Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Piano Nazionale delle misure protettive contro le emergenze radiologiche

Schemi di procedure operative
1 luglio 1996
Presidenza del Consiglio dei Ministri
  1. Incidente oltre frontiera
  2. Incidente sul territorio nazionale

 


INCIDENTE OLTRE FRONTIERA

  1. Segnalazione di situazione anomala

La segnalazione anomala può pervenire al Dipartimento della Protezione Civile in due modi:

1 - Attraverso l'ANPA

  • IAEA (Convenzione di Vienna - ottobre 1986)
  • Unione Europea (Decisione del Consiglio della Comunità in data 14.12.1987) (Rete di allarme ECURIE)
  • Segnalazione da parte dei Laboratori che costituiscono la rete di allarme

¯

Segnalazione all'ANPA (punto di contatto)

¯

L'ANPA dà immediata comunicazione al Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni

 

2 - Direttamente al Dipartimento della Protezione Civile

  • Ministero degli Esteri
  • Organismi tecnici accreditati

¯

Segnalazione al Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni

 

b) Attivazione del Dipartimento della Protezione Civile

Ricevuta la segnalazione, il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni si trasforma in Sala Operativa

¯

  • Allerta la struttura interna del Dipartimento
  • Attiva l'ANPA per le opportune verifiche della segnalazione, l'attivazione della rete di allarme e l'attivazione del CEVAD
  • Dà immediata comunicazione al Centro Operativo del Ministero dell'Interno ed alla Centrale dei Allarme DC 75
  • Su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca il Comitato Operativo della Protezione Civile per le decisioni del caso
  • Su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca la Sezione Rischio Nucleare della Commissione Nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi

 

c) Attivazione del Ministero dell'Interno

Ricevuta la segnalazione da parte del Centro Situazioni del Dipartimento della Protezione Civile, il Centro Operativo del Ministero dell'Interno, di concerto con il Dipartimento

¯

  • Allerta le Prefetture interessate
  • Allerta la rete di rilevamento del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

 

d) Attivazione dell'ANPA

Su disposizione della Sala Operativa del Dipartimento della Protezione Civile, l'ANPA

¯

  • Attiva il Centro di elaborazione e valutazione dati (CEVAD)
  • Attiva la rete di allarme
  • Attiva la rete di monitoraggio della radioattività ambientale

Il CEVAD

¯

  • Effettua tute le azioni necessarie per seguire e valutare l'evolversi dell'incidente
  • Effettua azione di consulenza per il Dipartimento della Protezione Civile

INCIDENTE SUL TERRITORIO NAZIONALE

Incidente a centrale nucleare, a centro di ricerca, ecc.

a) Comunicazioni di allarme

Il responsabile dell'impianto al verificarsi di un incidente nucleare o di qualsiasi evento o anormalità che possa far temere l'insorgenza di un pericolo per la pubblica comunità, dà immediata comunicazione a:

¯

  • Prefetto
  • Regione o provincia autonoma
  • Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco
  • ANPA
  • Organi territoriali del Servizio sanitario nazionale

 

b) Pianificazioni locali

Attivazione del Prefetto

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Prefetto

¯

1 - Informa immediatamente
  • il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni
  • la Direzione Generale della Protezione Civile e i Servizi Antincendi - Centro Operativo Ministero Interni
  • il Presidente della Regione
  • gli organi del Servizio Nazionale territorialmente competenti

2 - Avvia le azioni previste dal piano di emergenza esterna

3 - Avvia le azioni previste eventualmente dal piano nazionale

 

Attivazione della Regione o Provincia autonoma

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Presidente della Regione o Provincia autonoma

¯

  • Attiva il laboratorio regionale per il controllo della radioattività ambientale
  • Avvia le azioni previste dal piano di emergenza regionale per la collaborazione con gli organismi provinciali di protezione civile

 

Attivazione del Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco

¯

Avvia le azioni previste dal piano particolareggiato del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco ed in particolare:
  • attua i primi interventi di soccorso tecnico urgente
  • effettua il monitoraggio dell'incidente per la delimitazione della zona interessata all'emergenza

 

Attivazione dell'ANPA

Ricevuta la comunicazione di allarme dal responsabile dell'impianto, l'ANPA

¯

  • Prende immediato contatto con il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni - esprimendo valutazione tecnica in merito all'incidente stesso
  • Su disposizione del Dipartimento della Protezione Civile attiva il CEVAD

¯

Il CEVAD

¯

  • Effettua tutte le azioni necessarie per seguire e valutare l'evolversi dell'incidente
  • Effettua azione di consulenza per il Dipartimento della Protezione Civile

 

