Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

Luca & Stefania convolano a nozze

28 maggio 2009
don Vitaliano Della Sala

Gli sposi sono Luca “Zulù” Persico, dei 99 Posse e Stefania Carrubo. Il borgo medievale di Capocastello (Mercogliano, AV) farà da cornice a questo lieto evento. Tutto è pronto ad accogliere un evento che entrerà nella storia dell’antico borgo. Un matrimonio seguito da un vero e proprio happening musicale. Sabato 30 maggio, alle ore 17, presso la chiesa dei SS. Pietro e Paolo, i promessi sposi pronunceranno il fatidico sì.

Luca e Stefania convolano a nozze

Lei, cresciuta ad Avellino ha cambiato la sua vita per amore del suo Luca. Lui, in arte Zulù, è la voce ed anima storica dei 99 Posse, gruppo musicale partenopeo che negli anni '90 ha interpretato la lotta giovanile e l'opposizione di sinistra al sistema capitalistico. Hanno scelto la nostra piccola parrocchia per celebrare il loro matrimonio per l’amicizia che lega il sottoscritto con Zulù e per aver condiviso tantissime battaglie civili: dal Chiapas al controvertice di Genova 2001, dalle lotte in difesa dell’ambiente a quelle in favore dei precari e dei disoccupati.

Sarà una cerimonia sobria, con gli sposi che si alterneranno nella lettura biblica del Cantico dei Cantici, e le voci di Enzo Avitabile e Marcello Colasurdo che eseguiranno i canti in chiesa. La celebrazione religiosa prenderà il via con la lettura della lettera con cui Mara Cagol, brigatista cattolica uccisa misteriosamente dai carabinieri nel 1975 spiegò ai suoi genitori le motivazioni che l'avevano spinta a sposare in Chiesa Renato Curcio, ateo: “Cari genitori, un processo di trasformazione sociale verso una so­cietà migliore, dove nessuno sia sfruttato da nessun al­tro, dove la libertà dell'uno sia il limite e la condizione della libertà dell'altro, dove chiunque possa esprimere in libertà le proprie opinioni e le proprie idee, dove la ricchezza della terra e dell'industria sia equamente ri­partita, è sempre difficile e mai indolore. Sono ormai milioni le persone nel mondo che per ren­derlo possibile si prodigano in una lotta continua contro i padroni e la classe borghese senza avere paura della repressione, della persecuzione o della galera. Noi siamo dalla parte della libertà e voi dovete esserne orgogliosi. Noi siamo felici così e non c'è ragione che non lo siate anche voi. Certo non vale niente dire che sarebbe giusto che le co­se andassero diversamente, ma poi starsene tranquilli in poltrona aspettando che altri si muovano”.

Al termine del rito, gli sposi festeggeranno, nella piazza antistante la chiesa, con un rinfresco offerto ai tanti amici che vorranno brindare al loro amore. Subito dopo, gli amici di Luca hanno deciso di offrire agli sposi e a tutti i partecipanti al matrimonio un concerto che animerà fino a notte fonda il centro storico di Mercogliano. Sul palco si alterneranno, oltre a Enzo Avitabile e Marcello Colasurdo, Daniele Sepe, il Gruppo operaio 'E Zezi, i 24Grana, Lukariello, Katap, Jovine, Safylle, A67, Gentestranaposse, Enrico Capuano, Emiro, Almamegretta e, per finire, i 99 Posse, lo storico gruppo dei centri sociali partenopei.

Mercogliano, 28 maggio 2009

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)