piace alle puttane, ai gialli, ai neri ed anche a quei depravati froci artisti musicisti comunisti...
Fefe ha paura dei tuoni e dell'infelicita', per questo muore.

Nel frattempo in Indocina i comunisti vietnamiti vogliono riappropriarsi di cio' che e' loro; i cinesi sono pronti a giocare la partita per diventare il paese guida dei comunisti asiatici, ma bisogna stare attenti ai cinesi! I francesi sono dei buffoni, credono di possedere ancora un impero e si fanno prestare i soldi dagli americani per tenerlo in piedi. Gli inglesi sono dei buoni soldati, ma hanno delle abitudini sciocche, come quella di prendere il the anche sotto ai bombardamenti.

Il 20 agosto, il "Resto del Carlino" annuncia il grave lutto della nazione dovuto all'improvvisa morte di De Gasperi. Il 2 settembre alla periferia est di Bologna McGuffin trasmette cartoon di gatti che inseguono topi. Il 2 ottobre Fanti, a Bologna, riceve una cartolina da Citta' del Messico; e' Robespierre ad averla spedita per ringraziarlo per i suoi insegnamenti...

E via di seguito, l'anno 54, (come altri anni prima e dopo, come la vita di tutti e di tutte, come la Storia) non smettera', fino all'ultimo giorno e all'ultima pagina del libro, di riservare sorprese...

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)