Attivazione degli organi del Servizio Sanitario Nazionale

Ricevuta la comunicazione dell'incidente dal responsabile dell'impianto, gli organi del Servizio Sanitario Nazionale

¯

  • Avviano le azioni previste dai rispettivi piani particolareggiati di emergenza
  • Attivano i laboratori di misura della radioattività ambientale alle loro dipendenze

 

c) Attivazioni nazionali

Attivazione del Dipartimento della Protezione Civile

Ricevuta la segnalazione, il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni - si trasforma in Sala Operativa

¯

  • Allerta la struttura interna del Dipartimento
  • Attiva l'ANPA per le opportune verifiche della segnalazione per l'attivazione della rete di allarme e l'attivazione del CEVAD
  • Dà immediata comunicazione al Centro Operativo del Ministero dell'Interno ed alla Centrale dei Allarme DC 75
  • Su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca il Comitato Operativo della Protezione Civile per le decisioni del caso
  • Su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca la Sezione Rischio Nucleare della Commissione Nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi

 

Attivazione del Ministero dell'Interno

Ricevuta la segnalazione da parte del Centro Situazioni del Dipartimento della Protezione Civile, il Centro Operativo del Ministero dell'Interno, di concerto con il Dipartimento

¯

  • Allerta l'Ispettorato Regionale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco competente per territorio
  • Allerta la rete di rilevamento del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
  • Predispone il concorso in personale e mezzi alle autorità di protezione civile locali
  • Di concerto con la sala operativa del Dipartimento della Protezione Civile, segue l'evolversi della situazione anche al fine di fornire elementi agli organi decisionali

 

Attivazione dell'ANPA

Su disposizione della Sala Operativa del Dipartimento della Protezione Civile, l'ANPA

¯

  • Attiva il Centro di elaborazione e valutazione dati (CEVAD)
  • Attiva eventualmente la rete di allarme e la rete di laboratori di monitoraggio della radioattività ambientale

Il CEVAD

¯

  • Effettua tutte le azioni per seguire e valutare l'evolversi dell'incidente
  • Effettua azione di consulenza per il Dipartimento della Protezione Civile

Incidente a natanti a propulsione nucleare in area portuale

Nelle more dell'emanazione del Decreto previsto dall'art. 124 del Decreto Legislativo 230/95, le procedure in caso di emergenza possono schematizzarsi, in analogia a quanto previsto per gli impianti nucleari sul territorio nazionale, come segue:

a) Comunicazioni di allarme

Il Comandante della Capitaneria di Porto, venuto a conoscenza, su immediata comunicazione della nave, di un incidente o di qualsiasi evento o anormalità che possa far temere l'insorgenza di un pericolo per la pubblica incolumità,

¯

dà immediata comunicazione a

¯

  • Prefetto
  • Regione o provincia autonoma
  • Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco
  • ANPA
  • Organi territoriali del Servizio Sanitario Nazionale

¯

Avvia le azioni dal Piano di emergenza particolareggiato della Capitaneria di Porto ed in particolare attiva per le proprie strutture operative per

¯

  • lo spostamento del natante al largo in area di sicurezza
  • il monitoraggio della contaminazione ambientale

 

b) Pianificazioni locali

Attivazione del Prefetto

Ricevuta la comunicazione di allarme il Prefetto

¯

1 - Informa immediatamente
  • il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni
  • la Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi - Centro Operativo Misto Interni
  • il Presidente della Regione
  • gli organi del Servizio Nazionale territorialmente competenti

2 - Avvia le azioni previste dal piano di emergenza esterna

3 - Avvia le azioni previste eventualmente dal piano nazionale

 

Attivazione della Regione o Provincia autonoma

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Presidente della Regione o Provincia autonoma

¯

  • attiva il laboratorio regionale per il controllo della radioattività ambientale
  • avvia le azioni previste dal piano di emergenza regionale per la collaborazione con gli organismi provinciali di protezione civile

 

Attivazione del Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco

¯

Avvia le azioni previste dal piano particolareggiato del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e in particolare:
  • attua i primi interventi di soccorso tecnico urgente
  • in collaborazione con la Capitaneria di Porto, effettua il monitoraggio dell'incidente per la delimitazione della zona interessata all'emergenza

 

Attivazione dell'ANPA

Ricevuta la comunicazione di allarme del Comandante della Capitaneria di Porto, l'ANPA

¯

  • prende immediato contatto con il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni - esprimendo valutazione tecnica in merito all'incidente stesso
  • attiva ove necessario la rete di laboratori di monitoraggio della radioattività ambientale
  • su disposizione del Dipartimento della Protezione Civile attiva il CEVAD

