Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

    "Stars and Stripes": «In arrivo nella base Usa di Sigonella una squadra di 5 aerei spia Global Hawk»

    12 settembre 2007 - Ge. Co.
    Fonte: Liberazione (http://www.liberazione.it)

    Nuova conferma ufficiale sulla destinazione a Sigonella dei famigerati velivoli senza pilota Global Hawk. La denuncia arriva da Terrelibere.org secondo cui dal comando dell'aeronautica Usa di Kaiserslauten, il colonnello Philip McDaniel ha annunciato la dislocazione nella base siciliana e ha affermato: «Attendiamo solo il permesso del governo italiano». Dopo una serie di documenti del Pentagono sul piano di costruzione di un megacomplesso per la manutenzione degli aerei spia presso la stazione aeronavale di Sigonella, giunge così una conferma ufficiale direttamente dal comando dell'Us Air Force dislocato in Germania. Rispondendo al giornalista Scott Schopenauer del quotidiano "Stars and Stripes", organo embedded delle forze armate statunitensi, McDaniel, vicedirettore per la programmazione delle nuove infrastrutture, ha confermato «l'intenzione dell'Aeronautica di installare nella base di Sigonella una piccola squadra di cinque velivoli da ricognizione senza pilota Global Hawk». «Gli aerei - ha precisato il generale Tom Hobbins, comandante dell'Usaf in Europa - dovrebbero svolgere missioni identiche a quelle sino ad oggi effettuate dagli U2 che presto saranno ritirati». Hobbins ha aggiunto che il comando europeo dell'Aeronautica Usa «è in attesa dell'approvazione da parte del governo italiano dell'autorizzazione a stazionare gli aerei in Sicilia». Il generale non ha chiarito quanti saranno i militari che verranno assegnati a Sigonella per la gestione e la manutenzione dei Global Hawk. Nella stessa intervista Hobbins ha preannunciato il taglio di 3-4.000 militari in forza presso le maggiori basi europee e ha ammesso che «verranno utilizzate piccole infrastrutture nell'Europa dell'Est e in Africa per l'addestramento e la costruzione di migliori relazioni con i Paesi orientali e meridionali». Usaf avrebbe inoltre intenzione di sostituire entro il 2009 i C-130E Hercules da trasporto operativi nel teatro europeo con i nuovi modelli "J".

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)