Ai sindaci d'Italia - La città possibile

Ordine del giorno del sindaco di Ravenna sull'adesione alla campagna "Tesorerie disarmate"

5 luglio 2008
Matteo Della Torre (Casa per la nonviolenza, associazione di ispirazione gandhiana)

Banche disarmate

Pubblichiamo un breve articolo in merito ad una importante iniziativa per il disarmo promossa dal Comune di Ravenna.

Con un ordine del giorno che sarà proposto all'approvazione del Consiglio comunale in una delle prossime sedute, il Sindaco Fabrizio Matteucci raccoglie l'invito del Comitato per la Pace di Ravenna di aderire alla campagna nazionale "Tesorerie disarmate". "Tesorerie disarmate" è un progetto che mira a responsabilizzare gli enti pubblici sul tema del commercio delle armi e chiede di privilegiare, in sede di affidamento dell'appalto per il proprio servizio di Tesoreria, le banche non coinvolte in transazioni per import ed export di armi. "Le finalità di questa campagna - sottolinea il Sindaco Fabrizio Matteucci - rientrano perfettamente nelle linee del mio programma di mandato, perchè vengono affermati i valori profondi di pace che animano la comunità ravennate e richiamano esplicitamente l'articolo 11 della nostra Costituzione che recita: l'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali. Mi auguro - conclude il sindaco - che il Consiglio comunale voti compatto a favore di questo documento". Non solo le banche disarmate avranno una "corsia preferenziale" nella prossima gara per la tesoreria, ma l'ordine del giorno che sarà sottoposto al voto del Consiglio impegna l'Amministrazione comunale a fare valere questo principio anche per la stipula di mutui, i cui bandi dovranno contenere delle specifiche clausole che attribuiscano punteggi positivi ad istituti bancari non coinvolti in materia di esportazione, importazione e transito di armi.

Articoli correlati

  • Piazza Tien An Men e la ribellione nonviolenta dei giovani cinesi
    Storia della Pace
    Oggi ricorre l'anniversario della repressione del 4 giugno 1989

    Piazza Tien An Men e la ribellione nonviolenta dei giovani cinesi

    Gli eroi nella fotografia del carro armato sono due: il personaggio sconosciuto che rischiò la sua vita piazzandosi davanti al carro armato e il pilota che si rifiutò di falciare il suo compatriota, fermando l'intera colonna
    4 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
  • Il gesto antirazzista con un ginocchio a terra fu pensato dal giocatore di football Kaepernick
    Pace
    Suscitò l'ira di Trump

    Il gesto antirazzista con un ginocchio a terra fu pensato dal giocatore di football Kaepernick

    Trump disse: "Sarebbe bellissimo vedere i proprietari delle squadre dire: portate quel figlio di puttana fuori dal campo, fuori, è licenziato". In questi giorni quel gesto è stato replicato da alcuni poliziotti e da vari giocatori di calcio
    3 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
  • Dobbiamo potenziare la difesa civile, non armata e nonviolenta
    Pace
    Se vogliamo difendere la Repubblica

    Dobbiamo potenziare la difesa civile, non armata e nonviolenta

    I simboli della "difesa della Patria" oggi sono le mascherine, i guanti, il disinfettante; simboli di tutela della vita, della salute dei piu' deboli e fragili. Gli strumenti militari, invece, cacciabombardieri, blindati e corazzate non sono serviti a fermare il virus, non ci hanno difeso.
    2 giugno 2020 - Mao Valpiana
  • Poliziotti americani in ginocchio davanti ai manifestanti
    Editoriale
    Riportiamo un video che documenta episodi inusuali di dialogo fra manifestanti e forze dell'ordine

    Poliziotti americani in ginocchio davanti ai manifestanti

    Siamo di fronte a casi in cui lo scontro si trasforma nel suo opposto e assume le caratteristiche tipiche della nonviolenza. Sono gesti nati nel mondo dello sport e che negli anni hanno assunto un potente valore simbolico antirazzista.
    2 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)