Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

PRIGIONIERI DI GUANTANAMO

quello che il mondo deve sapere
27 gennaio 2005
Michael Ratner e Ellen Rayi

Il libro di Ellen Ray e Michael Ratner risponde ad alcune domande
fondamentali per capire il fenomeno di "Guantanamo" e di tutte gli altri
centri di detenzione internazionali sparsi nel mondo e molte volte
sconosciuti.
Al di la' delle testimonianze e delle denunce, importanti e circostanziate;
il libro offre un'analisi rigorosa dei paradossi giuridici e della
situazione di assoluta rottura di ogni legalita', che l'Amministrazione Bush
scientemente persegue a Guantanamo.
Il libro inizia con una lunga intervista di Ellen Ray (presidente
dell'Institute for Media Anlysis e autrice e curatrice di numerosi libri e
riviste relativi all'intelligence americana e alle relazioni
internazionali) a Michael Ratner, (giurista, presidente del Center for
Costitutional Rights statunitense, una delle poche persone a conoscere
Guantanamo da dentro (e' il legale di alcuni dei prigionieri).
Ratner spiega alla Ray e ai lettori, con un linguaggio scarnono e
chiarissimo, che l'illegalita', la continua violazione delle convenzioni di
Ginevra, le torture, i maltrattamenti e le continue privazioni dei più
elementari bisogni ai prigionieri sono la norma a Guantanamo. E che con la
definizione "nemici combattenti" l'Amministrazione Bush cerca di scavalcare
ogni forma di regolamentazione di quello che appare, agli occhi del mondo,
come uno dei più mostruosi abusi legislativi.
Guantanamo (come tutte le installazioni simili) e' un luogo in cui un
prigioniero, se torturato, non può denunciare di essere stato torturato. E'
un posto in cui un prigioniero non sa di cosa è accusato, e se lo sa non
puo' chiedere di provare la sua innocenza. Un esempio e' quello dei cinque
cittadini britannici che, al momento del loro trasferimento da Guantanamo
all'Inghilterra dopo anni di detenzione, sono stati immediatamente
prosciolti dalla magistratura del loro paese. Non una sola prova a loro
carico. Ed e' appena la punta della punta dell'iceberg.
Non puo' durare a lungo, ci dice Ratner: o riportiamo l'esecutivo sotto il
controllo della legge, o la legge cadra' sotto l'arbitrio dell'esecutivo.
Per l'autore le possibilita' non sono molte, o il mondo sapra' riprendersi la
propria democrazia o questa parola, svuotata di ogni valenza reale, sara'
solo il giustificativo retorico dei massacri a venire.
Il libro, rispetto all'edizione americana, e' arricchito dal contributo di
Christian Benna e Fabio Cintolesi, giornalisti free lance che hanno
raccolto le poche informazioni disponibili per ricostruire il contesto
necessario in cui Guantanamo, e anche Abu Ghraib, si collocano. Quello di
una vasta campagna di incarcerazioni e di un vero e proprio arcipelago di
installazioni, avviate con la guerra in Afghanistan, che il governo degli
Stati Uniti gestisce, per precise ragioni, fuori dal proprio territorio. Si
tratta di "prigioni off shore", fuori dai confini, fuori dalla
giurisdizione di ogni tribunale.
Infine, troviamo nel testo un'ampia appendice di documenti: le
testimonianze dei pochi prigionieri liberati, uno stralcio della relazione
della Croce Rossa, una scheda informativa su Alberto Gonzales, il nuovo
Ministro della Giustizia statunitense. Conclude il libro un'ampia
bibliografia e l'indirizzo di vari siti Internet di approfondimento.

INDICE
Prefazione

Un Presidente oltre i limiti della legge
di Anthony Lewis

Introduzione dell'intervistatrice
di Ellen Ray

Introduzione dell'intervistato
di Michael Ratner

Capitolo 1
Guantanamo e lo strapotere dell'esecutivo
Perché esiste Guantanamo
Il coinvolgimento del Center for Constitutional Rights
La fine della legalita'
Lo strapotere dell'esecutivo
I nemici combattenti

Capitolo 2
Abusi e torture
La "Convenzione Contro la Tortura" delle Nazioni Unite
Il viaggio verso Guantanamo
Gli interrogatori
La restituzione

Capitolo 3
Testimonianze e dettagli dei casi
False confessioni
Guantanamo come modello per l'Iraq
Gli inglesi
Gli afghani e i pachistani
I bambini

Capitolo 4
Le commissioni militari e la Corte Suprema
Le commissioni
La Corte Suprema e Guantanamo
Conclusioni

Capitolo 5
Le altre gabbie del terrore
di Christian Benna e Fabio Cintolesi
Afghanistan
Pakistan
Iraq
Abu Ghraib
Proteggere i terroristi
Al Jafr - La gabbia fantasma nel deserto giordano
Diego Garcia - Il "Campo della Giustizia"
Rapire il "terrore"

PRIGIONIERI DI GUANTANAMO
di Michael Ratner e Ellen Rayi
ed. Nuovi Mondi Media
traduzione di Mauro Gurioli
pagine 230, ? 16,5
ISBN 9788889091111

Nuovi Mondi Media
Laura Malucelli
Mail: injoke@nuovimondimedia.it
tel: 051/6259172

Per contatti e richiesta libri per recensioni
: info@nuovimondimedia.it - 051/6259172

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)