Comunicato dell'11 ottobre 2008

Efferato attentato alla Piccola Casa della Pace di San Severo

Casa Eirene è un’esperienza nata a San Severo da circa 4 anni con degli obiettivi ambiziosi per il nostro territorio: promuovere una cultura dell’ecumenismo cristiano e interreligioso, della ricerca comune della pace, della collaborazione tra i gruppi e le istituzioni, della responsabilità sociale
28 ottobre 2008
Dino d'Aloia

Bandiera della pace Questa notte c'è stato un ulteriore efferato attentato alla Piccola Casa della Pace. In una stanza esterna alla Casa, ma attigua, hanno fatto esplodere una bombola di gas che ha sventrato diversi muri della Piccola Casa e trasformato in macerie parte di essa. Un gesto di una violenza inaudita. D'altra parte il tentativo di far scoppiare la bombola di gas c'è stato fin dal primo atto criminale. Lascia sgomento la vista di tanta devastazione gratuita verso una inerme realtà come quella in fase di nascita.
Abbiamo l'impressione inoltre di non essere affatto tutelati dallo Stato e di essere in balia di gente così violenta. Le indagini si fanno a rilento ed intanto tra pochi giorni non rimarrà pietra su pietra. I giornali importanti e le televisioni si sono completamente disinteressati della notizia, pur avendo ricevuto il comunicato stampa e le immagini messe a disposizione gratuitamente da un cine-operatore volontario. Aspettano che scappi il morto per fare articoli ipocriti e di circostanza. Se e quando questo dovesse accadere ricordate che a suo tempo hanno taciuto e hanno fatto finta di non sapere.
I'intento dei promotori della Piccola Casa intanto non cambia: vogliamo continuare il nostro percorso, malgrado le macerie. La festa della legalità e dell'inaugurazione si farà comunque nella data prevista, il 19 ottobre, e, a questo punto si dovrà svolgere all'aperto. Comunque si farà! Non lasciateci soli dunque, perchè la vostra vicinanza è l'unica vera speranza.
Con l'amarezza nel cuore, Dino d'Aloia.

Cari amici,

Casa Eirene è un’esperienza nata a San Severo da circa 4 anni con degli obiettivi ambiziosi per il nostro territorio: promuovere una cultura dell’ecumenismo cristiano e interreligioso, della ricerca comune della pace, della collaborazione tra i gruppi e le istituzioni, della responsabilità sociale. A questo scopo organizza tante iniziative che vanno dagli incontri interreligiosi, alle iniziative di interesse più spiccatamente sociale o culturale, dalle conferenze sulla nonviolenza alle esperienze di promozione della cultura del consumo critico in collaborazione con l’Associazione Libera o con i consorzi del commercio equo e solidale. Altre nostre attività svolte le troverai sul nostro sito www.casaeirene.org

Per avere maggiore forza ed autonomia abbiamo scelte di dotarci di una sede, molto ben attrezzata, che tra l’altro mettiamo a disposizione di tante associazioni che ce lo chiedono visto che il Comune non si rende disponibile in tal senso.

Come potete immaginare le spese del mantenimento della struttura di Casa Eirene, e quelle legate all’organizzazione degli eventi, sono notevoli. Noi abbiamo fatto la scelta di accettare solo i contributi dei sostenitori e i proventi delle nostre attività. Non abbiamo alle nostre spalle nessuna istituzione che ci sostenga (e che quindi condizioni le nostre scelte). In questo modo difendiamo i nostri propositi di apertura, libertà e pluralismo.

Con questa lettera intendiamo fare un appello a tutti voi: se credete anche voi nelle nostre finalità e ne avete la possibilità, sostieneteci con il vostro contributo. Ne abbiamo bisogno se vogliamo continuare con serenità nella nostra “impresa”. Da alcuni mesi infatti stiamo andando in passivo nei conti e se le cose non migliorano dovremo prima o poi interrompere la nostra impresa, almeno nella forma attuale.

Il nostro numero di ccp è 57397184 intestato ad Associazione Eirene, via Daunia 41, 71016 San Severo, Fg

Il nostro IBAN: IT55 U 07601 15700 000057397184

Grazie dell’attenzione e auguri di pace a tutti voi. Sempre.
San Severo, 12 ottobre 2008
Per l’Associazione Eirene
Dino d’Aloia

Articoli correlati

  • I Giardini di Pace e Memoria
    Pace
    Un ponte Alife e Teano con il Gemellaggio dei Giardini dei Diritti Umani e della Nonviolenza

    I Giardini di Pace e Memoria

    Giornata internazionale dei Diritti Infanzia e Adolescenza e Giornata nazionale dell'Albero è avvenuto il Gemellaggio tra il "Giardino dei cinque Continenti e della Nonviolenza di Scampia" ed il "Giardino della Pace, della Memoria e del Creato, presidio di Pace, di Nonviolenza e di legalità"
    23 novembre 2021 - Laura Tussi
  • Strategie efficaci e nonviolente per la pace
    Pace
    Promuovere nuovi approcci alla sicurezza internazionale

    Strategie efficaci e nonviolente per la pace

    Attraverso questa pubblicazione, desideriamo invitare i responsabili politici tutti, compresi i dirigenti della Chiesa, a unirsi alla nostra missione prendendo in considerazione, adottando, finanziando e implementando politiche che promuovano opzioni nonviolente.
    20 novembre 2021 - Pax Christi International
  • Il Giardino dei continenti e della Nonviolenza
    Sociale
    Scampia, ricordata Stefania Formicola, vittima di femminicidio, con una targa

    Il Giardino dei continenti e della Nonviolenza

    A Napoli nel quinto anniversario, posa della targa nel "Giardino dei Continenti e della Nonviolenza". In questo cerchio di fratellanza e sorellanza sono stati presenti anche gli studenti.
    27 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Donna è Pace
    Pace
    L’impegno delle donne contro la guerra, contro militarismo, bellicismo e colonialismo

    Donna è Pace

    Le donne prime protagoniste delle innumerevoli iniziative spontanee di opposizione all’inutile strage della prima guerra mondiale e la storia del protagonismo delle donne anche durante la resistenza al fascismo.
    12 ottobre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)