¯

Il CEVAD

¯

  • effettua tutte le azioni necessarie per seguire e valutare l'evolversi dell'incidente
  • effettua azione di consulenza per il Dipartimento della Protezione Civile

 

Attivazione degli organi del Servizio Sanitario Nazionale

Ricevuta la comunicazione dell'incidente, gli organi del Servizio Sanitario Nazionale

¯

  • avviano le azioni previste dai rispettivi piani particolareggiati di emergenza
  • attivano i laboratori di misura della radioattività ambientale alle loro dipendenze

 

c) Attivazioni nazionali

Attivazione del Dipartimento della Protezione Civile

Ricevuta la segnalazione, il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni - si trasforma in Sala Operativa

¯

  • allerta la struttura interna del Dipartimento
  • attiva l'ANPA per le opportune verifiche della segnalazione, l'attivazione della rete di allarme e per l'attivazione del CEVAD
  • dà immediatamente comunicazione al Centro Operativo del Ministero dell'Interno ed alla Centrale dei Allarme DC 75
  • su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca il Comitato Operativo della Protezione Civile per le decisioni del caso
  • su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca la Sezione Rischio Nucleare della Commissione Nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi

 

Attivazione del Ministero dell'Interno

Ricevuta la segnalazione da parte del Centro Situazioni del Dipartimento della Protezione Civile, il Centro Operativo del Ministero dell'Interno, di concerto con il Dipartimento

¯

  • allerta l'Ispettorato Regionale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco competente per territorio
  • allerta la rete di rilevamento del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
  • predispone il concorso in personale e mezzi alle autorità di protezione civile locali
  • di concerto con la sala operativa del Dipartimento della Protezione Civile segue l'evolversi della situazione anche al fine di fornire elementi agli organi decisionali

 

Attivazione dell'ANPA

Su disposizione della Sala Operativa del Dipartimento della Protezione Civile, l'ANPA

¯

  • attiva il Centro di elaborazione e valutazione dati (CEVAD)
  • attiva eventualmente la rete di allarme e la rete di laboratori di monitoraggio della radioattività ambientale

Il CEVAD

¯

  • effettua tutte le azioni necessarie per seguire e valutare l'evolversi dell'incidente
  • effettua azione di consulenza per il Dipartimento della Protezione Civile

 


Incidente a natanti a propulsione nucleare in navigazione

In caso di incidente che avvenga su un natante a propulsione nucleare in navigazione le procedure in caso di emergenza possono schematizzarsi come segue:

a) Comunicazione di allarme

Il Comandante della Capitaneria del porto di arrivo della nave o il Comando Generale delle Capitanerie di Porto, venuto a conoscenza di un incidente o di qualsiasi evento o anormalità che possa far temere l'insorgenza di un pericolo per la pubblica incolumità:

¯

dà immediata comunicazione a

¯

Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni

¯

Ricevuta la segnalazione, il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni - si trasforma in Sala Operativa

¯

  • Allerta la struttura interna del Dipartimento
  • Attiva l'ANPA per le opportune verifiche della segnalazione e l'attivazione della rete di allarme
  • Attiva il CEVAD per una prima individuazione delle aree del territorio nazionale che potrebbero venire interessate dall'incidente
  • Dà immediata comunicazione al Centro Operativo del Ministero dell'Interno ed alla Centrale dei Allarmi DC 75
  • Attiva il Comando Generale delle Capitanerie di Porto ed il Comando Generale della Guardia di Finanza per la predisposizione di natanti a supporto delle operazioni di monitoraggio in mare
  • Su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca il Comitato Operativo della Protezione Civile per le decisioni del caso
  • Su disposizione del Sottosegretario o del Capo Dipartimento convoca la Sezione Rischio Nucleare della Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi

¯

Ricevuta dal CEVAD la individuazione delle aree del territorio nazionale che potrebbero essere interessate dall'incidente, avvisa:

¯

  • la Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi - Centro Operativo Ministero Interni
  • i Presidente della Regione interessata dall'incidente
  • i Prefetti delle provincie interessate dall'incidente

 

Attivazione del Ministero dell'Interno

Ricevuta la segnalazione da parte del Centro Situazioni del Dipartimento della Protezione Civile, il Centro Operativo del Ministero dell'Interno, di concerto con il Dipartimento

¯

  • Allerta gli Ispettorati del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco competenti per territorio
  • Allerta la rete di rilevamento del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
  • Di concerto con la Sala Operativa del Dipartimento della Protezione Civile segue l'evolversi della situazione anche al fine di fornire elementi agli organi decisionali

 

