Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

Un viaggio fra i dimenticati:

"Tribu' bianche perdute" di Riccardo Orizio - Editori Laterza

Leggere questo libro e' come guardare il mondo da un anomalo punto di osservazione.
Un'angolatura cosi' particolare da fare apparire il mondo "capovolto".
10 luglio 2006

L'autore narra di tribu' bianche perdute; perdute in molti luoghi del mondo. Tribu' che null'altro sono se non avanzi e rifiuti di un'epoca coloniale e di un mondo finito per sempre.

Si scopre cosi', leggendolo, di come a volte colonizzatori e colonizzati interagissero e di come alcuni bianchi vennero "sconfitti".

Ci sono oggi ancora polacchi ad Haiti e olandesi nello Sri Lanka; normanni in Guadalupa e tedeschi in Giamaica; sudisti americani in Brasile e sicuramente altri bianchi in altri luoghi.

La storia li ha dimenticati!
Appartengono a tribu' perdute, impoverite, discriminate, isolate dal mondo e tenacemente legate al loro passato.
I loro bis - bisnonni arrivarono li', dove oggi loro ancora sono.
E vivono oggi una non-vita incardinata sulla nostalgia, sul ricordo, sulla tristezza, sull'impossbilita' di venire a contatto con la nuova realta'.

Le "tribu' bianche perdute" sono, infatti, formate da persone che continuano a vivere in un capitolo della Storia che per chiunque altro e' chiuso per sempre.
E' come se non esistessero, dunque!
Ma esistono! E un bianco "perduto" che vive in Giamaica e lavora in una piantagione di banani non e' troppo diverso da un giamaicano che vive nella periferia di una qualsiasi "nostra" citta' occidentale.
Entrambi con il colore della pelle "sbagliato".
Entrambi perdenti, spesso!

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)