Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

    Oltre la guerra

    Comunicato stampa per l'Annuario geopolitico della pace 2005

    21 novembre 2005

    “Il 7 novembre 2004 novembre inizia l’operazione Al Fajr, l’alba, che vede impegnati circa 12mila soldati tra esercito e marines, più le truppe della Guardia nazionale irachena. La città è sigillata. I bombardamenti sono massicci: elicotteri, F16, F18, artiglieria pesante. Testimoni raccontano di armi al fosforo, pioggia di fuoco che brucia tutto quello che tocca, parlano di bombe che una volta sganciate generano una serie di anelli di fumo denso e nero che rimane nell’aria 2 ore. Molti parlano di gas, di un forte odore di cipolla, di difficoltà respiratorie, di ferite che si aprono nella pelle”. È l’inizio della cronaca del massacro di Falluja, la città irachena rasa al suolo nel novembre 2004, di una volontaria di “Un ponte per” – diversi mesi prima dello scoop di Rainews24 sull’uso delle bombe al fosforo bianco da parte delle Forze armate statunitensi – che ora si può leggere sul nuovo Annuario geopolitico della pace, in libreria e nelle botteghe del commercio equo e solidale dalla fine di novembre.

    Ma non c’è solo Falluja: la tragedia dei Saharawi, il popolo dimenticato; l’inarrestabile ascesa della Cina; la Gran Bretagna qualche mese dopo gli attentati nella metropolitana di Londra; la guerra e i dopoguerra visti da in generale; la produzione e il commercio delle armi, sempre in aumento; le ragioni economiche della guerra; lo tsunami e il bluff degli aiuti umanitari; i militari alla ricerca di volontari per il nuovo esercito professionale, fin dentro le aule scolastiche; tutte le attività e le iniziative di un intero anno del movimento pacifista; dodici mesi di informazione sociale e mediattivismo per la pace. Sono le speranze di pace e i rumori di guerra che si sono alternati in ogni angolo di mondo in quest’anno che ormai volge al termine e che l’Annuario geopolitico della pace 2005 – giunto alla quinta edizione – documenta e racconta, analizza e interpreta, mettendo in evidenza tutto quello che la “grande informazione” omette, trascura e censura: 12 mesi di azioni di pace e fatti di guerra, i conflitti cancellati, i dopoguerra dimenticati, le questioni più scottanti; e, nelle pagine arcobaleno, consigli per la lettura e la navigazione.



    Analisi, articoli, cronologie, interviste e schede di:
    Giacomo Alessandroni, Luca Kocci, Salvatore Scaglione, Radegonde Nizigiymana, Arrigo Pallotti, Luciano Ardesi, Kizito Sesana, Mario Zamponi, Fernando Torres, Aldo Zanchetta, Guido Samarani, Fabio Alberti, Paola Gasparoli, Arturo Marzano, Francesca Lacaita, Lazzaro Pietragnoli, Silvia Reina, Michele Paolini, Fabio Mini, Vladimiro Giacchè, Giorgio Beretta, Mario Vadacchino, Emilio Carnevali, Cinzia Sciuto, Domenico Gallo, Sergio Tanzarella, Carlo Gubitosa, Peppe Sini, Alessio Domenighini, Francesco Iannuzzelli.
    Con la collaborazione del settimanale “Internazionale” e dell’associazione PeaceLink.
    Foto di Giuliana Sgrena.

    Note:

    Fondazione Venezia per la ricerca sulla pace
    Oltre la guerra. Annuario geopolitico della pace 2005
    a cura di Luca Kocci, Milano, Altreconomia - Terre di Mezzo editore, 2005
    pp. 286, euro 18



    Informazioni e contatti:
    Luca Kocci, curatore: tel. 3406099673, e-mail lkocci@tiscali.it
    Altreconomia-Terre di Mezzo, editore: tel. 0248953031, e-mail segreteria@altreconomia.it

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)