Attivazione del CEVAD

Il CEVAD

¯

  • effettua azioni di consulenza per il Dipartimento della Protezione civile
  • effettua tutte le azioni necessarie per seguire e valutare l'evolversi dell'incidente

 

Attivazione dei Prefetti

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Prefetto

¯

Informa immediatamente
  • il Presidente della Regione
  • gli organi del Servizio Nazionale territorialmente competenti

 

Attivazione della regione o Provincia autonoma

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Presidente della Regione o Provincia autonoma

¯

  • attiva il laboratorio regionale per il controllo della radioattività ambientale

 

Attivazione degli organi del Servizio Sanitario Nazionale

Ricevuta la comunicazione dell'incidente, gli organi del Servizio Sanitario Nazionale

¯

  • attivano i laboratori di misura della radioattività ambientale alle loro dipendenze

Incidenti nel corso del trasporto di sostanze radioattive

Nelle more dell'emanazione del decreto di cui all'art. 125 del Decreto Legislativo 230/95, si ritiene che le azioni connesse ad un incidente nel trasporto di materiale radioattivo possano schematizzarsi come segue:

Il responsabile del trasporto o le forze di polizia e di soccorso (Polizia Stradale, Carabinieri, Vigili del Fuoco) intervenute sull'incidente, resesi conto che nello stesso sono state coinvolte sostanze radioattive:

¯

prendono tutte le misure idonee ad evitare l'aggravamento del rischio

¯

danno immediata comunicazione del fatto a

¯

  • Prefetto
  • Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco
  • Organi del Servizio Sanitario Nazionali territorialmente competenti

 

Attivazione del Prefetto

Ricevuta la segnalazione dell'incidente il Prefetto, con le modalità previste nella pianificazione provinciale,

¯

1 - Informa immediatamente
  • il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni
  • la Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi - Centro Operativo Ministero Interni
  • l'ANPA
  • il Presidente della Regione
  • gli organi del Servizio Nazionale territorialmente competenti

2 - Avvia le azioni previste dal piano di emergenza esterna

 

Attivazione del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco

Ricevuta la comunicazione dell'incidente il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco

¯

  • invia immediatamente sul posto una squadra specializzata per la delimitazione dell'area interessata dall'incidente
  • effettua ogni intervento istituzionale di soccorso tecnico urgente
  • tiene costantemente informato l'Ispettorato Regionale dei Vigili del Fuoco ed il Centro Operativo del Ministero dell'Interno sull'evolversi dell'incidente

 

Attivazione della Regione o Provincia autonoma

Ricevuta la comunicazione di allarme, il Presidente della Regione o Provincia autonoma

¯

  • attiva il laboratorio regionale per il controllo della radioattività ambientale per l'invio sul posto dell'incidente di personale specializzato per collaborare al monitoraggio e all'eventuale recupero del materiale radioattivo

 

Attivazione degli organi del Servizio Sanitario Nazionale

Ricevuta la comunicazione dell'incidente, gli organi del Servizio Sanitario Nazionale

¯

  • attivano i laboratori di misura della radioattività ambientale alle loro dipendenze per l'invio sul posto dell'incidente di personale specializzato per collaborare al monitoraggio e all'eventuale recupero del materiale radioattivo

 

Attivazione del Dipartimento della Protezione Civile

Ricevuta la segnalazione, il Dipartimento della Protezione Civile - Centro Situazioni

¯

  • Allerta secondo le procedure previste la struttura interna del Dipartimento
  • Attiva l'ANPA per le opportune verifiche della segnalazione
  • Segue l'evolversi della situazione per eventuali concorsi

 

Attivazione del Ministero dell'Interno

Ricevuta la segnalazione, il Ministero dell'Interno - Centro Operativo

¯

  • segue l'evolversi della situazione di concerto con il Dipartimento della Protezione Civile per eventuali concorsi

 

Attivazione dell'ANPA

Ricevuta la segnalazione, l'ANPA

¯

  • si tiene pronta ad attivare il CEVAD per eventuale supporto tecnico al Dipartimento della Protezione Civile
  • si tiene pronta ad inviare sul posto personale tecnico per collaborare alle operazioni di monitoraggio e recupero del materiale radioattivo

Incidenti non determinabili a priori

Non essendo possibile determinare a priori la tipologia dell'evento e lo scenario incidentale conseguente, la pianificazione va improntata alla massima flessibilità possibile.
La notizia dell'incidente dovrà essere riportata con la massima urgenza possibile al Prefetto il quale provvederà a darne comunicazione al Dipartimento della Protezione Civile, al Ministero dell'Interno ed all'ANPA per la determinazione dei provvedimenti necessari e per l'attivazione di una delle procedure previste ai punti precedenti.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)